Browsing Category

Speck

Antipasti/ Formaggio/ Gorgonzola/ Mozzarella/ MTC/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Speck

Soufflé con speck, fontina e mozzarella

E un’altra settimana ricomincia…
chissà perché il week end vola così in fretta, e il lunedì invece sembra lunghissimo!!!!!

Voglio cominciare la settimana con
un bel soufflé, quello che l’MTC ci ha chiesto di preparare, un soufflé salato
che, a casa nostra è piaciuto moltissimo.
Questa è la tipica ricetta che se
non la provi non puoi immaginare cosa ti perdi!!! Il soufflé sembra un piatto
raffinato, adatto a palati “delicati”, il suo nome evoca una consistenza che
pare troppo leggera per avere gusto, si ha l’impressione che si tratti di un
composto formato principalmente da aria quindi insapore o quasi!!! Ma non è
assolutamente così!!! E’ delizioso!!!!
Io ho voluto dargli un sapore forte
e per questo ho messo lo speck nell’impasto, avvolto da fontina e mozzarella,
una sorta di soufflé valdostano!!! Il contrasto di sapori è dato poi dalla
salsa accompagnatoria, a base di gorgonzola dolce, che versata sul soufflé lo
rende davvero speciale… Ve lo consiglio vivamente!!!
SOUFFLE’ CON SPECK, FONTINA E MOZZARELLA

Ingredienti:
Per il soufflé ( 8
cocotte):

300 ml di panna fresca
3 cucchiai da minestra di maizena
30 g di burro + quanto basta per ungere gli stampi
6 uova medie
150 gr di speck
150 g di fontina
Una mozzarella
noce moscata, sale, pepe
Formaggio grattugiato.

Per la salsa al gorgonzola:
500 ml di brodo vegetale
250 gr di gorgonzola dolce
1 pera abate
Una noce di burro

Procedimento (come spiega Fabiana)
 Preriscaldare il forno a 200°.
Imburrare generosamente le cocotte
che devono essere pulite ed assolutamente asciutte, ungere fondo e bordi. Spargere
il formaggio grattugiato negli stampi in modo che ne siano interamente
ricoperti avendo cura di non toccare più l’interno con le dita.
Riporre in frigo fino al momento del
riempimento, volendo anche in freezer. Non trascurare questo passaggio!!
Ripassare ancora i bordi con un altro poco di burro pomata e raffreddare
nuovamente.
Mescolare la maizena con poca panna
fresca fuori fuoco.
Portare ad ebollizione la restante
panna, raggiunto il bollore unire il mix panna maizena mescolando sempre.
Abbassare la fiamma e proseguire la
cottura aiutandosi con una frusta a mano fino ad ottenere una crema spessa.
Allontanare dalla fiamma ed unire il
burro avendo cura di continuare sempre a lavorare.
Rompere le uova  tenute a
temperatura ambiente, separando i tuorli dagli albumi, avendo cura di non
toccare questi ultimi con le mani.
Unire i tuorli uno alla volta,
incorporandoli alla perfezione prima di introdurre il successivo.
Tagliare lo speck a cubetti e
frullarlo in un mixer, poi aggiungerlo al composto.
Tagliare a pezzetti sia la fontina che la mozzarella, unire alla massa e mescolare.
Salare, pepare, aggiungere la noce
moscata e mescolare bene.
Montare gli albumi a neve.
Con delicatezza ed in più riprese
unire gli albumi montati, badando bene di non smontarli.
La massa deve risultare ben
omogenea.
Versare negli stampi arrivando solo
ai 2/3 della loro altezza.
Lisciare delicatamente la superficie
con la spatola.
Infornare immediatamente e cuocere
senza mai aprire per 15/18 minuti a 190 gradi.
Prepariamo la salsa: Prendere il
brodo preparato con acqua, carota, sedano e cipolla, portarlo ad ebollizione.
Nel frattempo tagliare a cubetti la pera sbucciata e privata del torsolo ed
aggiungerla al brodo. Proseguire con la cottura per circa 10 minuti finchè la
pera si sarà completamente cotta.
Con un minipimmer riducete in
poltiglia il composto.
Aggiungete il gorgonzola dolce
tagliato a cubetti ed una noce di burro, con una forchetta continuate a
schiacciare il gorgonzola ed amalgamatelo alla salsa. 

