Browsing Category

Primi piatti

Mozzarella/ nduja/ Pasta/ pomodoro/ Primi piatti

LASAGNE DI PANE CARASATU CON NDUJA

Le lasagne di pane sono per me una scoperta che non abbandonerò mai… bisogna provare per credere!

Il pane Carasatu in questione, con olio extravergine di oliva, è del Panificio Bulloni pluripremiato e attivo dal 1970. Dalla Sardegna una garanzia di eccellenza e qualità testimoniata oltre che da me, da tutti coloro che hanno avuto la fortuna di assaggiare i loro prodotti ➡️ http://www.panificiogiuliobulloni.it/

Nella mia versione le ho rese piccanti e saporite grazie alla nduja di E-gusto confezionata in un comodo vasetto, realizzata con prodotti calabresi eccellenti, come tutte le altre prelibatezze tipiche che potete trovare nello store ➡️ https://www.e-gusto.shop/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino Merlot Canovaccio Colpaola acquistabile da Best of the Apps  : rubino intenso il colore alla vista. Interessante al naso, con sentori decisi e netti che ricordano in particolare le amarene sotto spirito e le spezie. In bocca è setoso inizialmente, vivo ma allo stesso tempo elegante nel tannino, di buon corpo e di buona bevibilità, lungo nella persistenza ➡️ https://bestoftheapps.shop/

LASAGNE DI PANE CARASATU CON NDUIA

Ingredienti per una teglia:
10 fogli di pane Carasatu (io Panificio Bulloni)
500 gr di macinato misto
Mezzo scalogno
700 ml di passata di pomodoro
Nduia in vasetto qb (io E-gusto)
500 ml di besciamella
2 mozzarelle
Olio EVO qb

Per accompagnare: un rosso Merlot Canovaccio Colpaola (Best of the Apps)

Preparate il ragu: fate un soffritto con olio e scalogno, poi fate rosolare la carne macinata finché avrà perso il colore rosso.
Aggiungete la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua, regolate di sale.
Fate cuocere per almeno 45 minuti.

Prendete una teglia rettangolare e ungete il fondo con olio EVO, spargendolo su tutta la superficie.
In una scodella mettete tutta la besciamella e tutta la nduja che desiderate, in base al grado di piccantezza che volete! Aggiungete un pochino d’olio e mescolate per amalgamare e creare la crema rossa per condire le lasagne.
Iniziate disponendo il primo foglio di pane guttiau (spezzatelo per creare uno strato completo, impianto I buchi), ricoprite con del ragù, con la crema di besciamella e nduja, cercando di dividerla affinché basti x 4 strati. In ogni strato mettete anche la mozzarella a pezzetti.
Passate al successivo foglio di pane guttiau e procedete allo stesso modo per tutti gli strati.
Quando disporrete l’ultimo foglio, ricopritelo solo con ragù e crema di besciamella in modo uniforme.
Ungete con olio EVO la superficie e infornate a 190 gradi per 18/20 minuti.

Formaggio/ Pasta/ Primi piatti/ Speck/ Vino

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

La conoscete la pasta Senatore Cappelli???? Se non l’avete ancora provata dovete rimediare perché ve ne innamorerete! Nulla a che vedere con la pasta tradizionale e commerciale… una consistenza inconfondibile, una capacità di assorbimento del condimento senza paragoni!!! Nel mio piatto ho utilizzato i maccheroni di Mulino Calogiuri che ringrazio perché dagli anni 60 ci fornisce prodotti artigianali impeccabili ➡️ https://www.ilmulinocalogiuri.it/

E con un pecorino stagionato buono come quello che ho usato io, di Caseificio Codonesu , il mio piatto non poteva essere migliore!!! Un profumo intenso, accompagnato da un sapore di latte e cereali… buono anche da assaporare al naturale… fantastico!!!
Anche il vino in accompagnamento arriva dalla Sardegna, sempre di Caseificio Codonesu… un ottimo Cannonau di Sardegna dal bouquet intenso, caldo e dal gusto pieno e saporito ➡️ https://www.caseificiocodonesu.it/

Per l’ottimo speck ringrazio Carpano Speck che dal cuore delle Dolomiti produce carni, salumi, formaggi e latticini. Lo speck cuore è ottenuto da cosce di suino salate, aromatizzate, affumicate e stagionate ➡️ https://www.carpanoshop.com/

MACCHERONI SENATORE CAPPELLI CON SPECK E PECORINO STAGIONATO

Ingredienti:
50p gr di maccheroni Senatore Cappelli (io Mulino Calogiuri)
150 gr di speck (io Carpano Speck)
200 gr di pecorino stagionato (io Caseificio Codonesu)
Olio EVO qb

In accompagnamento: Vino Cannonau di Sardegna di Caseificio Codonesu

Per prima cosa tagliate lo speck a fettine e poi a pezzetti.
Prendete una padella antiaderente e versateci un filo d’olio EVO, scaldate e fate arrostire lo speck fino a renderlo croccante.
Mettete a bollire l’acqua salata per la pasta.
Nel frattempo prendete il pecorino e grattugiatelo in una terrina (intanto assaggiatene un pezzo… è troppo buono!!!)
Buttate nell’acqua bollente i maccheroni e fateli cuocere. Un paio di minuti prima della fine della cottura trasferiteli con una schiumarola nella padella con lo speck, aggiungendo un mestolo della loro acqua di cottura.
Accendete il fuoco e fate saltare la pasta, aggiungendo il pecorino in più riprese. Mescolate e saltate fino alla fine.
Lasciate un pochino di pecorino da parte per usarlo a freddo sui maccheroni pronti.

Olive/ Pasta/ Pesce/ pomodoro/ Primi piatti/ Vongole

SPAGHETTONI ALLE VONGOLE E POMODORINI

Un primo piatto che farei ogni giorno, perché amo i primi a base di pesce!!! Profumo e sapore da svenimento!!!

Ho utilizzato gli spaghettoni Benedetto Cavalieri realizzati con grani di Puglia e Basilicata, seguendo il metodo delicato che garantisce la completa conservazione dei preziosi valori nutritivi del buon grano duro. Per questo speciale prodotto ringrazio L’integralista da cui potete trovare selezionate specialità salentine e pugliesi ➡️ https://lintegralista.com/

E se volete che il vostro piatto sia davvero saporito, i pomodorini devono essere gustosi, succosi e di prima scelta… come quelli che ho utilizzato io, di cui ringrazio l’azienda Azzolini Giuseppe che dalla Puglia, si dedica alla coltivazione idroponica cioè fuori suolo, affinché i prodotti siano a residuo Zero ➡️ https://www.aziendazzollini.com/

Le olive giganti, davvero perfette per primi di pesce, come per qualsiasi altro piatto, grazie al loro intenso sapore, sono dell’azienda Nicchie di Puglia e devo dire che sono rimasta davvero stupita e soddisfatta del gusto che mi si è sprigionato in bocca!!! Vi consiglio assolutamente di provarle ➡️ https://www.nicchiedipuglia.com/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino bianco frizzante, maturato sui lieviti “Me Pare” Verdiso IGT Colli trevigiani dell’azienda Agr. Crodi : Al naso spiccano i profumi tipici dell’uva Verdiso, citrino con leggera sfumatura vegetale (sentori di salvia). Al boccato si presenta secco e persistente. La spiccata acidità è supportata da una buona mineralità ➡️ https://agriturismocrodialcontadin.it/osteria-al-contadin-combai/vini/

SPAGHETTONI ALLE VONGOLE E POMODORINI

Ingredienti:
500 gr di spaghettoni (io L’integralista)
500 gr di vongole del Pacifico
20 pomodorini rossi (io Azienda Azzolini Giuseppe)
10 olive giganti BELLA DI CERIGNOLA (Nicchie di Puglia)
3 acciughe
Olio EVO qb
Uno spicchio d’aglio
Mezzo bicchiere di vino bianco
Pepe qb

Per accompagnare: Verdiso IGT Colli Trevigiani di Az. Agr. Crodi

Lasciate a bagno le vongole in un colino per qualche ora, cambiando l’acqua ogni tanto, per eliminare l’eventuale sabbia.
In una grande padella antiaderente fate soffriggere l’aglio e le acciughe con un filo d’olio EVO.
Tagliate a metà I pomodorini e versateli in padella. Dovrete farli appassire.
Poi aggiungete le vongole e lasciatele scaldare a fuoco basso con un coperchio finché si saranno aperte tutte.
A questo punto aggiungete anche le olive e sfumate con il vino bianco, insaporendo con un po’ di pepe.
A parte fate cuocere gli spaghettoni e quando saranno pronti scolateli e trasferiteli nella padella con il condimento. Fate saltare, mescolate e servite!!!

Mozzarella/ Pasta/ Pistacchi/ Primi piatti/ Vino

PASTA 6 COLORI CON PESTO DI PISTACCHIO E MOZZARELLA FIORDILATTE

Un piatto colorato e ricco di sapore! Un abbinamento che rappresenta sapori tipici Italiani, ingredienti che stanno bene insieme e che sicuramente vi stupiranno!

La pasta 6 colori di Sapori Antichi racchiude sapori e colori di barbabietola, spinaci, curcuma, nero di seppia e paprika! Trafilata al bronzo e di qualità assoluta ➡️ https://www.saporiantichisrl.com/it/

Spano Sapori con il suo pesto di pistacchio realizzato con vero pistacchio di Bronte, dal sapore intenso, perfetto per ogni portata ➡️ https://www.sicilian-pistachio.com/

Per rendere speciale il mio piatto ho scelto la mozzarella Fiordilatte di Caseificio S. Antonio derivata da latte certificato proveniente da allevamenti campani, lucani e pugliesi… un sapore meraviglioso e che crea dipendenza!!! ➡️ https://www.caseificiosantantonio.com/

Per accompagnare ho scelto un ottimo bianco frizzante “C’era Una Volta” di Vini Testa, fresco dal profumo intenso con piacevoli note fruttate, ottenuto da uve autoctone accuratamente selezionate ➡️ https://www.vinitesta.it/shop/

PASTA 6 COLORI CON PESTO DI PISTACCHIO E MOZZARELLA FIORDILATTE

Ingredienti:
250 gr di pasta 6 colori (io Sapori Antichi)
90 gr di pesto di pistacchio (io Spano Sapori)
150 gr di Mozzarella Fiordilatte (io Caseificio S. Antonio)
Olio EVO qb

Per accompagnare: Vino bianco frizzante “C’era una volta” di Vini Testa

Mettete a bollire abbondante acqua salata.
A parte, in una pentola antiaderente scaldate un dito d’olio EVO e aggiungete il pesto di pistacchio. Mescolate per creare una cremina densa.
Buttate la pasta e mentre cuoce tagliate a pezzetti la mozzarella.
Quando la pasta sarà cotta scolatela nella padella col pesto, mescolate, aggiungete la metà della mozzarella e mescolate per renderla filante, poi utilizzate la restante a pezzetti a freddo sopra alla pasta.

Pancetta/ Pasta/ pomodoro/ Primi piatti/ Salsiccia

MEZZE MANICHE CON SALSA DI DATTERINI, SALSICCIA E PANCETTA

Quando la salsiccia incontra la pancetta, è inevitabile che nasca una storia d’amore!!!!
Dovete assolutamente provare questa ricetta perché è speciale, ricca di sapore e di profumi irresistibili!

La pasta simbiotica di Terre Alte Picene è alla base del mio piatto… sempre al dente, corposa e di livello superiore ➡️ https://www.terrealtepicene.it/
Condita con la salsa di datterini di Moncada ottenuta dalla selezione dei migliori frutti, una salsa che porta con sé il tepore del sole di Sicilia e il sapore dei pomodori veri ➡️ https://www.moncada.it/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto un vino rosso Chianti di Fattoria Sant’Appiano colore Rosso rubino brillante. Dal bagaglio armonico ampio e fruttato di fragola e ciliegia. In bocca oltre alla freschezza, una vigorosità interessante ed una nuance speziata. Leggere note vanigliate allungano il finale ➡️ https://www.santappiano.it/shop/

MEZZE MANICHE CON SALSA DI DATTERINI, SALSICCIA E PANCETTA

Ingredienti:
400 gr di mezze maniche (io Terre alte picene)
330 gr di salsa di datterini (io Moncada)
200 gr di Salsiccia di suino
200 gr di pancetta a cubetti

Per accompagnare: Vino rosso Chianti di Fattoria Sant’Appiano

Per prima cosa togliete la pelle alla salsiccia e tagliatela a piccoli pezzetti.
Prendete una padella antiaderente e fate soffriggere la salsiccia insieme ai cubetti di pancetta.
Girate più volte per arrostire ogni lato.
Quando tutto sarà ben arrostito, aggiungete la salsa di datterini e lasciate cuocere.
Nel frattempo fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e 2 minuti prima della cottura scolatela con la schiumarola e versatela direttamente nella padella con il condimento, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura.
Proseguite fino a cottura e sentirete che bontà!!!