Browsing Category

Dolci/ Plumcake/ Senza categoria/ / Yogurt

Plum cake al tè Matcha e cacao

Buongiorno mie care!!! 
Dopo il mio precedente post, in cui l’argomento trattato era alquanto serio, oggi voglio ridere un po’ e raccontarvi cosa mi combina la nostra gattina BABY… 
La piccolina è stata salvata da morte certa nell’ottobre del 2011 dal mio compagno Luca. Lui stava rientrando dal lavoro e, in un giorno di nebbia intensa (si vedevano solo 2 metri davanti a sè, poi il nulla), se l’è trovata in mezzo alla strada, seduta sulla striscia centrale, di sera… Ribadisco che non si vedeva un fico secco ed era anche sera quindi il buio riduceva la visibilità, e lei stava lì, in attesa…
In quel momento la sua testa e il suo cuore amante degli animali in modo esasperato, hanno reagito d’istinto, si è fermato e l’ha caricata in macchina. La piccolina aveva 3 mesi ed era talmente spaventata e nello stesso tempo riconoscente, che è rimasta accoccolata sulle sue gambe senza cercare di scappare… Da quel giorno BABY è entrata a far parte della famiglia, rigorosamente protetta dalla nostra cagnolina (che già conoscete) che è anche la padrona di casa!!!!
Eccola dopo pochi giorni dal suo arrivo, quando era ancora un angioletto innocente:
Adesso è diventata una vera peste!!! Ne combina di tutti i colori!!! Ruba qualsiasi cosa, dobbiamo stare attenti a non lasciare mai niente in giro… lei passa e distrugge!!! Ha già rotto un po’ di bicchieri!!! Pensate che, quando mi riempio il bicchiere d’acqua, lei si diverte a giocarci con le zampine e se non la fermiamo in tempo, rovescia tutto!!! Si aggrappa alle tende, si fa le unghie sul divano… Una volta mi ha graffiata vicino all’occhio sinistro… per un pelo non mi ha accecata! Un paio di mesi fa, per evitare di cadere, lei si è letteralmente appesa alla mia mano, infilzandoci dentro le unghie… mi ha aperto la mano, ho ancora la cicatrice… E potrei continuare all’infinito… L’unica cosa che mi permette di amarla alla follia è la sua dolcezza perchè a differenza dei normali gatti, lei è molto affettuosa, le piace stare sulle spalle e farsi trasportare per la casa… E non le piace stare sola!
E’ un terremoto ma le voglio un sacco di bene!!!
Eccola adesso, un po’ più grande, mentre dorme sul divano:
Ed ora, passiamo alla ricetta: un gustoso e goloso plum cake con un tocco di colore dato dal tè matcha e dal cacao!!! Eccolo:

 PLUM CAKE AL TÈ MATCHA E CACAO

Ingredienti:
170gr di farina 00
50gr di burro
120ml di yogurt bianco
2 uova medie
100gr di zucchero
1 cucchiaino di miele (io Luna di Miele)
1 cucchiaio colmo di tè matcha
1 cucchiaio colmo di cacao
Una bustina di lievito per dolci

 
Procedimento:

Fate fondere il burro nel microonde o in un pentolino.
Mettete in una bacinella tutti gli ingredienti tranne il lievito, il cacao e il tè matcha e amalgamateli per bene con le fruste elettriche.
Solo alla fine aggiungete il lievito e mescolate ancora con le fruste.
Dividete l’impasto in 2 parti e mettete in una il cucchiaio colmo di tè e nell’altra il cucchiaio pieno di cacao.
Versate sul fondo di uno stampo per plum cake il composto al cacao, livellatelo e versateci sopra il composto al tè matcha. Volendo potete variegare i 2 colori con l’aiuto di uno stecchino.
Infornate a 180 gradi per 40 minuti. Fate la prova stecchino.

Un bacio,
More

Dolci/ Halloween/ Muffins/ Senza categoria/

Halloween Muffin al tè matcha

Buongiorno Cucciole!!! Siete pronte per la festa più spaventosa dell’anno????
Io sono fondamentalmente una persona curiosa e così, mi sono documentata quà e là per capire meglio le origini e la storia di questa tanto attesa festa masherata:
La parola HALLOWEEN deriva dall’unione delle parole ALL ALLOWS EVE cioè NOTTE DI OGNISSANTI.
I celti facevano coincidere il 31 ottobre con la fine dell’estate, la fine dei raccolti e della mietitura, ed a questo si deve la predominanza del colore arancione in questa festa, mentre invece il colore nero è simbolo del buio portato dall’arrivo dell’inverno.
Si narrava che in questa notte, gli spiriti dei defunti tornassero tra i viventi per impossessarsi del loro corpo, per questo motivo, i celti spegnevano il fuoco per creare un’ambiente poco attraente per gli spiriti, e si mascheravano con le pelli degli animali uccisi in sacrificio per allontanare il maligno.
Da ciò deriva l’abitudine di mascherarsi in questa notte di festa.
La superstizione legata al gatto nero deriva invece dalla convinzione che le streghe potessero trasferire il loro spirito in un gatto… 
La zucca intagliata è dovuta alla storia di un vecchio ubriacone di nome Jack che il 31 ottobre incontrò il diavolo e gli offri la sua anima in cambio di un’ultima bevuta, il diavolo accettò e si trasformo in una moneta per permettere a Jack di pagare l’oste. Jack si mise la moneta in tasca, accanto ad una croce d’argento che, impedì al diavolo di tornare alla sua forma originaria. 
Per liberarlo, Jack si fece promettere che per altri 10 anni il diavolo non tornasse a reclamare la sua anima…  Trascorsi 10 anni, il diavolo tornò e Jack riuscì ad ingannarlo nuovamente dicendogli di salire in cima ad un albero per cogliere l’ultima mela della sua vita, lui accettò e Jack incise velocemente una croce sul tronco, simbolo che lasciò il diavolo sospeso a mezz’aria senza via d’uscita! Questa volta si fece promettere che mai più sarebbe tornato a cercarlo!
Alla sua morte trovò chiuse le porte del paradiso a causa della sua condotta nel corso della vita terrena, bussò alle porte dell’inferno e il diavolo gli disse che la promessa fatta gli impediva di accogliere la sua anima… Jack se ne andò con un tizzone ardente donato dal diavolo per illuminare il suo cammino e lui, per evitare che si spegnesse lo inserì in una zucca intagliata…
E io, dato che mi fanno impressione le immagini troppo cruente, per festeggiare Halloween ho creato una bella zucca in pasta di zucchero, dolcemente adagiata su un muffin al tè matcha.
Mi sto avvicinando alla sugar art, inizio ad essere affascinata da questa tecnica piena di colori e di fantasia! E sto studiando per migliorarmi… si parte dalle cose semplici come questa e poi piano piano, magari riuscirò a creare qualcosa di più grandioso!!!
HALLOWEEN MUFFIN AL TE’ MATCHA
Ingredienti per i muffins:
180gr di farina 00
100gr di zucchero semolato
50gr di burro
1 uovo medio
130ml di latte
Un cucchiaio colmo di tè matcha
Mezza bustina di lievito

Per la decorazione:
Pasta di zucchero di colore nero e arancione
Attrezzi per cake design

Procedimento:

In una terrina setacciate la farina con il lievito, lo zucchero e il tè matcha.
In un’altra terrina mescolate le uova con il burro fuso e il latte.
Unite il tutto ed amalgamate molto bene con le fruste.
Riempite con l’impasto i pirottini inseriti in uno stampo per muffin, fino a metà stampo, non devono essere riempiti troppo perchè per appoggiarci sopra la decorazione in pasta di zucchero, non devono essere troppo alti e bombati.
Infornate a 180 gradi per circa 15 minuti.
Per le decorazioni ho preso spunto dalla rivista Cupcake.
Con la pdz arancione formate una palla. Prendete lo strumento a palla rotonda grande e incidete la parte superiore creando un incavo.
Con lo strumento per il taglio, incidete le righe sul bordo della zucca.
Con la spatolina definite i contorni dell’incavo sulla testa.
Con la palla rotonda piccola create le infossature degli occhi e inseriteci all’interno un pezzettino di pdz nera.
Con lo strumento taglio create la bocca sorridente.
Prendete un piccolissimo pezzetto di pdz arancione e formate una pallina per il naso.
Stendete la pdz nera con un mattarello e ritagliate aiutandovi con un coppapasta, un cerchio del diametro del pirottino, che vi servirà come base per appoggiare la zucca. Puntinatela con uno stecchino.
Disponete la base sul muffin e adagiateci sopra, al centro, la sorridente zucca!!!!!
Felice Halloween!!!!!
Con questa ricetta partecipo al contest di “Le torte di Belinda” e “Il laboratorio di Manu
E al contest:
Dolci/ miele/ Senza categoria/ / Torte

Torta al tè, miele e zucchero di canna, con farina integrale

Miele, Tè, zucchero di canna… 3 ingredienti che amo ma che purtroppo non sono contenuti in molte ricette.
Da ciò è nato il desiderio di creare con la fantasia una torta da colazione che li contenesse tutti.
L’aggiunta di farina integrale è giustificata dalla mia convinzione che il miele si abbini perfettamente a questo tipo di prodotto.
Posso solo dirvi che è molto buona, dal sapore “particolare” e speziato, ottima anche spalmata con altro miele o marmellata.
Il tocco decorativo invece, è dovuto alla mia passione per la micetta HELLO KITTY!!!!! Si, lo so, sono un po’ vecchiotta per certe cose ma, che cosa ci posso fare? Voglio restare bambina!!!!!

TORTA AL TE’ MIELE E ZUCCHERO DI CANNA CON FARINA INTEGRALE

Ingredienti:

350gr di farina integrale
150gr di zucchero di canna
60gr di miele (io millefiori)
200ml di tè
1 bustina di lievito per dolci
3 cucchiai di latte

3 uova
Zucchero al velo per la decorazione
Procedimento:
Fate bollire 200ml di acqua, imbevetevi la bustina di tè. Scioglieteci dentro il miele.
Setacciate la farina con il lievito.
Sbattete le uova con lo zucchero di canna.
Unite al composto di uova e zucchero, il tè col miele e la farina.
Imburrate e infarinate uno stampo apribile, versatevi il composto e livellate.
Cuocete in forno a 180° per 35 minuti (fate la prova con lo stecchino).
Sfornate e spolverizzate con zucchero al velo.

Con questa ricetta partecipo al Contest di Federica: