Browsing Category

Salamella

Panna/ Philadelphia/ Primi piatti/ Ricotta/ Salamella/ Senza categoria/ Vino/ Zafferano

Cavatelli con salamella, ricotta, Philadelphia e zafferano

Amiche mie, in questi giorni sono un po’ triste… il nostro caro Bill, cane meticcio di 14 anni non c’è più… Una polmonite fulminante ce l’ha portato via senza preavviso. E’ proprio questo che ci ha fatto male, l’essere impreparati: il giorno prima stava bene, il giorno dopo non mangiava, non beveva e non riusciva a respirare. L’agonia nei suoi occhi e nel suo respiro ci hanno devastati e adesso ringrazio di avere la mia cagnolina Buffy e le mie 2 micette perchè altrimenti la casa sarebbe davvero troppo vuota.
Bill era il cane della nonna di Luca, l’abbiamo adottato 2 anni fa, già vecchiotto e acciaccato ma pieno di vita, non è mai stato nostro al 100% perchè non è cresciuto con noi e non abbiamo potuto educarlo dalla nascita quindi la vita con lui era un po’ diversa da quella che noi di solito viviamo con i nostri animali ma, ormai faceva parte della famiglia e adesso ci manca davvero tanto… 
Volevo che anche voi sapeste di questa perdita perchè ormai questo blog è anche un diario per me…
Ma ovviamente bisogna sempre alzare la testa e cercare di distrarsi per non deprimersi, quindi la nostra vita continua, con la quotidianità di sempre ma con un pezzo in meno… quando cucino penso a lui perchè era un golosone, mangiava qualsiasi cosa e a qualsiasi ora del giorno, rubava la pappa dalla ciotola dei gatti!!! E voleva assaggiare tutto quello che mangiavamo noi… quindi la ricetta di oggi è dedicata al caro Bill perchè lui, questi cavatelli li ha mangiati, due settimane fa li ho preparati e una porzione l’abbiamo data anche a lui, che ha apprezzato e che voleva anche il BIS!!!! 
Noi trattiamo i nostri cuccioli come esseri umani, e faranno sempre parte della nostra vita…
 CAVATELLI CON SALAMELLA, RICOTTA, PHILADELPHIA E ZAFFERANO
Ingredienti:
500 gr di cavatelli freschi
3 salamelle 
200 ml di panna da cucina
100 gr di ricotta
Un Philadelphia da 80 gr
Una bustina di zafferano
Mezzo bicchiere di vino rosso
Olio EVO
Curry
Peperoncino
Procedimento:
Spezzettate la salamella e fatela soffriggere in olio EVO con un pizzico di curry e di peperoncino.
Quando le salamelle saranno rosolate su ogni lato, aggiungete mezzo bicchiere di vino rosso e fate sfumare.
Nel frattempo fate bollire l’acqua per la pasta.
In un altro pentolino antiaderente, fate sciogliere il philadelphia e la ricotta con la panna.
Quando tutto sarà ben amalgamato, aggiungete lo zafferano e mescolate per rendere uniforme il colore.
Cuocete i cavatelli, scolateli e conditeli prima con la salamella, poi con la salsa di formaggi.
 Con questa ricetta partecipo al contest di Morena e Valentina

Carne/ Pancetta/ Salamella/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Verza/ Vino

