Browsing Category

Vino

Pancetta/ Pasta/ pomodoro/ Primi piatti/ Salamella/ Salsiccia/ uova/ Vino

ORECCHIETTE ALLA ZOZZONA

Perché si chiama così? Perché è un piatto ricco di sapori forti e impegnativi ma che vale la pena provare!!! Guanciale, salsiccia, pomodoro, uova…. una libidine!!!!

Ecco gli ingredienti utilizzati:

– Orecchiette e guanciale di Sapore in Tavola  : l’ azienda ha l’obiettivo di portare sulle tavole degli italiani sapori senza tempo e dimensione rendendo unico e speciale ogni assaggio. Valorizza il lavoro di artigiani e piccoli produttori che con grande passione portano avanti ricette della tradizione italiana, dal sapore casalingo. 
I prodotti sono stati selezionati con cura facendo attenzione alla tradizione, alla qualità e all’esaltazione delle materie prime. Vi consiglio di provare, non ve ne pentirete ➡️ https://www.saporeintavola.it/

– Passata di pomodoro di Delizie d’Autore: la semplice passata di pomodoro di una volta, al profumo di basilico… naturale e buona! Si perché l’azienda utilizza solo prodotti italiani e genuini seguendo le stagionalità per garantire che siano tutti nutrienti e salutari e soprattutto, in questo modo, si rispetta l’ambiente ➡️ https://www.delizie-dautore.it/

– Olio Extravergine di oliva di Sicilikes : di qualità superiore, ottenuto da olive siciliane “Nocellara Etnea” secondo procedimenti meccanici. Un prodotto certificato IGP ➡️ https://www.sicilikes.com/

PER tagliare il guanciale ho utilizzato un coltello di Collini Shop : supertagliente, non ho fatto alcuna fatica o pressione, con manico perfettamente impugnabile, adatto ad ogni tipo di taglio. Questo ed tantissimi altri coltelli potete trovarli nello shop ➡️ https://www.coltelleriacollini.it/

E per accompagnare il mio piatto ho scelto un Nero d’Avola Kammut di Bagliesi Vini : Rosso rubino intenso, con sentori di frutti di bosco come ribes, mirtilli e fragoline. L’aroma che lascia al naso è molto intenso e gradevole. In bocca è morbido e vellutato; giustamente tannico, lascia un retrogusto piacevole e persistente ➡️ https://www.bagliesi.it/

ORECCHIETTE ALLA ZOZZONA

Ingredienti:
500 gr di orecchiette (io Sapore in tavola)
200 gr di guanciale (io Sapore in tavola)
2 tuorli d’uovo
500 ml di passata di pomodoro (io Delizie d’Autore)
2 salamelle
Un pezzetto di scalogno
Olio EVO (io Sicilikes)
Pepe
Parmigiano grattugiato
Accessori: coltello supertagliente (io Collini Shop)

In abbinamento: Nero d’Avola Kammut di Bagliesi Vini

Per prima cosa tagliate a pezzetti il guanciale utilizzando un coltello molto affilato per evitare di “massacrare” il prodotto.
In una grande padella antiaderente mettete un pochino di olio EVO e fate rosolare lo scalogno.
Aggiungete il guanciale che deve asciugarsi e diventare croccante. Prima che sia completamente pronto, inserite anche la salsiccia tagliata a pezzetti e rosolatela su tutti i lati.
Per ultima aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere. Regolate di sale.
Nel frattempo mettete a cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata.
Mentre la pasta cuoce prendete i 2 tuorli e sbatteteli con sale, pepe e una bella manciata di Parmigiano grattugiato. Create una bella salsina.
Quando le orecchiette saranno cotte, trasferitele nella padella con il condimento. Mescolate.
Aggiungete la cremina di uova, saltate a fuoco spento e condite con Parmigiano grattugiato. Troppo buoneee!

