Amarene/Ciliegie/ Crostate/ Dolci/ Marmellata

CROSTATA DI FARRO CON CONFETTURA DI CILIEGIE E VISCIOLE

Oggi vi presento una versione di crostata realizzata con una frolla al farro. Risulta rustica e friabile, dal sapore intenso.

Per la farina di farro ringrazio Principe Corsini che coltiva il farro dicocco, una delle più antiche tipologie esistenti. Si tratta si una farina a bassissimo contenuto glicemico, ricca di vitamina B e con proprietà antiossidanti. La potete trovare nello shop ➡️ https://principecorsini.com/shop/

Ho utilizzato le preziose e genuine uova dell’ Az. Agr. Mancini ottenute da galline allevate nel pieno rispetto animale ed ambientale ➡️ https://manciniaziendaagricola.weebly.com/

Ho farcito la mia crostata con la confettura di ciliegie dell’ Az. Agr. Pietrazita che utilizza solo frutta propria, coltivata nei loro campi senza trattamenti! Una bontà indescrivibile ➡️ https://instagram.com/pietrazita_agricolturasicilia?utm_medium=copy_link

E per finire ho arricchito il mio dolce con deliziose visciole, molto simili alle amarene, lasciate asciugare al sole e invasettate nel loro succo per creare un prodotto a dir poco strepitoso. Ringrazio Best of the Apps per avermele fatte conoscere! Il loro shop si occupa di solidarietà, troverete i migliori prodotti locali di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio ➡️ https://bestoftheapps.shop/

CROSTATA DI FARRO CON CONFETTURA DI CILIEGIE E VISCIOLE

Ingredienti:
300 gr di farina di farro (io Principe Corsini)
100 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
2 uova (io Az.Agr. Mancini)
Confettura di ciliegie (io Az.Agr. Pietrazita)
Visciole sciroppate (io Best of the Apps)

Lavorate la farina di farro con lo zucchero e il burro tagliato a pezzetti. Proseguite finchè l’impasto diventerà sabbioso.
Aggiungete le uova e incorporatele completamente.
Formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola trasparente. Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Imburrate e infarinate una tortiera da 26 cm.
Riprendete la frolla dal frigo e stendetela con un mattarello aiutandovi con la carta forno. Datele una forma rotonda e trasferitela nella tortiera.
Bucherellate il fondo con una forchetta.
Versate al suo interno la confettura di ciliegie e le visciole.
Infornate a 180 gradi forno statico per 35/40 minuti.

Se vi piace potete anche aggiungere la gelatina sulla superficie della crostata, per creare un effetto più compatto e conservare meglio il dolce.

Mandorle/ Mortadella/ Olive/ Primi piatti/ Vino

CASERECCE CON MORTADELLA, PATÈ DI OLIVE E MANDORLE

Un mix di ingredienti combinati tra loro con opportuni equilibri, può creare un piatto bomba dal sapore inaspettato!!!!

Ho utilizzato la pasta Senatore Cappelli dell’azienda Nicchie di Puglia che segue la procedura di produzione affinché il prodotto finale mantenga inalterate le proprietà organolettiche ed antiossidanti. Sono rimasta soddisfatta dal sapore e della consistenza e non ho dubbi sul consigliarla a voi ➡️ https://www.nicchiedipuglia.com/

Per il condimento ho scelto il patè di olive nere di Sicily on table che dalla Sicilia ci regala ottimi prodotti artigianali ➡️ https://www.sicilyontable.com/

La mortadella è senza conservanti, morbida e profumata, facilmente digeribile e irresistibile… come ogni prodotto di Salumificio Franceschini che nel suo shop online vi farà venire l’acquolina!!! Correte a vedere ➡️ https://www.bottegafranceschini.it/

E le mandorle salate e aromatizzate, le avete mai assaggiate??? Da Pitittu di Sicilia le potete trovare, insieme a moltissime specialità accuratamente selezionate e soprattutto, potrete vedere lo stile originale che differenzia Pitittu dalle altre aziende… l’amore e la cura per i dettagli rendono ogni confezione unica e speciale… pacchetti regalo confezionati a mano, con canovacci tipici Siciliani, belli come quello che potete vedere nella foto della mia ricetta. Fatevi tentare anche voi utilizzando il mio codice morena10 per avere uno sconto del 10% ➡️ https://pitittudisicilia.it/

Ho condito il mio piatto con il formaggio di capra Scoppolato di Pedona toscano, delicato, dal sapore inconfondibile, perfetto anche da assaporare così com’è oppure per mantecare un risotto… ma sarete voi a decidere come usarlo dopo l’acquisto nello shop ➡️ http://www.scoppolato.it/

E per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosato di Cantina Cauda , Roero Cuchija dal colore tenue… leggero ma sofisticato, ricco di profumi e gusti con note fruttate ➡️ www.cantinacauda.it

