Browsing Category

Salame

Fagioli/ Primi piatti/ Riso/ Salame/ Vino

RISOTTO AL VINO CON SOPPRESSATA E FAGIOLI

Un primo piatto saporito e ricco che scaldarà le vostre serate autunnali!!!

Per realizzarlo ho utilizzato:

– Riso Carnaroli per il quale ringrazio Sapore in Tavola che seleziona i prodotti delle migliori aziende agricole italiane. Il riso dell’azienda Colombana la cui terra è da secoli destinata alla coltivazione del riso per la felice combinazione di 3 elementi: la struttura del terreno, l’acqua pura che sgorga dalle sue sorgenti, il clima.Tre elementi che permettono di produrre un riso dalle qualità uniche. Questi e tantissimi prodotti genuini potrete trovarli nello shop e utilizzando il mio codice OFFERTASAPORI21 avrete uno sconto di 5 euro ➡️ https://www.saporeintavola.it/

– Soppressata di Salumi Bilancia : ricavata dai tagli più magri del maiale e con l’aggiunta di lardo tagliato a punta di coltello. Viene insaccata a mano e stagionata per 40 giorni. Nello shop online la troverete sia in versione rotonda che schiacciata, piccante o dolce ➡️ https://salumibilancia.com/

– Fagioli Borlotti di Franzese Spa che da oltre 50 anni è presente sul mercato con i suoi ottimi prodotti lessati e conservati in latta. Ottimi davvero, senza conservanti e dal sapore intenso ➡️  https://www.franzesespa.it/

Per cuocere il mio risotto ho scelto la casseruola in rame dell’azienda Pavoni : Il rame è apprezzato per la sua capacità di condurre il calore velocemente e in modo uniforme. Ciò lo rende particolarmente idoneo per cotture lunghe e accurate e per preparazioni che richiedono un preciso controllo della temperatura. Inoltre, è il miglior conduttore di calore dopo l’argento, è nichel free e antibatterico. Provate e ve ne renderete conto da soli!!! Utilizzate il mio codice MORENAINCUCINA10 per usufruire di uno sconto del 10% ➡️ https://www.pavoni1920.it/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosso Parteulis Ca’ di Volpe : 60% Refosco dal peduncolo rosso, 40% Merlot. Di colore granata con unghia mattone, al naso e al palato è elegante, armonico, con note di mora e spezie, di grande persistenza e struttura, votato all’invecchiamento. Vino strutturato, importante e di grande personalità, accompagna bene piatti di forte carattere. Temperatura di servizio18-20 °C ➡️ http://www.cadivolpe.it/

RISOTTO AL VINO CON SOPPRESSATA E FAGIOLI

Ingredienti:
500 gr di riso Carnaroli (io Sapore in tavola)
Circa 200 di soppressata (io Salumi Bilancia)
1 latta di fagioli borlotti (400 gr) (io Franzese Spa)
300 ml di vino rosso
Brodo di carne qb
Mezzo scalogno
Olio EVO qb
Pepe
Sale

Casseruola in rame di Pavoni

In abbinamento: Vino rosso Parteulis Ca’ di Volpe

Innanzitutto dovete avere a disposizione il brodo di carne. Nel mio caso l’ho preparato con biancostato, cipolla, sedano, carote, sale e olio.
Tagliate a pezzetti la soppressata. Mettete da parte.
Iniziate a preparare il soffritto rosolando lo scalogno con un filo d’olio, poi aggiungete la soppressata e fatela rosolare. Mettete in pentola il riso e fatelo tostare qualche minuto.
Versate il vino rosso e proseguite aggiungendo brodo quando serve, fino al termine della cottura. Aggiustate di sale e pepe.
I fagioli si inseriscono dopo 10 minuti di cottura.
Quando il risotto sarà pronto mantecatelo con una noce di burro mescolando velocemente.

Antipasti/ Formaggio/ Salame/ Salsiccia/ Scamorza/ Secondi piatti/ Vino

POLPETTE DI SCAMORZA CON SALSICCIA PICCANTE

Morbide all’interno e croccanti all’esterno, con scamorza, pepe e salsiccia piccante… irresistibili!

