Browsing Category

Secondi piatti

Carne/ Pollo/ Secondi piatti/ Senza categoria

Pollo all’Enrica

Eccomi, ci sonoooooo!!!!
Pensavate che avessi lasciato il blog???? non ci penso nemmenooooo!!!!
Scusate per la mia assenza, sarò meno presente, come vi avevo già anticipato… sono fusa, disconnessa, fuori fase e non ho più tempo.
Tra un mese e un giorno mi sposerò, e voi immaginate che macello ho nella testa, vero???? I preparativi procedono, lentamente ma procedono, e ogni giorno c’è qualcosa da fare, ogni giorno un piccolo mattoncino si posiziona al suo posto e io mi sento sollevata ma, se tornassi indietro inizierei prima, ci siamo mossi troppo tardi e adesso stiamo diventando matti per fare in modo che tutto sia perfetto per quel giorno.
Per farvi capire vi dico che ho scelto il bouquet sabato, e ho detto domenica all’autista che vorrei che fosse lui ad accompagnarmi… qualche partecipazione è ancora nelle nostre mani e e e e e etc…. 
E mi dispiace che il blog ne risenta ma, sono certa che da luglio, quando anche il viaggio di nozze sarà finito, tornerò carica e grintosa a pubblicare con costanza!!!
Sappiate però che, nonostante la mia latitanza, vi seguo, tramite cellulare ricevo le mail delle vostre news e vi spio!!!!!
Quindi… vi lascio una ricetta gustosa e semplice, che per me in questo periodo è perfetta!!! E’ della Parodi e ve la consiglio vivamente.

POLLO ALL’ENRICA

Ingredienti (per persone) :
4 cosce di pollo con sottocoscia
Pane grattugiato
Burro qb
Olio

Procedimento:

Togliete la pelle alle cosce di pollo e mettetele a macerare in una bacinella piena di latte, io le ho lasciate a bagno per 2 ore.
Impanate le cosce con il pane grattugiato.
Adagiatele in una teglia ricoperta con carta da forno, salatele e disponete su ogni coscia un pezzo di burro.
Fate cuocere a 220 gradi per circa 40 minuti.
Consiglio: se vedete che si seccano troppo aprite il forno e aggiungete ancora un po’ di burro.
Un bacio amiche mie e a presto!
More
Carne/ Fagioli/ MTC/ Peperoni/ Secondi piatti/ Senza categoria

Chili con carne e peperoni accompagnato da fagioli piccanti e piadina

Questa volta è stata dura, più di tutte le altre sfide… L’MTC di Aprile, dedicato al Chili con carne mi ha insegnato cosa significa perdere completamente la sensibilità in bocca!!!
Ragazze, quel po po di peperoncini mi ha devastata!!!!! Buono, nulla da dire ma… che fatica riuscire a sentire il gusto fino alla fine del pasto!!! E io ho avuto anche la bella idea di preparare, come contorno, dei fagioli piccanti!!! Sono una furbona!!! Ad un certo punto mi sono ingozzata di piadina per recuperare la mia lingua!!!
Il problema è che non sono abituata a mangiare così piccante!!!!
Ma, a parte tutto ciò, è stata come sempre una bella prova, un modo per testare nuove ricette, per provare sapori inusuali e per scoprire i piatti delle varie tradizioni.
La mia ricetta prevede, oltre alla carne, l’utilizzo dei peperoni, rossi e gialli, che trovo si abbinino perfettamente, perchè conferiscono un sapore intenso e gradevole al piatto.
L’idea dei fagioli piccanti mi è venuta per restare in tema con l’oggetto della sfida “il peperoncino”, e la piadina, nonostante sia un “pane” assolutamente italiano, non stonava affatto!!!
Ma ora, bando alle ciance, ecco la mia versione:

CHILI CON CARNE E PEPERONI
Ingredienti per il chili:
1,5 Kg di polpa manzo tagliata a piccoli cubetti
5 peperoni (3 gialli e 2 rossi)
8 peperoncini calabresi 
Sale
Coriandolo
Origano
Ingredienti per i fagioli piccanti:
500 gr di fagioli rossi freschi
Mezza cipolla rossa
Mezzo spicchio d’aglio
Un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
2 peperoncini calabresi
Sale
Pepe
Ingredienti per la piadina:
500gr di farina 00

50gr di strutto
250ml di latte
12gr di sale
1 bustina di lievito x dolci

1 cucchiaino di miele

Procedimento:

Spezzettate i peperoncini secchi scuotendone fuori i semi (da eliminare)
e mettete i pezzi in una ciotola, coprite i peperoncini di acqua
bollente e lasciate in infusione per almeno 2 ore.
Lavate i peperoni e fateli scottare in forno per 10 minuti per rendere la pelle più semplice da togliere.
Spellate i peperoni, puliteli e tagliateli a listelle.
Frullate i peperoncini con l’acqua di infusione fino ad ottenere una pasta
leggermente densa. Passatela da un setaccio fine  in modo da eliminare
ogni residuo di pellicine, recuperando quanta piu’ polpa possibile.
Frullate anche i peperoni, lasciandone da parte un po’ (una decina di listelle) e unite la salsa ottenuta al composto di peperoncini.
Mettete la carne e la salsa in una pentola di ghisa, coccio o acciaio
pesante, regolate di sale, aggiungete le spezie e mescolate bene. Fate cuocere coperto
(lasciate una piccolissima fessura perche’ possa uscire il vapore) a
calore dolcissimo per circa 3 ore, controllando ogni tanto. Non e’
necessario far rosolare la carne perche’ il calore forte che sarebbe
necessario ne irrigidisce le fibre, rendendola poi piu’ dura da
cuocere. 
10 minuti prima della fine, aggiungete le listelle di peperone che avevate lasciato da parte.
Prepariamo il contorno: fate lessare i fagioli in acqua per circa 45 minuti, scolateli e metteteli da parte.
In una padella antiaderente preparate un soffritto con mezza cipolla, mezzo spicchio d’aglio, 2 peperoncini aperti, compresi i semini al loro interno.
Versate i fagioli nella pentola, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua calda in cui avrete ben sciolto il concentrato di pomodoro.
Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere finchè i liquidi diventeranno abbastanza densi.
Prepariamo la piadina (ricetta custodita gelosamente e di cui ringrazio Tiziana):
In una ciotola mettete la farina setacciata con il lievito.
Fate un buco al centro e versateci il latte tiepido, aggiungete il sale e il miele.
Impastate con una forchetta e, quando possibile, continuate con le mani.
L’impasto dovrà essere morbido.
Lasciatelo riposare per 15 minuti (io l’ho lasciato un’ora).
Dividete l’impasto in palline, io ne ho fatte 6, e appiattitele.
Stendetele una ad una con un mattarello.
Io le ho cotte in una padella per crepes antiaderente per 5 minuti l’una, girandole una volta per lato.

Con questa ricetta partecipo all’ MTC di Aprile
Carne/ Fontina/ Prosciutto/ Secondi piatti/ Senza categoria

Cordon Bleu e… una novità!

Buongiorno amiche! 
Ho una grande novità, non ve l’avevo ancora detto perchè non tutti ne erano a conoscenza ma adesso ormai posso comunicarlo: MI SPOSO!
E’ vero, il matrimonio non è mai stato al centro dei miei pensieri, non ne ho mai sentito la necessità. Sono fidanzata da 14 anni, ho vissuto sola per 4 anni e convivo con Luca da 2 anni… per noi la convivenza era sufficiente, non abbiamo mai parlato di matrimonio perchè fondamentalmente per noi non cambiava nulla ma, un bel giorno Luca viene da me e mi dice: PERCHÈ NON CI SPOSIAMO? e da questa domanda è nato tutto… in modo semplice, senza effetti speciali, senza troppa pianificazione… e la data? Il giorno 8 Giugno 2013 saremo marito e moglie… Considerando che l’abbiamo comunicato alle nostre famiglie a Natale, i tempi sono stretti e per il momento abbiamo solo prenotato il ristorante!!!! Manca tutto il resto!!! Domani andrò per la prima volta a provare gli abiti da sposa!!!
Sarà un rito civile, possibilmente all’aperto, in stile americano.
E pensare che non l’avrei mai detto!!! Invece adesso sono al settimo cielo!!!!! L’uomo più importante della mia vita diventerà presto mio marito, THAT’S INCREDIBLE!!!!!
Adesso i miei post diventeranno forse un po’ noiosi perchè, ho in testa solo questo!!!! Ma non vi preoccupate, non smetterò di cucinare!!! E’ un ottimo antistress!!!
Infatti oggi parliamo di una ricetta semplice ma che io realizzo a modo mio: i Cordon bleu. Quelli classici sono fatti con il petto di pollo e hanno un ripieno di prosciutto e sottiletta, io li ho resi più saporiti utilizzando la mia amata lonza di maiale e un ripieno di prosciutto e fontina.
Provateli!!! Sono veloci e gustosi!