 Con questa ricetta partecipo all’MTC di Marzo:
http://www.mtchallenge.it/2014/03/mtc-n-37-la-ricetta-della-sfida-di.html
Besciamella/ Carciofi/ Primi piatti/ Senza categoria/ Speck/ Taleggio

Lasagne bianche ai carciofi e speck

Ciao carissime!!! Buon lunedì!
Come avete passato il week end? Il nostro è stato bellissimoooo, uno di quei week end con gli amici giusti e lo stato d’animo giusto, in cui puoi anche non fare niente di speciale ma alla fine della serata ti senti leggero e sereno.
Sabato sera eravamo in 6 a cena a casa nostra, la mia migliore amica Simona, con la quale era da troppo tempo che non passavo una serata, era presente e questo era sufficiente per farmi sentire bene… lei sarà la mia testimone di nozze e ne sono orgogliosa!!!
Oltre a lei c’erano persone a cui tempo molto, amici VERI, quelli che ci saranno sempre nel momento del bisogno e, ritrovarli a casa nostra, tutti insieme mi ha fatto capire che mi serve solo questo: una buona compagnia, una bella mangiata, bella musica in sottofondo e… io sono a posto, non mi serve altro! E penso che sia così anche per voi. Per me l’importante è sentirmi a mio agio, non mi piace ritrovarmi in mezzo a persone con cui non sento di avere nulla in comune e che mi frenano nel mio modo di essere… con loro invece sto veramente bene e li ringrazio.
E il vostro week end come è andato?????
La ricetta di oggi nasce dalla fantasia che si scatena la domenica a casa nostra: mettiamo insieme quello che abbiamo in casa e spesso ne viene fuori qualcosa di sublime, come in questo caso!!!
Non riuscivamo a smettere di mangiarle, sono deliziose!!!!!

LASAGNE BIANCHE AI CARCIOFI E SPECK

Ingredienti (per una pirofila 20 x 30 cm):
250 gr di lasagne
200 gr di speck
200 gr di cuori di carciofo
100 gr di taleggio
500 ml di besciamella
Olio EVO
Formaggio grana Grattugiato
Procedimento:
Fate bollire l’acqua e lessate i carciofi per 5 minuti, scolateli e poi saltateli in padella con un filo d’olio EVO per 2 minuti.
Metteteli in un mixer e frullateli con 2 cucchiai di besciamella. 
La crema di carciofi è pronta.
Tagliate a pezzetti lo speck e frullatelo.
Ungete il fondo della pirofila con la besciamella, fate uno strato di lasagne, copritele con metà dello speck e un po’ di besciamella, altro stato di lasagne da coprire invece con metà della crema di carciofi, il taleggio tagliato a pezzetti e la besciamella.
Fate un terzo strato di lasagne e copritele con il resto della crema di carciofi (lasciandone 2 cucchiai per la copertura finale), e la besciamella.
Ultimo strato di lasagne e coprite la superficie con il resto dello speck, il resto della crema di carciofi, il resto della besciamella e un bel po’ di grana.
Infornate a 190 gradi per 35 minuti.

Funghi/ Primi piatti/ Riso/ Senza categoria/ Speck/ Zafferano

Risotto giallo ai funghi e speck e… Mi faccio una breve vacanza!

Eh si, me ne vado per 3 giorni e… Stanotte la sveglia è puntata per le 4:00.
Luca ogni tanto mi fa questi regali, sa che mi piacciono le sorprese e si diverte a farmele!!!
La prossima settimana sarà San Valentino ma, per problemi vari non potevamo prendere ferie e così, abbiamo anticipato di una settimana. Questo viaggio sarà il suo regalo per me, un San Valentino in anticipo che non mi dispiace affatto!!!
E’ bello avere un rapporto così, una storia che non è mai monotona, con continui colpi di scena e tanto tanto amore!!! Mi sono scelta l’uomo giusto da sposare:-)
Quindi fanciulle, vi aggiornerò al mio ritorno!!! Con scatti fotografici a testimonianza della nostra scappatella!!! Così scoprirete dove sono stata!!! Torno presto, sabato sera o al massimo domenica mattina.
Sono felicisima!!!!!
E non posso certo lasciarvi a digiuno quindi, ecco la ricetta di oggi: un risotto molto saporito e colorato, che solo a guardarlo mi solletica l’appetito!!!

