Browsing Category

Tartufo

Antipasti/ Carne/ Tartufo/ Vino

CARPACCIO TARTUFATO AROMATIZZATO AL BERGAMOTTO

Non si tratta di una vera e propria ricetta ma più che altro di un’idea per un carpaccio alternativo!
E chi l’ha detto che si tratta di un piatto solo estivo???? Io me lo mangio anche in inverno!!!

La carne deve essere di ottima qualità perché è la protagonista del piatto! Io non ho dubbi, Besimauda è una garanzia!  Azienda famigliare cuneese che utilizza solo le migliori materie prime e che effettua un accurato controllo di tutte le fasi di crescita dell’animale. In questo modo possono ottenere una carne rosata di estrema tenerezza, delicata al palato e con basso contenuto di grassi. La filiera corta è sicuramente la scelta migliore. La cosa bella è che la potete ricevere direttamente a casa vostra acquistandola qui ➡️ https://besimauda.it/negozio/

Per dare un tocco in più al mio carpaccio ho utilizzato il tartufo tritato al limone di Capannina Bio che mi ha permesso di evitare anche l’aggiunta del limone spremuto. L’azienda è a gestione famigliare, ogni prodotto è 100% naturale. I tartufi vengono raccolti freschi nei boschi, poi messi nel vasetto con olio di semi di girasole, succo di limone, sale marino integrale di Cervia, aroma tartufo (aroma naturale, olio di oliva). Per provare i prodotti potete utilizzare il mio codice morenaincucina per uno sconto del 10% ➡️ https://capanninabio.it/

Per un piatto da mangiare “a crudo” ho scelto l’olio al bergamotto di Az. Agr. Minnici , Condimento biologico a base di Olio extra vergine d’Oliva e bergamotto di categoria superiore da agricoltura biologica ottenuto mediante brucatura a mano e molite in giornata con aggiunta di aromi naturali di bergamotto. L’azienda realizza tante tipologie di prodotto a base di bergamotto! Un’azienda originale e garantita ➡️ https://www.bergamica.it/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto il Vino rosso Scialusu di Bagliesi Vini: all’olfatto Sentori di piccoli frutti di bosco, ciliegia e marasca.Al palato Morbido equilibrato con retrogusto piacevolmente fruttato. I vini dell’azienda siciliana sono frutto di agricoltura biologica ➡️ https://www.bagliesi.it/

CARPACCIO TARTUFATO AROMATIZZATO AL BERGAMOTTO

Ingredienti:
250 gr di Carpaccio di bovino adulto (io Besimauda)
Tartufo nero tritato (io al limone di Capannina Bio)
Olio extravergine di oliva al bergamotto (io Az. Agr. Minnici)

In abbinamento: Vino rosso Scialusu di Bagliesi Vini

Disponete le fette di carpaccio su un vassoio abbastanza capiente da permettere di non sovrapporre troppo le fette tra di loro e garantire un condimento uniforme.
Irrorate la carne con abbondante olio extravergine.
Spalmate qualche cucchiaino di tartufo tritato, allargatelo sulla superficie per coprire bene il piatto.
A vostro piacere potete aggiungere anche delle scaglie di Parmigiano.
Un’altra variante può essere la scelta di mescolare l’olio con il tartufo prima di condire il piatto.

Formaggio/ Pasta/ Primi piatti/ Senza categoria/ Tartufo/ Vino

FARFALLE AL TARTUFO CON FONDUTA DI FORMAGGIO

Oggi condivido con voi un piatto facilissimo da realizzare e molto pregiato, grazie agli ingredienti che lo compongono:

– Farfalline al tartufo di Sapori Antichi: un formato di pasta che contiene già al suo interno il profumo e il sapore del tartufo! Un prodotto eccezionale così come le tantissime altre tipologie di pasta che potrete trovare nello store: Pasta colorata, pasta insaporita, un mondo tutto da scoprire e soprattutto di alta qualità ed eleganza ➡️ https://www.saporiantichisrl.com//it/

– Formaggio fuso di Caseificio Codonesu : un prodotto sardo composto da formaggio Fiore di Castiadas con aggiunta di ricotta fresca, unione dal sapore deciso e delicato insieme… io ho scelto di utilizzarlo per condire la pasta al tartufo perché si abbina perfettamente, ma essendo morbido nella sua consistenza, può essere utilizzato puro, spalmato sul pane!!! Davvero buono! Potete acquistarlo qui ➡️ https://www.caseificiocodonesu.it/

Per preparare il mio piatto ho utilizzato una meravigliosa padella di Stoneline che permette di cucinare anche senza aggiunta di olio o di grassi: la cottura sarà comunque perfetta e i cibi non si attaccano al fondo.
Non importa se il piano cottura è a gas, in vetroceramica, a induzione o elettrico! Va bene ovunque ed è anche bella da vedere e facile da impugnare!! Andate a dare un’occhiata sul sito per scoprire tutta la gamma ➡️ https://www.stoneline.de/it

Per accompagnare il mio piatto ho scelto il Verdicchio di Matelica Colpaola di colore giallo paglierino, all’olfatto ricordi floreali di biancospino, note fruttate e sentori di pietra focaia e di mandorla fresca. L’assaggio è puntuale e pulito, scorrevole e agile, agrumato, persistente e nuovamente ammandorlato nel retrogusto. Potete acquistarlo da Best of the Apps che seleziona prodotti dell’appennino attraverso un progetto che aiuta una comunità ferita a risorgere ➡️ https://bestoftheapps.shop/

FARFALLE AL TARTUFO CON FONDUTA DI FORMAGGIO

Ingredienti:
250 gr di farfalline al tartufo (io Sapori Antichi)
Formaggio spalmabile fuso ( formaggio Fiore di Castiadas con aggiunta di ricotta fresca) di Caseificio Codonesu
Olio EVO qb

In accompagnamento: Vino bianco Verdicchio di Matelica Colpaola (Best of the Apps)

Pentola Stoneline

La ricetta è molto semplice: dovrete preparare abbondante acqua salata e cuocere le farfalline già aromatizzate al tartufo.
Nel frattempo prendete una padella antiaderente, come la mia di Stoneline nella quale nulla si attacca al fondo, metteteci dentro il formaggio spalmabile sardo, composto da formaggio Fiore di Castiadas e ricotta fresca, date sapore con un pochino di olio extravergine e accendete il fuoco basso. Mescolate velocemente per creare la crema e se serve, aggiungete poca acqua di cottura della pasta.
Quando le farfalline saranno pronte mettetele nella padella con il condimento e mescolate.
Potete servire così oppure aggiungere una grattugiata di tartufo fresco o di Parmigiano.

Melanzane/ Nocciole/ Pasta/ Primi piatti/ Tartufo

RAVIOLI CON CREMA DI MELANZANE, NOCCIOLE E RICOTTA AL TARTUFO

Un piatto delicato e raffinato, diverso dal solito!

La deliziosa crema di melanzane si chiama “sesto senso” ed è prodotta da Melanzì azienda di produzione e commercializzazione di prodotti freschi e trasformati. Ortaggi genuini, coltivati in modo naturale, ottimizzando le risorse idriche ed energetiche, un progetto.di sostenibilità realizzato anche con l’utilizzo di insetti ausiliari che proteggono le colture da quelli dannosi ➡️ https://melanzi.com/it/

L’olio di nocciole, derivato dalla spremitura della nocciola tonda, ricco di omega 6 e omega 9. Dal sapore di nocciola dolce e fruttato, è prodotto da Redonda Giffoni come anche la granella di nocciole. Un’azienda familiare che si dedica anima e corpo alla coltivazione e trasformazione della nocciola in modo artigianale ➡️ https://redonda.it/

La preziosa ricotta al tartufo è un prodotto stagionato di Buontopia che stupisce per il sapore raffinato, intenso, ma, allo stesso tempo, perfettamente equilibrato. Ideale da grattugiare su un primo piatto come ho fatto io!!! Potete ordinarla e riceverla a casa vostra perfettamente imballata sottovuoto ➡️ https://www.buontopia.com/

RAVIOLI CON CREMA DI MELANZANE, NOCCIOLE E RICOTTA AL TARTUFO

Ingredienti:
500 gr di ravioli del plin
180 gr di Crema di melanzane (io Crema sesto senso di Melanzì)
Olio di nocciole qb (Redonda Giffoni)
Granella di nocciole qb (Redonda Giffoni)
100 gr circa di Ricotta al tartufo (Buontopia)

In una padella antiaderente mettete un filo d’olio di nocciole, scaldate e amalgamate con la crema di melanzane (composta da 70% melanzane, olio, capperi, sale, pepe nero e aceto).
A parte fate cuocere i ravioli in abbondante acqua salata.
Quando saranno cotti (ci vorranno circa 5 minuti), scolateli e versateli nella padella con il condimento. Mescolate e aggiungere la granella di nocciole e la ricotta al tartufo grattugiata.
Un piatto semplice d fare ma buonissimo!

Antipasti/ Polpette/ Secondi piatti/ Tartufo/ Yogurt

FALAFEL DI CICERCHIE ACCOMPAGNATI DA CREMA AL TARTUFO

I falafel sono delle polpette di legumi tipiche dei paesi arabi, aromatizzate con varie spezie. Nella loro classica versione l’impasto contiene solo ceci, mentre in quella che vi propongo utilizzo le cicerchie.

