Browsing Category

Primi piatti

Pesce/ pomodoro/ Primi piatti/ Senza categoria

Paccheri con rana pescatrice

Ci
sono giorni, come gli ultimi che sto vivendo, in cui mi sembra di essere
circondata da persone felici, che si prefiggono un obiettivo e che, per quanto
arduo possa essere, riescono a raggiungerlo… Una dopo l’altra, giorno dopo
giorno, queste persone involontariamente, con la loro gioia e soddisfazione, mi
feriscono… non lo fanno apposta, manifestano la propria felicità in quanto
tale, e non fanno nulla di male ma io mi sento male… Perché mi accorgo che
nella vita ho dovuto guadagnarmi ogni singola cosa, e non è MAI, dico MAI,
stato facile raggiungere gli obiettivi, nemmeno i più semplici… Ho pianto, ho
urlato, ho lottato, ma c’è SEMPRE stato qualche ostacolo… e mi chiedo
“PERCHE’????”, perché ciò che per tutti è elementare, per me non lo è? Insomma,
io sono una persona solare, è difficile vedermi depressa, rido anche quando non
dovrei e cerco di mostrarmi sempre gioiosa per non guastare la felicità altrui…
Sarà per questo? Sarà proprio perché affronto le difficoltà col sorriso che me
ne si presentano così tante???? Se così fosse allora chiedo a chi ha deciso la
distribuzione delle penitenze, di riservarmi qualcosa di buono perché tra poco
io scoppioooooooooo!!!!!!!!
Come
al solito, i miei sfoghi sembrano incomprensibili ma, ci sono cose che sono
troppo personali per essere scritte in un blog, quindi mi limito a sfogare le
mie sensazioni senza entrare nel dettaglio… Ma adesso è meglio che passi alla
ricetta!!!!!
 
Rana
pescatrice? Ma che cos’è questo essere immondo brutto brutto??? E’ un pesce che, nonostante l’aspetto, è davvero buono e delicato! Vi consiglio di provarlo!
 
 
 
 
Paccheri
con rana pescatrice
 
Ingredienti
350 gr di paccheri
400 gr di rana pescatrice
300 gr di pomodorini
Aglio
Olio EVO
Mezzo bicchiere di vino bianco
2 acciughe
 
Procedimento:
Scottate la rana pescatrice in una pentola con
un filo d’olio EVO e uno spicchio d’aglio. Sfumate con mezzo bicchiere di vino
bianco e fate assorbire.
Togliete il pesce dalla padella, eliminate
l’osso centrale e spolpatelo.
Nella stessa pentola mettete i pomodorini
precedentemente lavati e tagliati a metà, e fateli appassire.
Rimettete dentro la rana pescatrice a
pezzetti e mescolate.
 
 
Nel frattempo fate cuocere i paccheri in
abbondante acqua bollente e tenete da parte un bicchiere di acqua di cottura.
Rovesciate i paccheri scolati dentro la
padella con il condimento, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura per amalgamare
il tutto.
 
 

 

 

 

Melanzane/ Mozzarella/ pomodoro/ Primi piatti/ Secondi piatti/ Senza categoria

Parmigiana di melanzane e… buone vacanze!!!

Nel nostro giardino sta spuntando
di tutto… è meraviglioso veder crescere i frutti del nostro amore per la natura…
e soprattutto è meraviglioso rendersi conto di come cambia il sapore della
frutta e della verdura se coltivata nel proprio giardino…
Quest’anno ho convinto mio marito a
piantarmi i lamponi, 3 piccole piantine che, secondo colui che me le ha vendute
non avrebbero dovuto germogliare… “Abbia pazienza signora, i lamponi li mangerà
il prossimo anno!
” e io delusa me ne sono tornata a casetta, li ho piantati nel
terreno e mi sono detta “Abbi pazienza Morena, l’anno prossimo li mangerai!!!!”.
Fortunatamente il venditore si
sbagliava perché le nostre piantine sono cresciute in modo impressionante,
triplicando il proprio volume!!! E i lamponi stanno maturando, saranno un
centinaio!!! Che meraviglia, sono troppo felice!!! Mi basta poco per sentirmi
felice!!!
 
E per questa estate vi lascio, il
blog va in vacanza e ritorna a settembre, mi prendo un mesetto di pausa per
concedermi le meritate ferie!!! Ma non smetterò di seguire voi che resterete!!!
Vi auguro Buone vacanze con la mia
Parmigiana di melanzane!
 
 
Parmigiana
di Melanzane
Ingredienti:
2 melanzane viola
500 gr di passata di pomodoro
2 mozzarelle
Parmigiano grattugiato
½ cipolla
farina 00 qb
olio extravergine di oliva
sale
pepe
olio di semi di per friggere
 
Procedimento:
Fate soffriggere la cipolla con l’olio
extravergine di oliva, aggiungete la passata di pomodoro, il sale ed il pepe e
fate cuocere per 15 minuti circa.
Tagliate a fette sottili le melanzane e
mettetele in un colino, ricopritele con il sale grosso per asciugarle, mettete
una pentola sopra al colino per schiacciare il tutto. Lasciate riposare per un
paio d’ore poi eliminate il sale e infarinatele.
Friggetele in olio bollente fino a doratura, scolatele
e asciugatele con carta assorbente.
 
Prendete una pirofila e preparate gli strati:
melanzane, salsa di pomodoro, mozzarella, e parmigiano grattugiato. Ricoprite
l’ultimo strato con abbondante Parmigiano.
Infornate a 200° per circa 30 minuti o
comunque fino a doratura.
 
 
burrata/ Formaggio/ pomodoro/ Primi piatti/ Senza categoria

Ravioli di burrata

Sono una bloggallina, sono fiera e
felice di far parte di un gruppo così affiatato, formato da foodbloggers e
foodlovers che condividono la stessa passione per la cucina, una passione che,
nonostante gli impegni quotidiani, non cessa di esistere e trova sempre il suo
libero sfogo…
Per questo e per 1000 altri motivi,
ci tengo a partecipare al primo contest organizzato dalle bloggalline in
collaborazione con Informacibo che permetterà di partecipare all’evento
internazionale de “La cucina italiana nel mondo verso l’Expo 2015”.
Il piatto da preparare deve
rappresentare l’Italia e la sua cultura. Il nostro Paese è ricco di preziosi
alimenti, di prodotti che hanno girato il mondo e che ci rendono fieri di
essere italiani.
 
La mia ricetta rappresenta la
semplicità che si trasforma in prelibatezza!
–  
Ho scelto di preparare un primo piatto considerando
il fatto che, l’Italia è la regina dei primi piatti…

 

 

–  
– Ho scelto la pasta fresca all’uovo, fatta in casa,
tirando la sfoglia sottile sottile, come ci insegna la regione Romagna

 

 

–  
– Ho scelto un ripieno di BURRATA, un formaggio che ci
invidiano ovunque e che rappresenta la regione Puglia

 

 

–  
– Ho scelto un condimento semplice, con pomodoro e
basilico, che nonostante la sua semplicità, rappresenta anch’esso la tradizione
italiana

 

 

–  
– E, ovviamente, una bella ed abbondante spolverata di
Parmigiano Reggiano non poteva mancare!!!!
 
Ecco, vi presento il mio piatto:
 
 
Ravioli di Burrata,
fatti in casa,
Con sugo al pomodoro e
basilico
 
Ingredienti per la pasta:
300 g di farina 00
3 uova
 
Per il ripieno:
Una burrata
Pepe
Parmigiano Reggiano
 
Per il sugo:
1 Kg di pomodori datterini o San Marzano
1 Cipolla
Foglie di basilico
Olio extravergine di oliva
 
Procedimento
 Preparate la pasta lavorando
la farina con le uova fino ad ottenere un impasto liscio. Avvolgete nella
pellicola e mettete da parte.
Preparate il ripieno:
sminuzzate la burrata, conditela con una manciata abbondante di Parmigiano e
pepe nero. Mescolate e mettete in frigorifero.
Prendete la pasta e
laminatela passandola più volte nel rullo della macchina per la pasta fresca,
finchè diventerà liscia ed uniforme senza buchi; in alternativa potete
stenderla col mattarello, basta che la tiriate sottile.
 
Ritagliate delle strisce
alte circa 5/6 cm, e ponete su di esse dei piccoli mucchietti di ripieno
distanziati tra loro di circa 2 cm; richiudete con un’altra striscia di pasta
(vedi foto).
Con uno stampo per agnolotti
(ravioli quadrati), formate i ravioli.
 
 
 

 

Preparate il sugo al
pomodoro e basilico:
Lavate i pomodori, scottatteli
in una pentola con acqua bollente, per pochi minuti, poi sbucciateli.
In una padella fate
soffriggere l’olio con la cipolla, aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti e
un cucchiaio di zucchero e fate cuocere finchè l’acqua dei pomodori si sarà
asciugata, mescolando regolarmente. A cottura ultimata aggiungete il basilico
elasciate riposare.
 
 
 
 
Con questa ricetta,
partecipo al contest : “La Cucina Italiana nel Mondo verso l’Expo
2015”, organizzato da Le Bloggalline , in collaborazione
con INformaCIBO
nella categoria “Un piatto delle cucine regionali italiane”
 
http://lebloggalline.blogspot.it/2014/04/il-primo-imperdibile-contest-di.html 
Formaggio/ Gorgonzola/ Mozzarella/ Primi piatti/ Riso/ Scamorza/ Senza categoria/ Torte

Torta di riso ai formaggi

Oggi è la festa del papà e io voglio pubblicamente dire al mio papy che non lo scambierei con nessun altro al mondo perchè, l’amore e i valori che ha saputo trasmettermi, sono parte di me e, grazie a lui, io oggi ho un cuore grande, perchè mi ha insegnato il sacrificio e l’importanza delle cose semplici… 
Grazie papy perchè quando ho avuto bisogno di te ci sei sempre stato, senza mai farmelo pesare… 
Grazie perchè mi fai sempre sentire speciale, anche quando non me lo merito… 
Grazie perchè anche se gli anni passano e tu sei sempre più stanco, non smetti di aiutarci con le tue forti mani…
Grazie di tutto… ma soprattutto grazie di essere quello che sei…
Ti voglio bene…
 
E dopo le lacrime, che sono onnipresenti quando parlo della mia famiglia, vi chiedo: Come avete passato il week end? So
che molte di voi erano al Boscolo, e io ho seguito le vostre peripezie su
Facebook, con un pizzico d’invidia, ma invidia sana, quell’invidia dovuta al
fatto che, anche io avrei voluto essere lì con voi ma purtroppo, per cause di forza maggiore, non ho potuto esserci…
Di chi sto parlando???? Ma delle
bloggalline, un sostanzioso gruppo di blogger unite dalla stessa passione, che
si scambiano consigli e che organizzano incontri in giro per l’Italia, per permettere
a noi di trasformare un’amicizia virtuale in qualcosa di concreto. Sabato
scorso il ritrovo era a Tuscania, alla Boscolo Etoile Academy, ho visto le loro
foto, ho letto i loro reportage, ho visto i loro sorrisi e la loro allegria e
sono certa che la prossima volta non mancherò, non mi priverò dell’emozione di abbracciare le mie amiche cuochine!!!!
Ed ora, lasciamo la malinconia e
torniamo a parlare della primavera. Nel mio post precedente vi avevo detto che
avrei scattato qualche foto al mio giardino per mostrarvi le bellezze della
natura, eccole:

 
 
 

Ed ora è il momento di passare alla
ricetta. L’inverno sta finendo e io voglio lasciarvi una delle ultime ricettine
bollenti, quelle che poi in estate non farò, questa è una deliziosa torta di
riso, semplice da fare ma saporita grazie alla presenza dei formaggi e, a
piacere si può arricchire come più vi piace, aggiungendo o sostituendo
ingredienti.
TORTA DI
RISO AI FORMAGGI
Ingredienti (per una tortiera da 24/26 cm:
400 gr di riso
che non scuoce
Una mozzarella
(125 gr)
100 gr di scamorza
affumicata
100 gr di
gorgonzola dolce
2 uova medie
Formaggio
grattugiato
Procedimento:
Fate cuocere
il riso in abbondante acqua salata.
Scolatelo e sciaquatelo
subito con acqua fredda per fermare la cottura.
Imburrate una
tortiera (la mia è in pirex) e spolverate con il pane grattugiato.
In una ciotola
mescolate il riso con le uova leggermente sbattute, poi aggiungete i formaggi
tagliati a pezzetti e mescolate bene.
Trasferite
tutto nella tortiera e ricoprite la superficie con il formaggio grattugiato.
Infornate a
190 gradi per circa 30/35 minuti o fino a doratura.
Un bacio a tutte voi!!!
More
 
Fagioli/ Patate/ Primi piatti/ Senza categoria

Pasta fagioli e patate

E poi arriva il giorno in cui,
quel paradiso che ti sei costruita con tanto amore e sacrificio, quel paradiso
che ti sembrava tanto forte e indistruttibile, ad un certo punto comincia a
deteriorarsi. Crolla un pezzettino e tu ci metti una toppa perché pensi che,
tutto si possa aggiustare… ma le toppe a lungo andare si notano, non puoi più
mascherarle e ti rendi conto che non è più sufficiente chiudere gli occhi e
sperare che il tuo paradiso non crolli completamente…
Ti rimbocchi le maniche e pensi a
come risolvere il problema, paragoni il tuo paradiso ad una vecchia casa da
ristrutturare, prendi un foglio ed inizi ad elencare le varie modifiche da
fare, l’investimento necessario per raggiungere la ricostruzione e la rinascita
del tuo paradiso… I costi sono alti, i sacrifici anche e ti chiedi se ne valga
o meno la pena… e pensi che si, ne vale la pena, ci metterai tutta te stessa e
a costo di soffrire, ricostruirai quel meraviglioso paradiso che ha saputo
renderti felice per così tanti anni… E sai che forse ce la farai… O comunque ti
basta pensare che ce la farai per sentirti di nuovo viva…

Ogni tanto uno sfogo ci vuole,
vero?
Ma ovviamente questo è un blog di
cucina e devo anche parlare di cibo. Approfitto di questi giorni freschi per godermi
la mia calda pasta fagioli e patate; a casa nostra è un piatto che amiamo
molto, la sua consistenza cremosa è data dalle patate che vengono schiacciate
in fase di cottura, addensando i liquidi.

PASTA FAGIOLI E PATATE
Ingredienti:
250
gr di ditaloni rigati
2
latte da 400 gr di fagioli borlotti
3
grosse patate
1
cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
4
bicchieri di acqua calda
Sale
e Pepe
Olio
EVO
Aglio
Procedimento:
Sbucciate e tagliate a piccoli cubetti le patate.
In una pentola alta fate soffriggere l’aglio con un
dito d’olio EVO.
Aggiungete le patate e fatele saltare per 10 minuti.
Aggiungete i fagioli con la loro acqua, il concentrato
di pomodoro diluito in mezzo bicchiere d’acqua calda, allungate con 4 bicchieri
d’acqua calda.
Salate e pepate a piacimento.
La cottura è di circa 15 minuti (a seconda della pasta
che utilizzerete), mentre la pasta cuoce dovete, con un mestolo di legno,
schiacciare più patate possibile per creare una bella crema. Se necessario
potete aggiungere dell’altra acqua.
Prima di servire, condite con un goccio d’olio e
lasciate amalgamare per 2 minuti.

 Buon appetito!
More