Per realizzarle ho utilizzato:

– Scamorza di Caseificio S. Antonio : formaggio a pasta filata ottenuto dalla lavorazione di solo latte vaccino italiano. Di colore bianco che diviene paglierino con il proseguire della conservazione, e con la classica forma a pera, breve collo e testina, presenta superficie liscia e consistenza compatta. Al gusto risulta delicato, leggermente sapido ➡️ https://www.caseificiosantantonio.com/

– Salsiccia catenella piccante di Salumi Bilancia: é un prodotto tipico della tradizione lucana, viene preparata utilizzando rifilatura di prosciutto e spalla, aromatizzata con finocchietto e polvere di peperone. La legatura della salsiccia viene fatta a mano, con budello naturale. Stagionata per almeno 20 giorni. È davvero buona, potete acquistarla online qui ➡️ https://salumibilancia.com/

– Pane grattugiato senza glutine di LE MERAVIGLIE DI DON SABATINO : Prodotto da forno biscottato e macinato. Senza glutine, specificatamente formulato per i celiaci. Gli ingredienti vengono impastati, l’ impasto viene formato, le forme vengono sottoposte a processo di lievitazione, cottura, porzionamento, biscottatura e macinazione. nello shop troverete tantissimi prodotti senza glutine spediti in tutta Italia ➡️ https://www.lemeravigliedidonsabatino.it/

E per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosso Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese di Tenute Conte della Piera : Vino fermo, dai riflessi accessi, note fruttate e un tocco decisamente speziato. Al palato è vellutato, l’alcolicità non predomina grazie ad una buona spalla acida che le fa da contraltare. Il retrogusto è deciso e persistente ➡️ https://tenutecontedellapiera.com/

POLPETTE DI SCAMORZA CON SALSICCIA PICCANTE

Ingredienti:
150 gr di scamorza (io Caseificio S. Antonio)
Circa 80 gr di Salsiccia piccante (io Salumi Bilancia)
150 gr di mollica di pane raffermo
Parmigiano grattugiato qb
Pepe qb
3 uova ( 2 se sono grandi)

Per impanare e friggere:
Pane grattugiato (io Le Meraviglie di Don Sabatino)
2 uova
Sale
Olio di semi di girasole

In abbinamento: Vino rosso Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese di Tenute Conte della Piera

Tagliate a cubetti la salsiccia piccante e mettete da parte.
Tagliate a pezzetti la scamorza e trasferitela in un mixer da cucina, aggiungete le uova, pepe, Parmigiano grattugiato. Tritate tutto assieme finché il composto diventerà facile da modellare. Potete aggiungere un pochino di pane grattugiato se il composto fosse troppo liquido.
Formate le palline con le mani e inserite al loro interno qualche pezzetto di salsiccia piccante.
Sbattete le 2 uova rimanenti e insaporite con sale e pepe.
Passate ogni polpetta nell’uovo e poi nel pangrattato coprendo ogni lato.
Friggete le polpette in abbondante olio di semi bollente, avendo cura di prelevarle e scolarle quando saranno dorate.
Passatele in carta assorbente e gustatele calde!

Carciofi/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Salame

PIZZA DOPPIO POMODORO CON FIORDILATTE, SALAME E CARCIOFINI

La pizza non stanca mai!!! Almeno a casa nostra è così!!!
Nella versione di oggi trovate doppio pomodoro, Fiordilatte, salame e carciofini… una delizia!

Realizzata con la farina per pizza di Macinazione Lendinara perfetta perché già miscelata per una corretta lievitazione dell’impasto, con la giusta forza. Un prodotto che potete trovare nello shop online ➡️ https://www.macinazionelendinara.it/

Per la farcitura ho scelto prodotti di alta qualità:

– La mozzarella Fiordilatte di Caseificio S. Antonio già tagliata a julienne, pronta per condire la pizza senza perdite di tempo! Buona da matti perché artigianale e frutto di un’esperienza di oltre 50 anni ➡️ https://www.caseificiosantantonio.com/

– Il salame Milano Bio di Rondanini Salumi prodotto con carne biologica di puro suino. Tipico della tradizione lombarda, ha un aroma gradevole, aromatico, allo stesso tempo dolce e giustamente sapido, con le leggere note speziate del pepe. Disponibile nello store online ➡️ https://www.rondaninisalumi.com/shop/

– I carciofini sott’olio di Delizie d’Autore tenerissimi, con note di pepe rosa, lavorati a mano, sbucciati fino a raggiungere il cuore del prodotto, preservati con limone e sale, senza uso di conservanti ➡️ https://www.delizie-dautore.it/

E cosa si abbina perfettamente con una pizza??? La Birra! Ho scelto Millecento Joseph color ambra giovane, intenso con riflessi ruggine. Aromi complessi: note di tostato, frutta rossa, cacao e decisa nota di malto. Corposa, leggermente amara e con una discreta effervescenza. Finale secco con buona persistenza. La potete acquistare da Best of the Apps ➡️ https://bestoftheapps.shop/

PIZZA DOPPIO POMODORO CON FIORDILATTE, SALAME E CARCIOFINI

Ingredienti per una teglia:
500 gr di farina per pizza (io Macinazione Lendinara)
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO
6 gr di lievito di birra fresco (un quarto di cubetto)
12 gr di sale fino

Per farcire:
700 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai d’olio EVO
250 gr di Mozzarella Fiordilatte in julienne (io Caseificio S. Antonio)
100 gr di salame Milano (io Rondanini Salumi)
Carciofini sott’olio (io Delizie d’Autore)
Olio EVO qb

Per accompagnare: Birra IPA Joseph (io Best of the Apps)

Preparare l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mescolate la farina con il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e il sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete prima il salame, poi il Fiordilatte, affinché il salame, coperto dalla mozzarella non diventi secco, farcite con i carciofinie e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.

Formaggio/ Mortadella/ Olive/ Peperoni/ Primi piatti/ Riso/ Salame/ uova

INSALATA DI RISO RICCA

Un mix di salumi e formaggi, condito con il sapore intenso delle olive taggiasche, per un piatto estivo che piace a tutti!

Per le salsicce ringrazio il Salumificio Patrone che è una piccola attività artigianale toscana che dal 1992 si occupa della produzione e della vendita di salumi tipici maremmani, lavorati con cura e nel rispetto delle più antiche tradizioni artigianali. Tutti i salumi sono lavorati a mano, rispettando e non accelerando i tempi di stagionatura, utilizzando solo sali, aromi, spezie o vini del territorio per insaporirli ➡️ https://www.salumificiopatrone.eu/

Per la mortadella ringrazio Salumificio Franceschini che dal 1964 segue con passione le antiche ricette di una volta. La prolungata cottura, le pregiate materie prime e la qualità dei tagli di solo suino nato e allevato in Italia conferiscono alla mortadella una consistenza unica e un sapore leggiadro. Creata per chi cerca leggerezza e digeribilità, senza rinunciare al caratteristico sapore ➡️ https://www.bottegafranceschini.it/

Il formaggio è di Henri Willig che produce, confeziona e consegna dal 1974 utilizzando processi di produzione tradizionali e il prodotto finale è sottoposto a rigorosi controlli di qualità prima di arrivare ai negozi.
Henri Willig fu il primo a scoprire che il Gouda poteva essere prodotto con latte di capra. Oggigiorno il Gouda di capra è abbastanza comune nei Paesi Bassi ed è prodotto in diversi allevamenti. Ha un sapore così delicato che quasi si scioglie in bocca ➡️ https://henriwillig.com/

Olio extravergine e olive taggiasche arrivano dal Frantoio Ghiglione sito in Liguria a Dolcedo. In ogni prodotto è conservato il gusto di una tradizione mantenuta viva grazie all’esperienza artigianale ereditata da ‘nonno Giuseppe’. Coltivata, naturalmente, con il suo stesso amore: l’ingrediente principale per il Frantoio Ghiglione. Nel loro shop potrete trovare una vasta gamma di prodotti, tutti conservati con la stessa passione e cura di una volta ➡️ https://www.frantoioghiglione.it/

INSALATA DI RISO RICCA

Ingredienti:
400 gr di riso x insalate
3 uova
200 gr di mortadella (io Salumificio Franceschini)
2 salsicce al vermentino (io Salumificio Patrone)
300 gr di Formaggio di pecora olandese (io Henri Willig)
150 gr di peperoni sottaceto a filetti
190 gr di olive taggiasche denocciolate (io Frantoio Ghiglione)
Olio EVO qb (io Frantoio Ghiglione)

Fate bollire le uova in acqua bollente per 10 minuti, mettetele da parte per farle raffreddare.
Fate cuocere il riso. Io ho utilizzato il riso Gallo per insalate che cuoce in 10 minuti.
Tagliate a pezzetti il formaggio di capra.
Tagliate a cubetti la mortadella e le salsicce.
In una grande bacinella iniziate a mettere tutti gli ingredienti per condire il riso: le olive, i peperoni, il formaggio, la mortadella e le salsicce.
Versateci sopra il riso scolato e mescolate.
Sgusciate le uova e tagliatele a pezzi, aggiungetele al riso e mescolate.
Condite con olio extravergine, lasciate raffreddare e conservatela in frigo fino al momento del consumo.

Formaggio/ Gorgonzola/ Pasta/ Piselli/ Primi piatti/ Salame/ Salsiccia

CONCHIGLIONI AL FORNO CON FORMAGGI, SALSICCIA E PISELLI

Un piatto per salutare l’inverno… ricco e saporito!

Gli ingredienti utilizzati sono:
– Conchiglioni di Pastificio Milazzo che produce pasta con grano siciliano 100% certificato. La lenta produzione mediante trafilatura al bronzo, genera un prodotto ruvido e poroso capace di trattenere al meglio il condimento. ➡️ https://www.pastificiomilazzo.it/

– Piselli secchi di Exica che ha più di 110 anni di storia, ma sempre lo stesso obiettivo: comprendere il consumatore del presente, prevedere quello del futuro e offrire a entrambi il prodotto di cui hanno bisogno. nel loro shop potrete trovare centinaia di prodotti secchi ottimi ➡️ https://exica.it/

– Formaggio Dolce Seggiano di Buontopia che ha l’obiettivo di valorizzare e riscoprire i sapori della Toscana.
Il Dolce Seggiano è un pecorino fresco che mantiene inconfondibile e inalterato il profumo del latte. Tenero al tatto ha una pasta dal colore bianchissimo e una consistenza cremosa dal sapore piacevolmente dolce ➡️ https://www.buontopia.com/

– il Pecorino è di King Oliva e si tratta di un formaggio montanaro siciliano stagionato 11 mesi, forte e saporito, perfetto per mantecare risotti o paste ma anche molto buono da mangiare solo con una buona bottiglia di vino. Per ordini chiamare il 3386285793.

– Le salsicce affumicate sono di Hiblasus e sono così gustose perchè il maiale con cui sono fatte viene dai colli iblei ed è alimentato a base difave secche. Vengono affumicate con trucioli di legno di faggio sterilizzati, rigorosamente al naturale ➡️ https://hiblasus.it/

CONCHIGLIONI AL FORNO CON FORMAGGI, SALSICCIA E PISELLI

Ingredienti:
500 gr di conchiglioni (io Pastificio Milazzo)
250 gr di piselli interi secchi (io Exica)
300 gr di Dolce Seggiano (io Buontopia)
150 gr di Pecorino siciliano stagionato (io King Oliva)
2 Salsicce affumicate dolci (io Hiblasus)
200 gr di gorgonzola
500 ml di besciamella
Olio EVO qb

Per prima cosa dovete lasciare in ammollo I piselli per tutta la notte. Poi scolateli e fateli bollire per 30/40 minuti.
Tagliate a cubetti o a fettine le salsicce.
Tagliate a cubetti il Dolce Seggiano.
Tagliate a pezzetti il gorgonzola.
Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Quando sarà pronta mettetela in una grande bacinella e iniziate a condirla prima con un pochino d’olio EVO per non farla attaccare, poi inserite la salsiccia, il Dolce Seggiano, i piselli e 2/3 di besciamella, mescolate per bene.
Trasferite la pasta in una teglia da forno a bordi alti, livellatela e ricopritela con la besciamella avanzata e con il pecorino grattugiato.
Infornate a 190 gradi x 20 minuti.