Per realizzarli ho utilizzato le cicerchie di Sannio Sapori, un’azienda che si occupa di distribuire prodotti del Sannio. Le cicerchie fanno parte dei nuovi articoli presenti in listino e sono davvero una scoperta per me. Sono legumi della tradizione contadina, della cucina povera e il loro valore è grande se si considera che costano poco ma sono molto versatili in cucina. Nei miei falafel sono state utilissime e scommetto che anche voi avete qualche idea per utilizzarle al meglio!
Vi lascio il link per acquistarle e per trovare ottimi prodotti del Sannio ➡️ https://www.sanniosapori.com/

La farina di ceci, anch’essa alimento della cucina contadina, trova impiego in cucina in moltissime varianti. Io mi sono affidata all’azienda BEI PUTEI perché non si limita a mettere a disposizione i prodotti ma si impegna nella ricerca dei più nascosti e interessanti produttori e coltivatori, quelli che restano nell’ombra perché difficili da raggiungere, quelli di una volta, che ci mettono passione vera e che puntano solo alla qualità… da Bei Putei sono certa che tutto sia speciale ➡️ https://beiputei.com/

Queste polpettine dal sapore orientale, stanno benissimo accompagnate da una salsa e io che come sempre stravolgo tutte le ricette, ho unito alla tradizione araba, quella greca e quella italiana, creando una salsa con yogurt greco e crema di formaggio al tartufo!!! La crema al tartufo è di Terre Nobili che ci garantisce una presenza forte del tartufo nei suoi prodotti, presenza confermata dal gradevole e intenso profumo e dal sapore sublime ➡️ https://www.terrenobili.it/

FALAFEL DI CICERCHIE ACCOMPAGNATI DA CREMA AL TARTUFO 

Ingredienti:
250 gr di cicerchie secche (io Sannio Sapori)
100 gr di farina di ceci (io Bei Putei)
1 cucchiaio colmo di paprika
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cucchiaino di curry
1 ciuffo di prezzemolo
1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla
q.b. olio di arachidi per friggere;
q.b. sale e pepe.


Per la crema d,’accompagnamento:
80 gr di crema di formaggi al tartufo bianco (io Terre Nobili)
50 gr di yogurt greco

Per prima cosa dovete mettere in ammollo le cicerchie secche per almeno 12 ore o anche 24 cambiando l’acqua una volta.
Una volta che si saranno ammorbidite mettetele in un mixer con tutte le spezie (paprika, cumino, curry), il prezzemolo, l’aglio, la cipolla tagliata) e tritate tutto per ottenere un composto unico.
Trasferite in una ciotola e aggiungete la farina di ceci che servirà a dare consistenza all’impasto quindi regolatevi al tatto perché la quantità di 100 gr è indicativa, tutto dipende da quanta acqua hanno trattenuto le cicerchie in ammollo. Dovrete ottenere una consistenza non troppo umida e appiccicosa, che possa essere modellata ma che sia compatta affinché i falafel non si sfaldino in cottura.
Fate raffreddare e riposare in frigorifero per un’ora.
Poi formate delle palline e schiacciatele con la mano per appiattirle.
Cuocete in abbondante olio di semi fino a doratura.
Per accompagnarli ho scelto una crema allo yogurt e tartufo mescolando lo yogurt greco con la crema di formaggi al tartufo bianco.

Pancetta/ Pasta/ Senza categoria/ Tartufo/ uova

CARBONARA CON GRANA E TARTUFO

Una versione rivisita della carbonara in cui utilizzo il grana al posto del pecorino e aggiungo il tartufo nel piatto finito 😉

Gli spaghetti arrivano da Oro della Terra e sono speciali, prima di tutto perché fatti con amore da una famiglia che si dedica giorno e notte alla propria azienda senza intermediari e che crea il prodotto finale utilizzando solo grano delle proprie terre… insomma tutto fatto in casa senza agenti esterni!!! Dovete provarla!!! ➡️ https://www.aziendaagricolasaluzzi.it/

Il guanciale è spettacolare e di questo ringrazio APHOTECA shop un sito web diverso dagli altri, si possono trovare prodotti tipici di diverse aziende su un unico shop, come se li avessi fatti tu a casa tua, con la stessa cura e passione. ➡️ https://www.aphoteca.info/

Il formaggio grana è il Gran Moravia di Brazzale capace di valorizzare tutti i piatti e rendere ogni ricetta ricca e raffinata, esaltandone il gusto e il profumo.➡️ www.brazzale.com

E il tartufo??? Ovviamente Terre Nobili che con i suoi prodotti al tartufo rende speciale ogni piatto, anche perché il tartufo è un po’ come il prezzemolo… si mette dappertutto 🤣🤣🤣 andate a visitare il sito e vedrete quanti profumati prodotti ➡️ www.terrenobili.it

CARBONARA CON GRANA E TARTUFO

Ingredienti:
500 gr di spaghetti (io Oro della Terra)
3 uova
200 gr di guanciale (io APOTHECA)
2 cucchiaini di salsa tartufata (io Terre Nobili)
100 gr di grana grattugiato (io Brazzale)

Tagliate a cubetti il guanciale.
Prendete una padella antiaderente e fatelo rosolare per qualche minuto.
Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata.
In una grande ciotola sbattete 3 uova, mescolate per bene e aggiungete il grana grattugiato. questa è la crema che servirà per condire gli spaghetti.
Un trucco per rendere spumoso il guanciale è quello di buttare nella padella in cui lo stiamo rotolando, qualche goccia di acqua di cottura della pasta per fare l’effetto vapore, vedrete che spettacolo! Buttate gli spaghetti e a fine cottura rovesciateli nella scodella con le uova, aggiungendo anche il guanciale. Mescolate, impiattate e condite con la salsa tartufata.