Pasta/ pomodoro/ Primi piatti/ Vino

LINGUINE AL POMODORO SAN MARZANO E ORIGANO SICILIANO

Una specie di pizzaiola senza le olive, tanto semplice quanto buona!

Come sempre sottolineo che gli ingredienti fanno la differenza, se la materia prima è di qualità, lo è anche il piatto!

Ecco quali prodotti ho utilizzato:
– Linguine di Pastificio Setaccioro : dal colore giallo tipico del grano duro, con buona rigorosità che permette di accogliere perfettamente ogni sugo, senza conservanti né coloranti per preservare la purezza del prodotto ➡️ https://www.setaccioro.it/

– Pomodori pelati San Marzano di Rominella : dal sapore tipicamente agrodolce, forma allungata, polpa soda e pochi semi. L’azienda segue accuratamente il percorso dal seme al prodotto finito e inscatolato, trasformandolo a poche ore dalla raccolta per garantirne la qualità ➡️ http://www.rominella.it/

– Origano di Eccellenze agrigentine : il prodotto si chiama “Foglioline” proprio perché all’interno del vasetto troverete SOLO le foglie dell’origano, nessun rametto macinato per fare volume! Da ciò si deduce la qualità garantita anche dall’intenso profumo che troverete all’apertura ➡️ https://www.eccellenzeagrigentine.it/

– Olio extravergine di oliva di Frantoio Paolocci : colore verde smeraldo, con riflessi dorati; odore fruttato che ricorda il frutto sano, fresco, raccolto al punto ottimale di maturazione; sapore di fruttato medio con equilibrato retrogusto di amaro e piccante d’intensità variabile; acidità totale massima dello 0,50%.➡️ https://www.frantoiopaolocci.it/

Per accompagnare ho scelto il Vino rosso Piccolo 500 di Crodi’s Wine: Merlot 70%, Cabernet Franc 30%. È la percentuale delle due varietà presenti, ne deriva un grandissimo equilibrio olfattivo e gustativo, il frutto esuberante del Merlot con il verde speziato del Cabernet. Profumi eleganti, floreali e fruttati, speziato con apporto equilibrato di aromi del legno; tannini aggressivi ma molto  dolci equilibrati da ottima materia estrattiva e supportati da giusto calore alcolico ➡️ https://agriturismocrodialcontadin.it/osteria-al-contadin-combai/vini/

LINGUINE AL POMODORO SAN MARZANO E ORIGANO SICILIANO

Ingredienti:
500 gr di linguine (io Pastificio Setaccioro)
800 gr di pomodori pelati San Marzano (io Rominella)
2 acciughe
Uno spicchio d’aglio
Sale qb
Olio EVO qb (io Frantoio Paolocci)
Origano di Sicilia (io Eccellenze agrigentine)

Prendete una grande padella antiaderente, mettete un filo d’olio EVO e fate soffriggere le acciughe con l’aglio.
Aggiungete i pelati di pomodoro San Marzano, schiacciando i pomodori per farne uscire il succo.
Fate cuocere regolando di sale.
Cospargete con un bel po’ di origano e mescolate.
Buttate le linguine in abbondante acqua salata e quando saranno pronte mettetele nella padella con il condimento e fate saltare un minuto mescolando.
Aggiungete a freddo ancora un pochino di origano e di olio EVO.

Per accompagnare: Vino rosso Piccolo 500 di Crodi’s Wine

Formaggio/ Pasta/ Primi piatti/ Speck/ Vino

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

La conoscete la pasta Senatore Cappelli???? Se non l’avete ancora provata dovete rimediare perché ve ne innamorerete! Nulla a che vedere con la pasta tradizionale e commerciale… una consistenza inconfondibile, una capacità di assorbimento del condimento senza paragoni!!! Nel mio piatto ho utilizzato i maccheroni di Mulino Calogiuri che ringrazio perché dagli anni 60 ci fornisce prodotti artigianali impeccabili ➡️ https://www.ilmulinocalogiuri.it/

E con un pecorino stagionato buono come quello che ho usato io, di Caseificio Codonesu , il mio piatto non poteva essere migliore!!! Un profumo intenso, accompagnato da un sapore di latte e cereali… buono anche da assaporare al naturale… fantastico!!!
Anche il vino in accompagnamento arriva dalla Sardegna, sempre di Caseificio Codonesu… un ottimo Cannonau di Sardegna dal bouquet intenso, caldo e dal gusto pieno e saporito ➡️ https://www.caseificiocodonesu.it/

Per l’ottimo speck ringrazio Carpano Speck che dal cuore delle Dolomiti produce carni, salumi, formaggi e latticini. Lo speck cuore è ottenuto da cosce di suino salate, aromatizzate, affumicate e stagionate ➡️ https://www.carpanoshop.com/

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

Ingredienti:
50p gr di maccheroni Senatore Cappelli (io Mulino Calogiuri)
150 gr di speck (io Carpano Speck)
200 gr di pecorino stagionato (io Caseificio Codonesu)
Olio EVO qb

In accompagnamento: Vino Cannonau di Sardegna di Caseificio Codonesu

Per prima cosa tagliate lo speck a fettine e poi a pezzetti.
Prendete una padella antiaderente e versateci un filo d’olio EVO, scaldate e fate arrostire lo speck fino a renderlo croccante.
Mettete a bollire l’acqua salata per la pasta.
Nel frattempo prendete il pecorino e grattugiatelo in una terrina (intanto assaggiatene un pezzo… è troppo buono!!!)
Buttate nell’acqua bollente i maccheroni e fateli cuocere. Un paio di minuti prima della fine della cottura trasferiteli con una schiumarola nella padella con lo speck, aggiungendo un mestolo della loro acqua di cottura.
Accendete il fuoco e fate saltare la pasta, aggiungendo il pecorino in più riprese. Mescolate e saltate fino alla fine.
Lasciate un pochino di pecorino da parte per usarlo a freddo sui maccheroni pronti.

Mozzarella/ Pasta/ Pistacchi/ Primi piatti/ Vino

PASTA 6 COLORI CON PESTO DI PISTACCHIO E MOZZARELLA FIORDILATTE

Un piatto colorato e ricco di sapore! Un abbinamento che rappresenta sapori tipici Italiani, ingredienti che stanno bene insieme e che sicuramente vi stupiranno!

La pasta 6 colori di Sapori Antichi racchiude sapori e colori di barbabietola, spinaci, curcuma, nero di seppia e paprika! Trafilata al bronzo e di qualità assoluta ➡️ https://www.saporiantichisrl.com/it/

Spano Sapori con il suo pesto di pistacchio realizzato con vero pistacchio di Bronte, dal sapore intenso, perfetto per ogni portata ➡️ https://www.sicilian-pistachio.com/

Per rendere speciale il mio piatto ho scelto la mozzarella Fiordilatte di Caseificio S. Antonio derivata da latte certificato proveniente da allevamenti campani, lucani e pugliesi… un sapore meraviglioso e che crea dipendenza!!! ➡️ https://www.caseificiosantantonio.com/

Per accompagnare ho scelto un ottimo bianco frizzante “C’era Una Volta” di Vini Testa, fresco dal profumo intenso con piacevoli note fruttate, ottenuto da uve autoctone accuratamente selezionate ➡️ https://www.vinitesta.it/shop/

PASTA 6 COLORI CON PESTO DI PISTACCHIO E MOZZARELLA FIORDILATTE

Ingredienti:
250 gr di pasta 6 colori (io Sapori Antichi)
90 gr di pesto di pistacchio (io Spano Sapori)
150 gr di Mozzarella Fiordilatte (io Caseificio S. Antonio)
Olio EVO qb

Per accompagnare: Vino bianco frizzante “C’era una volta” di Vini Testa

Mettete a bollire abbondante acqua salata.
A parte, in una pentola antiaderente scaldate un dito d’olio EVO e aggiungete il pesto di pistacchio. Mescolate per creare una cremina densa.
Buttate la pasta e mentre cuoce tagliate a pezzetti la mozzarella.
Quando la pasta sarà cotta scolatela nella padella col pesto, mescolate, aggiungete la metà della mozzarella e mescolate per renderla filante, poi utilizzate la restante a pezzetti a freddo sopra alla pasta.