CORDON BLEU

Ingredienti:
4 fettine di lonza di maiale
1 Hg di prosciutto cotto di qualità
Fontina qb
1 uovo
Pane grattugiato
Olio di semi

Procedimento:

Battete le fettine con il batticarne e rendetele più grandi possibile.
Disponete una fetta di prosciutto e qualche pezzo di fontina tagliato fine, su metà della fetta.
Ripiegate la seconda metà di carne sulla prima in modo da chiudere il ripieno all’interno. Cercate di lasciare liberi i bordi altrimenti il ripieno rischierà di fuoriuscire in cottura.
In una ciotola sbattete l’uovo con un pizzico di sale.
Passate i cordon bleu nell’uovo sbattuto coprendo bene tutti i lati.
Impanate con il pane grattugiato.
In una padella antiaderente friggete con abbondante olio a fuoco basso altrimenti bruceranno.
Passateli nella carta assorbente e servite!
Buona serata!
More
Carne/ Limone/ Secondi piatti/ Senza categoria

Scaloppine di maiale al limone

Buongiorno ragazze!!!!!
Il libro di Nigella che ho tanto atteso è finalmente arrivato, l’ho solo sfogliato ma presto lo leggerò con calma e proverò qualche sua ricetta, forse un dolcetto!
Vorrei condividere con voi lo stato di angoscia che mi ha pervasa ieri sera e che mi sto portando dietro anche oggi: ieri la trasmissione LE IENE di Italia 1 ha mandato in onda un lungo servizio dedicato all’anoressia, non so se l’avete visto anche voi, ma vi assicuro che faceva tenere gli occhi incollati allo schermo… Una ragazza di 24/25 anni malata da 10 anni, pesava 25 chili… Non aveva più denti, la peluria le aveva riempito il viso, si potevano contare le ossa. Questa immagine mi ha commossa, e vedere come la mente può influire sul corpo, è davvero devastante… Il nostro cervello ha il controllo totale su tutto, se il cervello ordina, il corpo risponde. 
Perchè sono rimasta sconvolta? Innanzitutto perchè immagino il dolore provato dalla famiglia nel momento in cui si è tolta la vita perchè non sopportava di essere costretta a ricoverarsi, e soprattutto immagino il senso d’impotenza dei suoi cari, che non sono riusciti ad aiutarla perchè la malattia in questione parte dal cervello e la prima persona che deve capire di avere bisogno di cure è proprio colei che ne è affetta.
Io non giudico mai, non mi piace farlo e non lo farò ora; lo scopo di questo mio racconto è semplicemente questo: noi abbiamo la fortuna di avere un blog seguito da molte persone, e attraverso le nostre ricette, attraverso le nostre foto, possiamo forse, almeno nel nostro piccolo, tentare di trasmettere il piacere del cibo, che esso sia sano o meno non ha importanza in questo caso… Attraverso quelle immagini ho capito che ogni sostanza, anche i grassi sono fondamentali per il corpo, ognuna ha il suo scopo, la massa grassa deve esserci nel limite consentito, il calcio è essenziale per i denti e per le ossa, gli zuccheri ci danno energia… il cibo è essenziale in ogni sua forma e privarsene è assolutamente insensato.
Invito quindi coloro che guardandosi allo specchio si vedono grasse, di vedere il servizio delle IENE, di aprire gli occhi e di capire che un po’ di pancetta associata alla felicità, è meravigliosa, che non mangiare non ha senso, che ferire i propri cari per colpa di uno specchio che deforma attraverso la mente è stupido… Chi non vi ama per quello che siete, non vi merita…
Per tutti questi motivi oggi vi regalo una ricetta semplice e ben nota, una di quelle ricette che ci devono essere, che servono sempre e che sono veloci da realizzare, le scaloppine al limone, semplici ma sempre utili, perchè una foodblogger deve anche condividere ricette così, adatte a tutti, o no?