RISOTTO GIALLO AI FUNGHI E SPECK

Ingredienti:
350 gr di riso Carnaroli
Una bustina di zafferano
20 gr di funghi porgini secchi
200 gr di speck
Uno scalogno
1 dado
Brodo di carne
Olio EVO

Procedimento:
Per prima cosa mettete a bagno i funghi con un po’ di latte, qualche ora prima di preparare il risotto.
Tagliate a cubetti lo speck.
In una pentola fate rosolare lo scalogno con un po’ d’olio EVO, lo speck e il dado.
Aggiungete il riso e fatelo rosolare per 3 minuti finchè risulterà dorato.
Allungate con il brodo.
Proseguite con la cottura per circa 7 minuti e poi aggiungete i funghi con il latte in cui li avete messi in ammollo.
Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungete lo zafferano e amalgamatelo in modo uniforme.
Spegnete il fuoco, lasciate mantecare con un pezzo di burro per pochi minuti.

A presto amiche, se non dovessi tornare… Preoccupatevi!!!!!
More
Piselli/ Primi piatti/ Riso/ Scamorza/ Senza categoria/ Speck/ Zafferano

Il mio Luca ha cucinato per me! Risotto giallo con speck, scamorza e piselli

Gli ultimi mesi x me e il mio Luca sono stati e saranno ancora molto faticosi… stiamo “mettendo su casa”!
Hanno appena finito di piastrellarci le varie camere ed ora tocca a noi! Imbianchiamo, puliamo, dipingiamo i termosifoni, sistemiamo l’impianto elettrico… etc etc…
Non siamo abituati a Tour de force così intensi e la sera siamo distrutti! Ci fanno male i muscoli come se avessimo fatto 10 ore di palestra! Ma ne vale la pena! E’ un enorme soddisfazione accorgersi che, giorno dopo giorno, un nuovo pezzettino di casa sta fiorendo… LA NOSTRA CASA!!!!!
E così, ieri sera, dopo un estenuante pomeriggio di fatica il mio caro Luca mi ha detto: “E se venissi a cena da te e ti preparassi uno dei miei risottini???” e io naturalmente ho accettato!
Lui non cucina molto spesso ma quando lo fa ci mette impegno e gli riesce davvero bene!
In realtà era da qualche giorno che lo stressavo perché volevo partecipare al contest di Max “Oggi cucina lui… per lei!!!” , e lui è stato così carino da assecondarmi!
Quindi… eccolo ai fornelli!
Ed ecco la ricetta:
Risotto giallo con speck, scamorza e piselli
Ingredienti x 4 persone (anche se noi l’abbiamo mangiato in 2!!!):
  • 350 gr di riso Carnaroli
  • Brodo q.b.
  • Mezza scamorza affumicata
  • 150 gr di Speck a cubetti
  • Mezza lattina di piselli fini
  • Una bustina di zafferano
  • Cipolla rossa e Olio EVO per il soffritto    

Procedimento:
Preparare il brodo e tenerlo sul fuoco affinchè non perda l’ebollizione.
In una pentola far rosolare la cipolla con l’olio EVO, appena avrà preso colore, aggiungere lo speck tagliato a cubetti e farlo arrostire bene.
Versare il riso nella pentola e tostarlo.
Aggiungere il brodo poco alla volta, il riso deve cuocere senza asciugarsi quindi, continuate ad aggiungerlo con un mestolo e mescolate.
Quando mancheranno circa 5 minuti alla fine della cottura, aggiungete i  piselli e la scamorza tagliata a pezzetti.
Lasciate mantecare qualche minuto e servite decorando il piatto con qualche fettina di scamorza e del parmigiano grattugiato.
Con questa ricetta partecipo al contest di Max: