Browsing Category

Salame

Formaggio/ Mortadella/ Olive/ Peperoni/ Primi piatti/ Riso/ Salame/ uova

INSALATA DI RISO RICCA

Un mix di salumi e formaggi, condito con il sapore intenso delle olive taggiasche, per un piatto estivo che piace a tutti!

Per le salsicce ringrazio il Salumificio Patrone che è una piccola attività artigianale toscana che dal 1992 si occupa della produzione e della vendita di salumi tipici maremmani, lavorati con cura e nel rispetto delle più antiche tradizioni artigianali. Tutti i salumi sono lavorati a mano, rispettando e non accelerando i tempi di stagionatura, utilizzando solo sali, aromi, spezie o vini del territorio per insaporirli ➡️ https://www.salumificiopatrone.eu/

Per la mortadella ringrazio Salumificio Franceschini che dal 1964 segue con passione le antiche ricette di una volta. La prolungata cottura, le pregiate materie prime e la qualità dei tagli di solo suino nato e allevato in Italia conferiscono alla mortadella una consistenza unica e un sapore leggiadro. Creata per chi cerca leggerezza e digeribilità, senza rinunciare al caratteristico sapore ➡️ https://www.bottegafranceschini.it/

Il formaggio è di Henri Willig che produce, confeziona e consegna dal 1974 utilizzando processi di produzione tradizionali e il prodotto finale è sottoposto a rigorosi controlli di qualità prima di arrivare ai negozi.
Henri Willig fu il primo a scoprire che il Gouda poteva essere prodotto con latte di capra. Oggigiorno il Gouda di capra è abbastanza comune nei Paesi Bassi ed è prodotto in diversi allevamenti. Ha un sapore così delicato che quasi si scioglie in bocca ➡️ https://henriwillig.com/

Olio extravergine e olive taggiasche arrivano dal Frantoio Ghiglione sito in Liguria a Dolcedo. In ogni prodotto è conservato il gusto di una tradizione mantenuta viva grazie all’esperienza artigianale ereditata da ‘nonno Giuseppe’. Coltivata, naturalmente, con il suo stesso amore: l’ingrediente principale per il Frantoio Ghiglione. Nel loro shop potrete trovare una vasta gamma di prodotti, tutti conservati con la stessa passione e cura di una volta ➡️ https://www.frantoioghiglione.it/

INSALATA DI RISO RICCA

Ingredienti:
400 gr di riso x insalate
3 uova
200 gr di mortadella (io Salumificio Franceschini)
2 salsicce al vermentino (io Salumificio Patrone)
300 gr di Formaggio di pecora olandese (io Henri Willig)
150 gr di peperoni sottaceto a filetti
190 gr di olive taggiasche denocciolate (io Frantoio Ghiglione)
Olio EVO qb (io Frantoio Ghiglione)

Fate bollire le uova in acqua bollente per 10 minuti, mettetele da parte per farle raffreddare.
Fate cuocere il riso. Io ho utilizzato il riso Gallo per insalate che cuoce in 10 minuti.
Tagliate a pezzetti il formaggio di capra.
Tagliate a cubetti la mortadella e le salsicce.
In una grande bacinella iniziate a mettere tutti gli ingredienti per condire il riso: le olive, i peperoni, il formaggio, la mortadella e le salsicce.
Versateci sopra il riso scolato e mescolate.
Sgusciate le uova e tagliatele a pezzi, aggiungetele al riso e mescolate.
Condite con olio extravergine, lasciate raffreddare e conservatela in frigo fino al momento del consumo.

Formaggio/ Gorgonzola/ Pasta/ Piselli/ Primi piatti/ Salame/ Salsiccia

CONCHIGLIONI AL FORNO CON FORMAGGI, SALSICCIA E PISELLI

Un piatto per salutare l’inverno… ricco e saporito!

Gli ingredienti utilizzati sono:
– Conchiglioni di Pastificio Milazzo che produce pasta con grano siciliano 100% certificato. La lenta produzione mediante trafilatura al bronzo, genera un prodotto ruvido e poroso capace di trattenere al meglio il condimento. ➡️ https://www.pastificiomilazzo.it/

– Piselli secchi di Exica che ha più di 110 anni di storia, ma sempre lo stesso obiettivo: comprendere il consumatore del presente, prevedere quello del futuro e offrire a entrambi il prodotto di cui hanno bisogno. nel loro shop potrete trovare centinaia di prodotti secchi ottimi ➡️ https://exica.it/

– Formaggio Dolce Seggiano di Buontopia che ha l’obiettivo di valorizzare e riscoprire i sapori della Toscana.
Il Dolce Seggiano è un pecorino fresco che mantiene inconfondibile e inalterato il profumo del latte. Tenero al tatto ha una pasta dal colore bianchissimo e una consistenza cremosa dal sapore piacevolmente dolce ➡️ https://www.buontopia.com/

– il Pecorino è di King Oliva e si tratta di un formaggio montanaro siciliano stagionato 11 mesi, forte e saporito, perfetto per mantecare risotti o paste ma anche molto buono da mangiare solo con una buona bottiglia di vino. Per ordini chiamare il 3386285793.

– Le salsicce affumicate sono di Hiblasus e sono così gustose perchè il maiale con cui sono fatte viene dai colli iblei ed è alimentato a base difave secche. Vengono affumicate con trucioli di legno di faggio sterilizzati, rigorosamente al naturale ➡️ https://hiblasus.it/

CONCHIGLIONI AL FORNO CON FORMAGGI, SALSICCIA E PISELLI

Ingredienti:
500 gr di conchiglioni (io Pastificio Milazzo)
250 gr di piselli interi secchi (io Exica)
300 gr di Dolce Seggiano (io Buontopia)
150 gr di Pecorino siciliano stagionato (io King Oliva)
2 Salsicce affumicate dolci (io Hiblasus)
200 gr di gorgonzola
500 ml di besciamella
Olio EVO qb

Per prima cosa dovete lasciare in ammollo I piselli per tutta la notte. Poi scolateli e fateli bollire per 30/40 minuti.
Tagliate a cubetti o a fettine le salsicce.
Tagliate a cubetti il Dolce Seggiano.
Tagliate a pezzetti il gorgonzola.
Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Quando sarà pronta mettetela in una grande bacinella e iniziate a condirla prima con un pochino d’olio EVO per non farla attaccare, poi inserite la salsiccia, il Dolce Seggiano, i piselli e 2/3 di besciamella, mescolate per bene.
Trasferite la pasta in una teglia da forno a bordi alti, livellatela e ricopritela con la besciamella avanzata e con il pecorino grattugiato.
Infornate a 190 gradi x 20 minuti.

Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Salame/ Senza categoria

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Una pizza molto saporita e soprattutto buona, un modo originale per usare la famosa soppressata!
Per realizzarla ho utilizzato la farina tipo 2 semintegrale di Antico Mulino Rosso che è una farina biologica derivata dalla macinazione di Grani Antichi.
L’unione, sin dalla semina, di 7 varietà di cui 6 antiche, ha dato vita alla farina Aurora (il cui nome è sinonimo di Origine). Questa farina rappresenta il fiore all’occhiello del progetto del campo sperimentale di Antico Molino Rosso, che da 8 anni, a rotazione, coltiva 8 varietà di cereali antichi ogni anno. Il contributo diversificato dei vari grani racchiude le caratteristiche proprie di ogni varietà, quali forza, gusto e un ottimo apporto proteico ➡️ https://molinorosso.com/shop/

Per il condimento ho scelto la soppressata dolce di APOTHECA SHOP un prodotto calabrese dal profumo intenso e dal sapore speziato che sta benissimo sulla pizza, ma anche su un tagliere mangiata con un bel pezzo di pane. Questo ed altri eccellenti prodotti calabresi potete trovarli nello shop on line ➡️ https://www.aphoteca.info/

L’olio che ho scelto è di Mammamia Italia intenso e persistente, sta bene davvero dappertutto perché riesce ad esaltare il sapore di una pizza ma anche quello di un primo piatto… insomma è davvero buono e potete acquistarlo online ➡️ https://www.mammamiaitalia.com/

Il coltello che vedete in foto, utilizzato per tagliare la mia pizza, è di Kimera Technologies che produce coltelleria e accessori da cucina dal 1883 ➡️ http://www.coltelleriepascotto.com

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Ingredienti per una teglia:
500 gr di farina tipo 2 semintegrale (io Molino Rosso)
350 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Mammamia Italia)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
400 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai d’olio EVO
2 mozzarelle
Soppressata dolce qb (io APOTHECA SHOP)

Preparare l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mescolate la farina con il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e il sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella e la soppressata.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella e soppressata sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.

Antipasti/ Formaggio/ Patate/ Polpette/ Salame/ Secondi piatti

POLPETTE DI PATATE AL FORNO CON TOMA E SALAME

Io sono la classica persona che metterebbe le patate ovunque!!! Le adoro ed è innegabile che stiano bene con tutto!!!
La ricetta di oggi le vede protagoniste, sotto forma di polpette croccanti, cotte al forno, saporite e profumate.
La qualità delle patate influisce moltissimo sul risultato finale, io ho utilizzato le patate biologiche dell’azienda agricola Del Fosco, che nascono ad Avezzano e sono assolutamente diverse da quelle che si trovano nella grande distribuzione: grandi, scure all’esterno e belle gialle all’interno, sode e saporite…. andate anche voi a visitare il loro sito e provate il vero gusto delle patate a km0 ➡️ https://www.agricolabiodelfosco.it/

Nel ripieno ho inserito un formaggio davvero buono, che si è amalgamato perfettamente con le patate, il Toumin dal Mel, un tomino morbido, dal sapore delicato, prodotto dal Caseificio VALVARAITA, che può anche essere assaporato così com’è, abbinato ad una confettura ad esempio. Io vi consiglio di provarlo, collegandovi al sito https://www.caseificiovalvaraita.com/ e approfittando del mio codice MORENA avrete uno sconto del 10% con una spesa di 60 euro 😉

Nel ripieno ho inserito anche il salame Corallina di AssaggiAssisi, un salume tipico, di suino, dal sapore intenso, buonissimo tagliato a fette per un aperitivo, o in un bel panino, ma ha anche dato un tocco di sapore in più alle mie polpette 😉 Lo potete acquistare, insieme a tanti salumi e formaggi inseriti in una graziosa box in legno, collegandovi al sito https://www.assaggiassisi.com/negozio/
E approfittando del mio codice AASCONTO1005 avrete uno sconto di 5 euro 😃

Per il tocco finale ho insaporito con l’olio Rosapepe che per me è stata una magnifica scoperta 😃 un olio campano che nasce a Salerno, dal gusto intenso, perfetto si a crudo che in cottura, con enormi proprietà antiossidanti. Lo trovate su https://www.oliorosapepe.it/

POLPETTE DI PATATE AL FORNO CON SALAME E FORMAGGIO

Ingredienti x circa 12/13 polpette grandi:
1 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
150 gr di Toumin dal Mel (tomino morbido) (io Caseificio VALVARAITA)
100gr di salame Corallina (io AssaggiAssisi)
2 uova
30 gr di Parmigiano grattugiato
Sale e pepe qb

Olio Evo (io Rosapepe)
Per impanare:
2 albumi d’uovo
Pane grattugiato qb
Farina qb

Sbucciate e lessate le patate, poi schiacciatele e mettetele in una ciotola.
Aggiungete le uova, il formaggio grattugiato, sale e pepe.
Tagliate a cubetti il formaggio e il salame e aggiungeteli al composto.
Preparate una teglia rivestita con carta forno.
Formate con le mani delle palline di circa 3 centimetri, poi schiacciatele per appiattirle un po, per avere una cottura più uniforme.
Passate ogni polpetta nella farina, poi nell’albume e poi nel pangrattato.
Diponete le polpette sulla carta forno e spennellatele con OLIO EVO.
Cuocete a 200 gradi per 25/30 minuti o fino a doratura.

Antipasti/ Gorgonzola/ Lievitati/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Salame/ Senza categoria

PIZZA IN TEGLIA CON SALAME PICCANTE E GORGONZOLA

A casa nostra la pizza è sempre stata il piatto preferito da tutti, la preparo una volta alla settimana, mio marito la esige!!!!!! E devo dire che è davvero buona!
Anche i miei figli la adoranooooo!
Questa volta ho provato la versione con salame piccante e gorgonzola, un accoppiamento sublime!
Il segreto per rendere la pizza leggera è usare poco lievito… molti pensano che ce ne voglia tanto e che debba essere proporzionato alla farina, ma in realtà la differenza sta nel tempo di lievitazione. Poco lievito ha bisogno di più ore di lievitazione, tanto lievito lavora più velocemente ma rende l’impasto pesante e difficile da digerire. Ecco la mia pizza:

PIZZA IN TEGLIA CON SALAME PICCANTE E GORGONZOLA

Ingredienti per una teglia:
250 gr di farina 00
250 gr di farina Manitoba
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Oleificio Serranova)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
500 ml di passata di pomodoro a
2 cucchiai d’olio EVO
2 mozzarelle
200 gr di gorgonzola dolce
Una ventina di fette di salame piccante

Preparare l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Miscelate la farina 00 e la Manitoba, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e il sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella e il salame piccante.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella, salame e gorgonzola sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.
Sfornate e insaporite con un filo d’olio a crudo.
Ed ora affondate i denti!!!!!!!!

NOTE:

➡️ La farcitura ovviamente può essere modificata a vostro gradimento

➡️ Usare un buon olio è essenziale per il sapore finale

➡️ La passata di pomodoro può essere sostituita con polpa di pomodoro 🍅