Mandorle/ Mortadella/ Olive/ Primi piatti/ Vino

CASERECCE CON MORTADELLA, PATÈ DI OLIVE E MANDORLE

Un mix di ingredienti combinati tra loro con opportuni equilibri, può creare un piatto bomba dal sapore inaspettato!!!!

Ho utilizzato la pasta Senatore Cappelli dell’azienda Nicchie di Puglia che segue la procedura di produzione affinché il prodotto finale mantenga inalterate le proprietà organolettiche ed antiossidanti. Sono rimasta soddisfatta dal sapore e della consistenza e non ho dubbi sul consigliarla a voi ➡️ https://www.nicchiedipuglia.com/

Per il condimento ho scelto il patè di olive nere di Sicily on table che dalla Sicilia ci regala ottimi prodotti artigianali ➡️ https://www.sicilyontable.com/

La mortadella è senza conservanti, morbida e profumata, facilmente digeribile e irresistibile… come ogni prodotto di Salumificio Franceschini che nel suo shop online vi farà venire l’acquolina!!! Correte a vedere ➡️ https://www.bottegafranceschini.it/

E le mandorle salate e aromatizzate, le avete mai assaggiate??? Da Pitittu di Sicilia le potete trovare, insieme a moltissime specialità accuratamente selezionate e soprattutto, potrete vedere lo stile originale che differenzia Pitittu dalle altre aziende… l’amore e la cura per i dettagli rendono ogni confezione unica e speciale… pacchetti regalo confezionati a mano, con canovacci tipici Siciliani, belli come quello che potete vedere nella foto della mia ricetta. Fatevi tentare anche voi utilizzando il mio codice morena10 per avere uno sconto del 10% ➡️ https://pitittudisicilia.it/

Ho condito il mio piatto con il formaggio di capra Scoppolato di Pedona toscano, delicato, dal sapore inconfondibile, perfetto anche da assaporare così com’è oppure per mantecare un risotto… ma sarete voi a decidere come usarlo dopo l’acquisto nello shop ➡️ http://www.scoppolato.it/

E per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosato di Cantina Cauda , Roero Cuchija dal colore tenue… leggero ma sofisticato, ricco di profumi e gusti con note fruttate ➡️ www.cantinacauda.it

CASERECCE CON MORTADELLA, PATÉ DI OLIVE E MANDORLE

Ingredienti:
500 gr di Cassrecce (io Nicchie di Puglia)
180 gr di Paté di olive nere (io Sicily on table)
Olio EVO qb
150 gr di mortadella in pezzo unico (io Salumificio Franceschini)
80 gr di mandorle salate (io al timo e rosmarino di Pitittu si Sicilia)
50 gr di Formaggio di pecora stagionato (io Scoppolato di Pedona)

In accompagnamento: Vino Rosato Cantina Cauda

Tagliate a cubetti la mortadella e mettetela da parte.
Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata per cuocere la pasta.
In una grande padella antiaderente mettete un filo d’olio, fate scaldare e aggiungete il patè di olive. Mescolate.
Tritate la metà delle mandorle e aggiungetele alla salsa.
Mescolate ed inserite anche i cubetti di mortadella. Buttate la pasta e 2 minuti prima della cottura scolatela con la schiumarola e versatela direttamente nella padella con il condimento aggiungendo anche un pochino di acqua di cottura.
Finite la cottura della pasta in padella.
Grattugiate il formaggio di pecora e condite la pasta.
Mescolate ancora e decorate con le mandorle rimaste intere. Il loro profumo di timo e rosmarino inonderà la casa!!!