La cassoeula

Questa mattina mi sono svegliata alle 6:30, come ogni giorno, ma oggi ad aspettarmi c’era l’asse da stiro già pronto e il ferro da stiro già caldo… Eh si, perchè Luca, in partenza per Roma, aveva bisogno urgente che io gli stirassi proprio quel maglione grigio che era ancora umido perchè lavato domenica… quel maglione caldo che doveva indossare assolutamente perchè non ne aveva altri che stessero bene con sotto la camicia e la cravatta, lui che ha talmente tanti maglioni che 2 cassetti larghi oltre un metro non bastano a contenerli!!! Quindi, con gli occhi ancora semichiusi, prima ancora di fare colazione, che per me è SACRA, infreddolita e tremante, gli ho stirato il bellissimo maglione grigio, senza riuscire a capire se effettivamente lo stavo stirando… perchè non vedevo con gli occhi semichiusi… ma alla fine lui, è uscito di casa felice col suo bel maglioncino grigio!!!!
Un risveglio diverso e un po’ “fastidioso” per me che odiooooo stirare, figuriamoci farlo appena sveglia!!! Ma se gli avessi detto NO, apriti cielo… si sarebbe messo a borbottare frasi del tipo “Io non so stirare, scusa se ti ho disturbata, la prossima volta mi arrangio da solo e lo brucio così non ti infastidisco!!!!”, quindi, onde evitare, ho portato a termine la cosa…
Diciamolo ragazze: Cosa farebbero questi uomini senza di noi???? 
E visto che il buongiorno si vede dal mattino, anche al lavoro ho ricevuto delle notizie poco piacevoli legate alla tredicesima mensilità… ma voglio, come sempre, essere positiva e credere che tutto si sistemerà… e per tirarmi su il morale sono passata in edicola e ho comprato un manuale di pasticceria che trovo meraviglioso, mi è bastato questo per riacquistare serenità!!!! 
Quindi vi auguro una felicissima giornata e vi regalo la ricetta della Cassoeula, un piatto che io non amo perchè contiene la verza e io non mangio le verdure a foglia, ma che io e Luca abbiamo preparato qualche settimana fa per una cena a casa nostra con amici che amano mangiare “leggero”!!!
L’hanno trovata fantastica!!! Ci sono varie versioni della Cassoeula, a seconda delle regioni di provenienza, questa è la nostra:

LA CASSOEULA

Ingredienti (per 6 persone):
2 verze, una chiara e una scura
6 verzini (o salamelle)
6 Puntine di maiale
Una fetta spessa di pancetta da macelleria (in alternativa, cotenna di maiale)
Un bicchiere di vino bianco
Aceto rosso
2 dadi
Un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
Olio EVO
Pepe

Procedimento:

Lavate e pulite le verze eliminando il fondo duro e la parte centrale.
Prendete una pentola a bordo alto, fate un soffritto con l’olio EVO, l’aglio e i dadi,  e rosolateci le puntine di maiale e la pancetta, poi annegate nel vino bianco. 
Trasferite nella stessa pentola le verze precedentemente sfogliate, insaporite con il concentrato di pomodoro diluito in un po’ d’acqua tiepida e il pepe. Aggiungete un dito di aceto rosso.
Lasciate cuocere il tutto chiuso con un coperchio. Ogni 10 minuti mescolate e, se serve, allungate con un po’ d’acqua.
La cottura è lunga, ci vorrà un’ora e mezza, anche 2 ore.
15/20 minuti prima della fine aggiungete i verzini.
Un bacio a tutte voi e… che la gioia vi accompagni in ogni istante
Piselli/ Primi piatti/ Salamella/ Senza categoria

La salamella in un primo piatto!

A Pasquetta, come sapete, abbiamo fatto una bella grigliata a casa nostra ma, come sempre, abbiamo abbondato con le salamelle! Ne abbiamo comprate più del necessario e ovviamente sono avanzate!
Sono rimaste nel frigo, non cotte ma già tagliate a metà, e non potevo metterle nel freezer… così è spuntata in me l’arte del riciclo!!!! Voglia di mangiarle ancora alla griglia non ne avevamo quindi ho pensato di farne un bel sughetto rosso! Devo dire che è venuto bene, saporito e diverso dal solito! Ecco a voi la pasta con sugo di salamella e piselli!!!

PASTA AL SUGO DI SALAMELLA E PISELLI

Ingredienti:

500gr di pasta
400gr di salamelle
Una lattina da 400gr di piselli
Una bottiglia da 700gr di passata di pomodoro
Mezza cipolla
Olio EVO q.b.
Pepe
Un dado (io S. Martino)

Procedimento:
Spellate le salamelle e tagliatele a pezzetti.
In una pentola fate un soffritto con mezza cipolla e olio EVO, aggiungete il dato e fatelo sciogliere.
Quando la cipolla avrà preso colore, inserite le salamelle e fatele rosolare per bene.
Versate la passata di pomodoro e mezzo bicchiere di acqua.
Insaporite con il pepe.
Dopo 20 minuti aggiungete anche i piselli e un goccio d’oilo e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
Cuocete la pasta in acqua bollente e salata e conditela con questo saporito sughetto!
Con questa ricetta partecipo al contest di “Le mezze stagioni”

Inoltre vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci: