Browsing Category

Ricotta

Melanzane/ Pasta/ Primi piatti/ Ricotta

PASTA CON PESTO TRAPANESE, PATÉ DI MELANZANE E RICOTTA SALATA

Un primo piatto gustoso, saporito e a cui non manca niente!!! Da provare!!

Per il condimento mi sono affidata a Sicilyontable
Il loro paté di melanzane è un prodotto artigianale e genuino, preparato secondo la tradizionale ricetta sicula. La materia prima proviene esclusivamente dalle campagne Trapanesi.
Il pesto alla trapanese è un primo piatto dalle antiche tradizioni. Si narra che i marinai genovesi, sbarcando nel porto di Trapani, fecero conoscere il loro tipico pesto verde, fatto con pinoli, aglio e basilico.
I trapanesi modificarono questa ricetta inserendo i loro prodotti tipici, quindi sostituendo i pinoli con le mandorle ed aggiungendo i pomodori freschi. ➡️ https://www.sicilyontable.com/

Il paté di melanzane è un prodotto artigianale e genuino, preparato secondo la tradizionale ricetta sicula. La materia prima proviene esclusivamente dalle campagne Trapanesi.

Il pesto alla trapanese è un primo piatto dalle antiche tradizioni.
Si narra che i marinai genovesi, sbarcando nel porto di Trapani, fecero conoscere il loro tipico pesto verde, fatto con pinoli, aglio e basilico.
I trapanesi modificarono questa ricetta inserendo i loro prodotti tipici, quindi sostituendo i pinoli con le mandorle ed aggiungendo i pomodori freschi. ➡️ https://www.sicilyontable.com/

La pasta speciale che ho utilizzato arriva dall’azienda Setaccioro Pastificio che per produrre si basa sui ricordi e sulle tecniche di una volta…Percorrendo la stessa strada, vogliono preservare tutto il buono di ciò che fu, con braccia forti e cuore umile, aggiungendovi un pizzico di modernità attraverso l’utilizzo di macchine che trattino con sapienza e cura l’anima del grano. ➡️ https://www.setaccioro.it/

L’olio aeternum di F.lli Loria ha arricchito il mio piatto….da un’agricoltura in sintonia tra terra e uomo.
La tipologia Aeternum ha un colore verde vivo, spicca il suo sapore deciso, al palato fruttato con sentori di mela verde e con un profumo intenso di erba fresca. Olio Giovane con una giusta nota piccante ➡️ https://www.oliofratelliloria.com/

PASTA CON PESTO TRAPANESE, PATÉ DI MELANZANE E RICOTTA SALATA

Ingredienti:
500 gr di pasta (io Setaccioro Pastificio)
280 gr di Pesto trapanese (io Sicily on table)
90 gr di Paté di melanzane (io Sicily on table)
80/100 gr di ricotta salata stagionata
Olio EVO qb (io F.lli Loria)

Per prima cosa mettete un filo d’olio in una padella antiaderente, poi versateci il pesto trapanese (composto da olio extra vergine d’oliva, basilico, pomodoro, mandorle, aglio, sale e pepe – se volete farlo in casa: Sbucciate le mandorle e mettetele a cuocere in un pentolino con acqua bollente per 2 o 3 minuti. Scolate le mandorle e sbucciale tenendole delicatamente tra indice e pollice.
Lava i pomodorini e pratica il classico taglio a croce, successivamente immergerli in acqua bollente per un minuto.
Rimuovere la buccia e tenendo pomodorini tra pollice ed indice rimuovere l’acqua e i semi.
Grattugia il pecorino, sbuccia e spezzetta uno spicchio di aglio, lava e asciuga il basilico.
Pesta del pepe nel mortaio e passa tutto nel mixer aggiungendo olio e sale.) Riscaldatelo e aggiungete il patè di melanzane (composto da Melanzane (66%), Olio extra-vergine d’oliva, Olio di girasole, Aglio, Sale, Aceto di vino bianco, Pepe, Peperoncino, Origano) e mescolate.
“Se volete preparare in casa il patè di melanzane procedete così: pulire e lavare le melanzane, successivamente foderare una teglia con della carta forno. Tagliate le melanzane in senso verticale e bucherellate entrambe le estremità con una forchetta. Infornare in forno ventilato a 200° per circa 30-40 minuti, finche la polpa delle melanzane non risulterà morbida. Una volta che le melanzane saranno cotte, levate la polpa e mettetela in una terrina. Appoggiateci sopra un piattino e schiacciando, levate l’acqua in eccesso. Inserire la polpa di melanzane in un frullatore, aggiungere pecorino, sale, pepe uno spicchio di aglio sbucciato e olio extra vergine di oliva. Azionate il frullatore fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.”
Nel frattempo mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata e quando sarà cotta scolatela e trasferitela nella padella con il condimento. Amalgamate e poi ricoprite con la ricotta salata grattugiata direttamente sopra alla pasta.

Nocciole/ Pasta/ Primi piatti/ Ricotta/ Senza categoria

GIRASOLI DI BORRAGINE CON CREMA DI RICOTTA E NOCCIOLE

Un piatto delicato ma irresistibile, semplice ma ricco di sapore.

I girasoli sono preziosi e gustosi scrigni di pasta fresca a forma di girasole in cui l’inconfondibile sapore pungente e selvatico della borragine e il gusto delle noci si incontrano in un ripieno morbido e cremoso. Una pasta deliziosa grazie alle mani sapienti dell’azienda UN SACCO DI PASTA che produce vari tipi di pasta fresca spediti direttamente a casa in un bellissimo box in cartone, con spedizioni ad hoc che garantiscono la freschezza e la qualità del prodotto che riceverete ➡️ https://unsaccodipasta.it/

Le nocciole alla base del condimento di questo delizioso primo piatto, sono dell’azienda Lenoccioline.it che porta sulle tavole della propria clientela il meglio che la nature offre: mandorle, noci, fichi secchi, legumi e tanto altro. Ogni alimento viene selezionato con cura e lavorato con passione, diventando così sinonimo di gusto e qualità ➡️ https://www.lenoccioline.it/

L’olio extravergine invece arriva dall’azienda Mammamia Italia ed è prodotto con olive lecchino e moraiolo, spremuto a freddo per garantirne consistenza e qualità, io lo trovo davvero buono e ve lo consiglio ➡️ https://www.mammamiaitalia.com/

GIRASOLI DI BORRAGINE CON CREMA DI RICOTTA E NOCCIOLE

Ingredienti:
300 gr di girasoli di borragine (io Un sacco di pasta)
Una decina di nocciole + qualcuna per la spolverata finale (io Lenoccioline.it)
200 gr di ricotta
Mezzo spicchio d’aglio
Olio EVO qb (io Mammamia Italia)
Sale qb

Per prima cosa preparate  La crema di ricotta e nocciole: tritate in un mixer le 10 nocciole che avrete precedentemente sgusciato, fino a ridurle in polvere, poi aggiungete in più step la ricotta, il sale e l’olio extravergine. Regolatevi voi con la quantità di olio perché tutto dipende dalla consistenza che volete ottenere, se più liquida o più densa.
Trasferite la crema in una pentola abbastanza grande da poter contenere i ravioli a fine cottura e riscaldatela affinché non sia fredda quando dovrete condire i girasoli.
Fate cuocere i girasoli in abbondante acqua salata e quando saranno cotti scolateli direttamente con la schiumarola per conservare un po’ di acqua di cottura e trasferiteli nella padella con il condimento.
Mescolate, spolverate con le nocciole restanti, che avrete sbucciato e fatto a pezzetti con un batticarne e  servite.

Dolci/ Nocciole/ Pasqua/ Ricotta/ Senza categoria/ Torte

CROSTATA MORBIDA ALLE NOCCIOLE CON RICOTTA E CREMA DI NOCCIOLA

BUONA PASQUA A VOI E ALLE VOSTRE CARE FAMIGLIE ❤🐣🐣🐣❤

Oggi in questo giorno speciale vi regalo una crostata davvero buona, con nocciole nell’impasto e con tanta ricotta nel ripieno 😋
Le nocciole che ho utilizzato sono buonissime e di questo ringrazio Lenoccioline.it
L’azienda nasce nel 1995 a Taviano, in provincia di Lecce. Anno dopo anno, ha allargato la propria produzione specializzandosi nella vendita di legumi di vario tipo, di mandorle, nocciole, fichi secchi… e tanto altro. Ogni alimento viene selezionato con cura e lavorato con passione, diventando così sinonimo di gusto e qualità ➡️ https://www.lenoccioline.it/

La morbida ricotta del mio ripieno arriva da Caseificio VALVARAITA ed è prodotta con solo siero di latte vaccino, senza aggiunta di latte o panna. È molto leggera quindi adatta a tutti. Collegandovi al sito https://www.caseificiovalvaraita.com/ e approfittando del mio codice MORENA avrete uno sconto del 10% con una spesa di 60 euro 😉
La granella e la crema di nocciole sono di Benevento Nocciole, una garanzia di qualità e sapore, guardate quanti tipi di frutta secca sul loro sito ➡️ https://www.benvenutofruttasecca.it/it/

CROSTATA MORBIDA ALLE NOCCIOLE CON RICOTTA E CREMA DI NOCCIOLA

Ingredienti:
280 gr di farina 00
120 gr di nocciole già sgusciate (io Lenoccioline.it)
200 gr di burro morbido
200 gr di zucchero
2 uova
Una bustina di lievito vanigliato x dolci
Per farcire:
250 gr di ricotta (io Caseificio VALVARAITA)
100 gr di crema di nocciole (io Benvenuto)
Granella di nocciole (io Benvenuto)

Sgusciate tutte le nocciole e mettetele nel mixer per ridurle in farina.
Montate le uova con lo zucchero poi aggiungete il burro morbido spezzettato.
Setacciate la farina 00 con il lievito e aggiungetela al composto, aggiungete anche la farina di nocciole e mescolate con la Kappa in planetaria.
Lavorate l’impasto solo il minimo indispensabile per amalgamare tutti gli ingredienti.
Dividete a metà l’impasto.
Imburrate e infarinate una tortiera per crostate da 26/28 cm di diametro e sistemateci all’interno metà frolla, alzandovi sui bordi.
Bucherellate il fondo con una forchetta.
In una terrina mescolate la ricotta con la crema di nocciole.
Versate il ripieno sula crostata e livellate per bene.
Su un piano infarinato stendete con un mattarello la seconda parte di frolla, e utilizzatela per coprire la crostata. Tagliate i bordi in eccesso.
Ricoprite la superficie con granella di nocciole.
Cuocete in forno statico a 180 gradi per 35 minuti.

Antipasti/ Carciofi/ Pasqua/ Ricotta/ Senza categoria/ Torte

PASQUALINA CON CARCIOFI

La torta pasqualina è un piatto salato che si prepara nel periodo pasquale. La versione più conosciuta prevede un ripieno di ricotta e spinaci ma noi preferiamo la versione con i carciofi.
Per realizzarla ho utilizzato le farine 00 e 0 acquistabili sul sito di WIKONSUMER negozio collaborativo in cui ogni prodotto viene assaggiato e approvato prima di metterlo in commercio per garantirne sapore e qualità, con attenzione particolare per la provenienza e la composizione.
Prendendo parte al Programma Prime il cliente avrà la possibilità di avere per sei mesi una spesa GRATIS ogni 4 spese effettuate. (Una spesa gratis pari all’importo medio delle quattro spese).
Inoltre, utilizzando il mio codice MORENA10 avrete uno sconto di 10 euro su una spesa minima di 35!!!! Quai regalati, dovete correre a vedere il sito ➡️ https://www.wikonsumer.org/prime
L’olio utilizzato per la cottura dei carciofi è molto importante perché sarà quello che darà sapore alle verdure e al ripieno. Io ho scelto l’olio dei F.lli Loria Monocultivar Pennulara che ricorda le olive colte verdi. All’olfatto sentori di erba appena falciata, leggere sensazioni di carciofo e foglia di olivo. Buona fluidità in bocca, al gusto è equilibrato ai toni dell’amaro e del piccante, stemperati nella lieve dolcezza finale della frutta secca. Questo olio è un presidio SLOWFOOD quindi autoctono, perciò assolutamente garantito nella qualità ➡️ https://www.oliofratelliloria.com/
IL Parmigiano grattugiato utilizzato nella mia ricetta è stagionato 36 mesi, prodotto da Malandrone. Chi sceglie Malandrone, è alla ricerca di un Parmigiano Reggiano di livello superiore, da sapori intensi e persistenti…
Una garanzia in più è data dal fatto che questo formaggio è prodotto in famiglia, dell’allevamento delle mucche alla loro alimentazione, alla vendita finale… senza intermediari… filiera corta per un servizio e una qualità migliori ➡️ https://www.malandrone1477.shop/


PASQUALINA CON CARCIOFI

Ingredienti per l’impasto:
125 gr di farina 00 (io Wikonsumer)
125 gr di farina 0 ( io Wikonsumer)
15 gr di olio EVO (io F.lli Loria)
150 ml d’acqua
5 gr di sale
Per il ripieno:
4 carciofi
6 uova piccole (2 per il ripieno e 4 sode)
300 gr di ricotta
Sale e pepe
Parmigiano grattugiato 36 mesi (io Malandrone)
Uno spicchio d’aglio
Setacciate le farine, aggiungete il sale e mescolate.
Aggiungete al centro l’olio, iniziate a mescolare aggiungendo l’acqua un poco alla volta fino a completo assorbimento.
Lavate e pulite i carciofi, togliete i gambi e le foglie esterne. Tagliateli a pezzi.
In una padella mettete un filo d’olio EVO e lo spicchio d’aglio, cuoceteci i carciofi allungando con un bicchiere d’acqua. Ci vorranno circa 15 minuti per la cottura.
Preparate il ripieno: in una ciotola mettete la ricotta, il sale, il pepe, il parmigiano e 2 uova crude per amalgamare. Mescolate con una forchetta.
Poi aggiungete i carciofi e mescolate ancora.
Dividete la pasta brisè in 2 parti uguali.
Stendetene una e mettetela sul fondo di una tortiera a fondo apribile, rivestita con carta forno.
Versateci dentro il ripieno di ricotta e carciofi, livellate.
Prendete le 4 uova sode e affondatele nel ripieno distribuendole in modo simmetrico.
Stendete anche la seconda parte di pasta brisè e coprite la torta, chiudendo bene i lati verso l’interno, aiutandovi con la lama di un coltello.
Spennellate con del latte e cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.

Dolci/ Frutta/ Nocciole/ Pan di spagna/ Pere/ Ricotta/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

Torta ricotta e pere

Avere in casa delle succose e dolcissime pere abate OPERA, vuol dire mettersi all’opera per preparare tante ricette che le contengano 😉

Quale migliore occasione per provare la più famosa torta del

grande pasticcere Salvatore De Riso? La torta di ricotta e pere… con pan di spagna alle nocciole… Un delirio di sensazioni gustative che vi lascerà stupefatti! E’ un po’ impegnativa ma vi assicuro che ne vale la pena!!!

Le pere sono frutti preziosi, fanno bene, sono ricche di vitamine, ricche di calcio quindi molto utili per l’osteoporosi… contengono molte fibre, e hanno poche calorie 😊

TORTA RICOTTA E PERE
Per il Pan di spagna alle
nocciole
65 g di zucchero
150 g di uova intere (circa 3)
90 g di nocciole intere tostate e spellate
30 g di farina 00
50 g di burro fuso
Per la Farcia alla ricotta
400 g di ricotta fresca di latte vaccino
150 g di panna fresca montata
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
Per la Bagna alla pera
100 g di acqua
70 g di zucchero
50 g di distillato di pere (io ho usato la
Vodka Absolute alla pera)
Per la farcia alle pere
175 g di pere Abate (io ho usato le Opera)
50 g di zucchero
10 g di distillato di pere (Vodka Absolute
alla pera)
3 g di amido di mais
1/2 limone
Olio EVO
Procedimento:
Preparate il pan di spagna montando le uova con lo zucchero per una quindicina di minuti, il volume iniziale deve quadruplicare;
Macinate le nocciole con la farina.
Fate fondere il burro a fuoco basso senza farlo bollire.
Incorporate alle uova montate, le nocciole con la farina, senza smontare il composto, infine unite il burro fuso.
Stendere uniformemente il composto in due tortiere da 22 cm di diametro precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.

Preparate la farcia, mantecando la ricotta con lo zucchero e la vaniglia
lavorandola con le fruste per 5 minuti; incorporarvi la panna montata ben soda.

Preparate la bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero per trenta secondi; lasciate raffreddare ed aggiungetevi il distillato di pere (vodka alla pera).
Per la farcia alle pere, sbucciate le pere e tagliatele a cubetti, unite il succo di limone e lo zucchero. In un pentolino mettete un filo di olio extravergine e cuocete le
pere a fuoco medio; quando vedrete il succo delle pere sul fondo della padella, aggiungete l’amido di mais e cuocete per altri due minuti. Aggiungete il distillato di pere (vodka alla pera), togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Procedere al montaggio del dolce. Sistemate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro su un piatto, adagiate al suo interno un disco di pan di spagna e inzuppatelo con la bagna alle pere; farcite con la farcia alla ricotta ed incorporate i cubetti di pera. Posizionate il secondo disco di pan di spagna, inzuppatelo e lasciate raffreddare in freezer per 2 ore. Sfilate l’anello e trasferite il dolce in frigorifero fino al momento di servirlo. Spolverate con abbondante zucchero a velo.