SCALOPPINE DI MAIALE AL LIMONE

Ingredienti:
6 fette di lonza di maiale (può essere sostituita con manzo)
1 Limone
Farina qb
Sale
Pepe
Olio EVO
Burro

Procedimento:

Battete la carne per renderla sottile.
Infarinate per bene le fettine.
In una padella antiaderente mettete l’olio e un bel pezzo di burro e, quando sarà caldo, rosolate la carne da entrambi i lati senza farle bruciare.
Togliete le scaloppine dalla padella e mettetele da parte.
Nella stessa pentola, aggiungete il succo di limone e un po’ di buccia grattugiata, sale e pepe, addensate con la farina. Quando il composto risulterà denso a sufficienza, riponete la carne in padella e fatela macerare per qualche minuto.
Servite ricoprendo le scaloppine con la salsa rimasta sul fondo.

Buona settimana!
More
Carne/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Vino

Lonza di maiale arrosto con patate novelle

Ciaooooooooo!!! Voi state tutte bene???? Io mi sono beccata l’influenza… che noia, non ho la febbre alta, ho poche linee ed infatti sono andata regolarmente a lavorare ma, ho un gran raffreddore e altri sintomi fastidiosi. Molte persone che conosco si sono ammalate in questo periodo, gli sbalzi climatici di certo non aiutano a stare bene.
Questa mattina un ingegnere è passato da noi in ufficio e guardando i miei occhi lacrimanti ha capito che non stavo bene e mi ha chiesto se poteva permettersi di darmi un consiglio. CERTO che può! Gli ho risposto! E lui mi ha svelato il segreto per non prendere il raffreddore: bisogna bere un bicchiere di spremuta pura di arance al giorno, per 365 giorni all’anno. Lui non si ammala da 8 anni.
Per riempire un bicchiere ci vorranno circa 4 arance, quindi vuol dire che forse il raffreddore non mi verrà mai più ma avrò una perenne acidità di stomaco! Non so cosa preferisco…
Comunque penso di non essere normale, nonostante il mio stato di salute, l’appetito non mi passa mai!!!!! Sono tremenda, ho sempre fame!!!! E mangio almeno 5 volte al giorno!!!
E oggi vi lascio il mio arrosto di lonza, io amo la carne di maiale, e forse l’avevate capito!!!
LONZA DI MAIALE ARROSTO CON PATATE NOVELLE
Ingredienti:
600gr di lonza di maiale (pezzo intero)
Olio EVO
Rosmarino
Alloro
Coriandolo
3 foglie di salvia
Una cipolla rossa piccola
Pepe
Un dado
Un bicchiere e mezzo di vino bianco
Patate novelle
Procedimento:
Preparate un soffritto con olio, cipolla, dado, rosmarino, coriandolo e pepe.
Rosolate la lonza su tutti i lati.
Aggiungete il vino bianco dopodichè appoggiate le foglie di salvia sopra alla carne.
Aromatizzate con l’alloro.
Dopo circa 15 minuti, quando il vino si sarà in parte asciugato, aggiungete le patate novelle.
Continuate a cuocere per altri 20/30 minuti con un coperchio.
A fine cottura tagliate la lonza a fette, e condite con il sughetto rimasto nella pentola (se vi piace potete frullarlo con un minipimmer.
BUON WEEK END!!!
More