Browsing Category

Taleggio

Primi piatti/ Radicchio/ Riso/ Speck/ Taleggio

RISOTTO AL RADICCHIO SPECK E TALEGGIO

Un risotto così ricco piace sicuramente a tutti!!!

Per realizzarlo ho utilizzato il riso Roma di Riso Zeme che produce un riso sostenibile e di qualità superiore. Caratteristica distintiva dei loro chicchi è la “gemma” o embrione (quasi del tutto assente nella stragrande maggioranza del riso) visibile su uno dei due lati, indice che una parte dei rivestimenti, quella ricca
di fibre, vitamine e proteine, viene lasciata sul chicco. Un riso eccezionale che potete acquistare qui ➡️ https://risozeme.it/

Lo speck arriva direttamente dal Trentino grazie all’azienda Welponer delizie dal Trentino negozio di prodotti tipici trentini a Cavalese in Val di Fiemme, che da più di 50 anni, la famiglia Welponer gestisce, passando di generazione in generazione, alla costante ricerca delle eccellenze del territorio, cercando di offrire sempre una ampia scelta al miglior prezzo.
Il prodotto da me utilizzato è il loro Cuore di Speck, di produzione artigianale, con poco scarto e molto gusto, saporito ed affumicato. ➡️ https://www.deliziedaltrentino.it/

Per il radicchio ringrazio l’azienda agricola Naturaviva fondata nel 1988, esperta nella coltivazione del radicchio rosso tardivo. Dal 2000 NaturaViva diventa azienda agricola Biologica.
Nel mio risotto ho utilizzato il loro radicchio sott’olio che normalmente si usa come contorno ma che come sempre io ho voluto rivoluzionare per dimostrare che si può utilizzare anche in cottura!!! Ed è buonissimo. Potete acquistarlo qui ➡️ https://aziendaagricolanaturaviva.it/

L’olio EVO arriva dall’azienda agricola Caratelli ed un olio che all’esame olfattivo appare molto timido, gioca molto su note erbacee sfumate e finisce con sentore verde di pomodoro e di foglia di pomodoro molto piacevole. Al palato si percepisce subito una nota piccante sfumata, accompagnata da un sentore medio alto di amaro che si dissolve lasciando una piacevole sensazione. Potete acquistarlo qui ➡️ https://www.aziendaagricolacaratelli.it/

Inoltre, per tagliare speck e radicchio mi sono affidata ai coltelli supertaglienti di Kimera Technologies e ho utilizzato il tagliere infrangibile di Stoneline.

RISOTTO AL RADICCHIO SPECK E TALEGGIO

Ingredienti:
Brodo di verdure qb
400 gr di riso roma (io Riso Zeme)
200 gr di speck (io Welponer)
100 gr circa di radicchio (io Az. Agr. Naturaviva)
100 gr di taleggio
Mezzo bicchiere di vino bianco
Mezzo scalogno
Sale qb
Olio EVO qb (io Az. Agr. Caratelli)

Tagliere Stoneline
Coltello Kimera Technologies

Per il brodo di verdure io ho fatto cuocere in abbondante acqua salata, cipolla, sedano e carote.
Prendete un tagliere e tagliate il radicchio a pezzetti con un coltello ben affilato. Mettete da parte.
Stesso procedimento per lo speck che deve essere tagliato a cubetti.
Per preparare il risotto, fate il soffritto con lo scalogno e un filo d’olio EVO.
Aggiungete lo speck e fatelo rosolare per qualche minuto. Poi inserite anche il radicchio.
Adesso fate tostare il riso girandolo per un paio di minuti. Allungate con mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate.
Continuate la cottura del riso aggiungendo brodo secondo necessità, ci vorranno circa 20 minuti.
Quando sarà pronto dovrete tagliare il taleggio a pezzi e versarlo nella pentola con il riso, per mantecarlo. Girate molto velocemente per farlo assorbire.
Lasciate riposare per 2 minuti e servite.

Pasta/ Primi piatti/ Prosciutto/ Senza categoria/ Taleggio

Busiate siciliane con prosciutto crudo e taleggio

In questo periodo sto avviando molte collaborazioni con aziende sparse per tutta Italia e devo dire che per me è davvero piacevole conoscere nuove realtà e soprattutto provare e condividere attraverso le mie ricette, i prodotti che ricevo.
Alcuni prodotti sono nuovi per me, mai provati forse perché è difficile trovarli nella grande distribuzione e solo i diretti produttori possono fornire garanzia di qualità.
Questo è il caso dell’azienda Molini del Ponte che tra i vari prodotti inviati, ha scelto di farmi provare le busiate siciliane. Si tratta di un tipo di pasta di origine trapanese che si ricava dal grano duro, nel mio caso è stata generata da un grano duro biologico varietà biancolilla.
Ha un sapore molto intenso, e un profumo persistente che riporta al paese di origine…. io ho voluto trasformarle utilizzando un condimento più nordico per unire nord e sud 😉 quindi vi lascio la ricetta


Busiate siciliane con prosciutto crudo e taleggio

Ingredienti:
500 gr busiate (io molini del ponte)
200 gr taleggio
200 gr prosciutto crudo a cubetti
Un goccio d’olio EVO (io Molini del Ponte)
Acqua di cottura qb

Tagliate a cubetti il prosciutto crudo.
Pulite il taleggio e tagliatelo a pezzi.
Mentre l’acqua per la pasta si scalda, fate rosolare il prosciutto crudo con un filo d’olio a fiamma medio alta finché diventerà croccante.
Buttate la pasta nell’acqua salata bollente e mentre cuoce, mettete il taleggio nel pentolino col prosciutto affinché si sciolga. Mescolate spesso e se dopo lo scioglimento del formaggio vi sembrerà troppo denso, allungate con un pochino di acqua di cottura della pasta. Amalgamate bene.
Scolate la pasta e conditela in padella con la crema di taleggio e prosciutto mescolando per bene.

Besciamella/ Carciofi/ Primi piatti/ Senza categoria/ Speck/ Taleggio

Lasagne bianche ai carciofi e speck

Ciao carissime!!! Buon lunedì!
Come avete passato il week end? Il nostro è stato bellissimoooo, uno di quei week end con gli amici giusti e lo stato d’animo giusto, in cui puoi anche non fare niente di speciale ma alla fine della serata ti senti leggero e sereno.
Sabato sera eravamo in 6 a cena a casa nostra, la mia migliore amica Simona, con la quale era da troppo tempo che non passavo una serata, era presente e questo era sufficiente per farmi sentire bene… lei sarà la mia testimone di nozze e ne sono orgogliosa!!!
Oltre a lei c’erano persone a cui tempo molto, amici VERI, quelli che ci saranno sempre nel momento del bisogno e, ritrovarli a casa nostra, tutti insieme mi ha fatto capire che mi serve solo questo: una buona compagnia, una bella mangiata, bella musica in sottofondo e… io sono a posto, non mi serve altro! E penso che sia così anche per voi. Per me l’importante è sentirmi a mio agio, non mi piace ritrovarmi in mezzo a persone con cui non sento di avere nulla in comune e che mi frenano nel mio modo di essere… con loro invece sto veramente bene e li ringrazio.
E il vostro week end come è andato?????
La ricetta di oggi nasce dalla fantasia che si scatena la domenica a casa nostra: mettiamo insieme quello che abbiamo in casa e spesso ne viene fuori qualcosa di sublime, come in questo caso!!!
Non riuscivamo a smettere di mangiarle, sono deliziose!!!!!

LASAGNE BIANCHE AI CARCIOFI E SPECK

Ingredienti (per una pirofila 20 x 30 cm):
250 gr di lasagne
200 gr di speck
200 gr di cuori di carciofo
100 gr di taleggio
500 ml di besciamella
Olio EVO
Formaggio grana Grattugiato
Procedimento:
Fate bollire l’acqua e lessate i carciofi per 5 minuti, scolateli e poi saltateli in padella con un filo d’olio EVO per 2 minuti.
Metteteli in un mixer e frullateli con 2 cucchiai di besciamella. 
La crema di carciofi è pronta.
Tagliate a pezzetti lo speck e frullatelo.
Ungete il fondo della pirofila con la besciamella, fate uno strato di lasagne, copritele con metà dello speck e un po’ di besciamella, altro stato di lasagne da coprire invece con metà della crema di carciofi, il taleggio tagliato a pezzetti e la besciamella.
Fate un terzo strato di lasagne e copritele con il resto della crema di carciofi (lasciandone 2 cucchiai per la copertura finale), e la besciamella.
Ultimo strato di lasagne e coprite la superficie con il resto dello speck, il resto della crema di carciofi, il resto della besciamella e un bel po’ di grana.
Infornate a 190 gradi per 35 minuti.