CASERECCE CON MORTADELLA, PATÉ DI OLIVE E MANDORLE

Ingredienti:
500 gr di Cassrecce (io Nicchie di Puglia)
180 gr di Paté di olive nere (io Sicily on table)
Olio EVO qb
150 gr di mortadella in pezzo unico (io Salumificio Franceschini)
80 gr di mandorle salate (io al timo e rosmarino di Pitittu si Sicilia)
50 gr di Formaggio di pecora stagionato (io Scoppolato di Pedona)

In accompagnamento: Vino Rosato Cantina Cauda

Tagliate a cubetti la mortadella e mettetela da parte.
Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata per cuocere la pasta.
In una grande padella antiaderente mettete un filo d’olio, fate scaldare e aggiungete il patè di olive. Mescolate.
Tritate la metà delle mandorle e aggiungetele alla salsa.
Mescolate ed inserite anche i cubetti di mortadella. Buttate la pasta e 2 minuti prima della cottura scolatela con la schiumarola e versatela direttamente nella padella con il condimento aggiungendo anche un pochino di acqua di cottura.
Finite la cottura della pasta in padella.
Grattugiate il formaggio di pecora e condite la pasta.
Mescolate ancora e decorate con le mandorle rimaste intere. Il loro profumo di timo e rosmarino inonderà la casa!!!

cioccolato/ Dolci/ Mandorle

BROWNIES SENZA BURRO CIOCCO MANDORLA

Dolcetti irresistibili che si prestano a mille varianti, morbidi e umidi all’interno, oggi ve li propongo in versione SENZA BURRO e al sapore di mandorla!

La prima cosa da sapere è che per essere certi del risultato dovete utilizzare un cioccolato fondente al 70% e nel mio caso ho scelto anche che fosse biologico. Ringrazio Foodu.it che si occupa di shopping collaborativo, in cui degli.esperti approvano.i prodotti da vendere, e dove ogni 4 spese te ne regalano una ➡️ https://linktr.ee/Foodu

Al posto del burro ho utilizzato il latte di mandorla di Terraepane che ho trovato davvero un ottimo sostituto in quanto si tratta di un prodotto biologico e vegano al 100%. Lo trovate insieme ad altre tipologie nel sito ➡️ https://linktr.ee/terraepane_official

Per le uova ho scelto la qualità e freschezza di Az. Agr. Mancini che garantisce, oltre alla qualità del prodotto, anche una vita sana per le galline che le producono ➡️ https://m.facebook.com/mancini.aziendaagricola/

Le mandorle sono eccezionali e ringrazio l’azienda Le primizie del Salento per avermele fatte assaggiare!!! Da loro troverete i sapori della Puglia, senza intermediari, dal campo a casa tua ➡️ https://leprimiziedelsalento.it/

E per accompagnare un dolce cosa c’è di meglio di un ottimo spumante brut??? Io ho scelto il Penombra di DIOTISALVI affinato in acciaio con fermentazione naturale ➡️ https://www.diotisalvi.it/it

BROWNIES SENZA BURRO CIOCCO MANDORLA

Ingredienti x una teglia 24×24:
120gr di cioccolato fondente al 70% di ottima qualità (io Foodu.it)
220gr di zucchero
100 gr di latte di mandorla (io Terraepane)
95 gr di farina 00
2 uova (io AZ.AGR.MANCINI)
15/20 mandorle (io Le primizie del Salento)

Per accompagnare: uno spumante brut di DIOTISALVI

Mettete il cioccolato ed il latte di mandorla in un pentolino a fondo spesso e lasciateli scogliere a bagnomaria (riempite una pentola d’acqua, mettetela sul fuoco e appoggiateci sopra il pentolino con il cioccolato), mescolando ogni tanto.
Lasciate raffreddare completamente, aiutandovi aggiungendo un po’ di zucchero che, essendo più freddo, velocizzerà il raffreddamento della crema.
Solo quando il composto sarà freddo, inserite le uova precedentemente sbattute con una forchetta (non dovete montarle), inserite anche lo zucchero rimasto e la farina.
Mescolate per bene con una spatola in silicone finchè il composto risulterà ben amalgamato e avrà raggiunto una consistenza densa.
Rivestite uno stampo quadrato o rettangolare con carta da forno e verseteci il composto livellandolo per bene.
Ricoprite la superficie con un po’ di mandorle.
Infornate a 180° per 30/35 minuti.
Una volta sfornato dovrà risultare asciutto in superficie e umido all’interno.
Tagliate la torta formando dei quadretti. I vostri brownies sono pronti ma, aspettate che si siano raffreddati prima di mangiarli.
Adesso stappate una bottiglia di ottimo spumante e brindate!!!

Senza categoria

SALAMELLE AL SUGO PICCANTINO AROMATIZZATE AL VINO

Ma quanto sono buone le salamelle??? Fantastiche alla griglia ma anche in umido, con un bel sughetto in cui intingere il pane!
Nella mia versione ho aggiunto un po di originalità grazie al sale al vino rosso di cui ringrazio Sapori Antichi che ha regalato un profumo speciale al mio piatto ➡️ https://www.saporiantichisrl.com//it/

E anche grazie all’azienda Sicilikes che con I suoi capperi alla contadina ha dato un tocco salato e piccantino alla mia ricetta. Nel vasetto troverete: 70% di capperi, Origano, aglio, peperoncino e olio di semi. Davvero buoni!!! ➡️ https://www.sicilikes.com/

La passata di pomodoro è di Nicchie di Puglia come anche l’olio extravergine di oliva. Prodotti 100% regionali dal sapore inconfondibile, che io ho trovato davvero buoni e curati, anche nel packaging ➡️ https://www.nicchiedipuglia.com/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosso Gutturnio Superiore “La Gobba” di Vini Testa , autorevole, con tannini giustamente morbidi. E’ un vino corposo dal colore rosso rubino, profumo  intenso e sapore asciutto leggermente amandorlato. Ottenuto dalla vinificazione di uve Barbera (70%) e Croatina (30%), accuratamente selezionate. Questo vino viene prodotto solo nelle migliori annate ➡️ https://www.vinitesta.it/

SALAMELLE AL SUGO PICCANTINO AROMATIZZATE AL VINO

Ingredienti:
6 salamelle di suino o verzini
600 ml di passata di pomodoro (io Nicchie di Puglia)
Un cucchiaio di capperi alla contadina (io Sicilikes)
Una manciata di sale al vino (io Sapori Antichi)
Olio Evo qb (io Nicchie di Puglia)
Mezza cipolla rossa

In accompagnamento: Vino rosso Gutturnio Superiore di Vini Testa

Fate soffriggere la cipolla con l’olio EVO, a me piace abbondante quindi copro completamente il diametro della pentola e mi alzo di circa mezzo centimetro.
Poi appoggiate le salamelle e rosolatele su tutti i lati finché avranno.un colore uniforme.
A questo punto versate la passata di pomodori e aggiungete sale al vino e capperi alla contadina (composti da aglio, Origano, peperoncino, olio di semi)
Durante la cottura, girate le salamelle ogni 10 minuti.
Fate cuocere per circa 30/40 minuti.

Primi piatti/ Riso/ Vino

RISOTTO AL PESTO DI AGRUMI E LARDO

La sera iniziano a scendere le temperature e a casa nostra torna la voglia di risotti! In questo caso di tratya di un piatto molto particolare, un perfetto equilibrio tra agrumi e lardo… una delizia indescrivibile!

Il pesto di agrumi è un mix di Polpa di arancia 60%, mandorla 30%, polpa di limone, olio di semi di girasole, capperi, aglio, pepe acciughe e basilico, fornitomi da Emporio Sicilia che di cose buone e dal sapore artigianale ne ha davvero tante, date un’occhiata ➡️ https://www.emporiosicilia.it/

Il lardo è invece una delle prelibatezze di Hiblasus che produce e vende salumi a km0 senza glutine, buoni perché artigianali e dal sapore inconfondibile ➡️ https://hiblasus.it/

Per accompagnare il mio piatto hp scelto un Vino fresco, di buona intensità, colore Cerasuolo brillante, giovane e perfetto per primi piatti, piccola cacciagione, formaggi e zuppe di pesce! Terre di Gerace di Barone Macrì ➡️ https://www.baronemacri.it/

RISOTTO AL PESTO DI AGRUMI E LARDO

Ingredienti:
500 gr di riso Carnaroli
Circa 100 gr di pesto di agrumi (io Emporio Sicilia)
200 gr di lardo (io Hiblasus)
Mezzo bicchiere di vino bianco
Olio EVO qb
Una noce di burro
Mezzo scalogno
Brodo di verdure

Accompagnamento:
Vino rosato Terre di Gerace di Barone Macrì

Per il brodo di verdure io ho fatto cuocere in abbondante acqua salata, cipolla, sedano e carote.
Per preparare il risotto, fate il soffritto con lo scalogno e un filo d’olio EVO. Poi fate tostare il riso girandolo per un paio di minuti. Adesso aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate.
Continuate la cottura del riso aggiungendo brodo secondo necessità. A metà cottura aggiungete il pesto di agrumi (preparato con polpa di arancia, mandorle, polpa di limone, olio di semi di girasole, capperi, aglio, pepe acciughe, basilico).
Due minuti prima della fine della cottura, aggiungete il lardo tagliato a pezzetti piccoli, lasciandone da parte qualche  fettina tagliata sottile. Mescolate per far sciogliere il lardo.
Quando il risotto sarà pronto dovrete aggiungere una noce abbondante di burro nella pentola con il riso, per mantecarlo. Girate molto velocemente per farlo assorbire.
Lasciate riposare per 2 minuti e servite guarnito con una fettina di lardo, accompagnato da un buon bicchiere di vino!