Browsing Category

Pesce

Calamari/ Pesce/ Primi piatti/ Senza categoria/ Vino

Spaghetti al sugo di calamaretti e TANTI AUGURI A TUTTI I PAPA’

Mio papà… un uomo a cui devo tutto… 
Un uomo con cui però ho anche lottato tanto per far valere le mie ragioni…
Un uomo che, come tutti i papà è sempre stato gelosissimo della sua bambina… E questa gelosia lo ha spesso portato a proteggermi troppo, quel troppo che non ti permette di essere libera come un’adolescente vorrebbe essere…
Un papà che non riuscivo a capire quando ero ragazza, che vedevo “diverso dagli altri papà” perchè lui mi insegnava a non buttare via i soldi in vestiti firmati, a non fare tardi la sera perchè la gente poteva parlare male di me, a non truccarmi troppo perchè ne avrei avuto tutto il tempo “da grande”… ma adesso che sono una donna, lo capisco e lo ringrazio per l’educazione che mi ha impartito e per i valori che grazie a lui adesso sono per me un grande tesoro, che un giorno trasmetterò ai miei figli…
Un papà che mi ha insegnato che abbracciare chi ami è bello e che non devo avere vergogna di mostrare le mie emozioni…
Un papà che adesso, lavora fuori e dentro casa, che non sta mai fermo, che vuole sempre sentirsi utile, che non sa mai dire NO a chi gli chiede aiuto… 
Un papà che aspetta un bel nipotino da viziare… e che spera che arrivi presto…
Un papà che merita tutto il mio amore… e io papy te lo do volentieri il mio amore, ti voglio bene più di quanto immagini… Grazie papà…

AUGURI PAPA’

Al mio papy, amante dei primi a base di pesce, e a tutti i bravi papà, dedico questo saporito piatto

SPAGHETTI AL SUGO DI CALAMARETTI

Ingredienti:
500 gr di spaghetti
600 gr di calamaretti (o ciuffetti di calamaro)
Olio EVO
Un cucchiaio di capperi
Aglio qb
4 alici o acciughe
Mezzo bicchiere di vino bianco
1000 ml di passata di pomodoro
1 dado e mezzo
Peperoncino
Pepe

Procedimento:

Preparate un soffritto con aglio, olio, acciughe e dado.
Aggiungete i calamaretti lavati e puliti e fateli rosolare per 10 minuti.
Aggiungete il vino bianco e lasciate sfumare.
Allungate con la passata di pomodoro e mezzo bicchiere d’acqua.
Insaporite con i capperi, il pepe e il peperoncino.
Lasciate cuocere per 30/40 minuti.
Nel frattempo cuocete la pasta poi conditela con il sughetto saporitissimo!!!

AUGURISSIMI A TUTTI I PAPA’
More
Pesce/ Piselli/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Seppie

Seppioline in umido

Buongiornoooooo!!!!
Oggi vorrei innanzitutto ringraziare Molino Chiavazza perchè la mia ricetta dei Baci di dama alle nocciole è tra le vincitrici del loro contest dedicato ai biscotti tipici della tradizione. E’ per me una bella soddisfazione, in primo luogo perchè questi biscotti sono un simbolo del Piemonte, la mia regione, e secondo perchè, li ho preparati in un giorno di malattia, con la febbre alta… e questo vuol dire che forse da ammalata rendo di più!!!!! 
E poi, mi sono impegnata per fotografarli nel modo più invitante possibile… e ne è venuta fuori una cosa carina!!! E’ inutile tergiversare, ragazze, purtroppo anche l’abito fa il monaco. E’ vero che la foto di un piatto anche se brutta, non indica che il prodotto non sia buono ma, solo chi l’ha assaggiato può saperlo quindi, per chi deve trasmettere attraverso il proprio blog, è importante cercare di dare un minimo di bellezza al piatto. Io non sono ancora sufficientemente brava a farlo, ma mi sto impegnando!!!
Innanzitutto dovrei comprare una macchina fotografica decente, la qualità della macchina fa tutto e io adesso sto usando l’iphone… quindi spero che Babbo Natale mi porti un bel regalino sotto l’albero, che mi permetta di rendere gradevoli i miei piatti e di donargli i colori perfetti!!! 
Avete mai notato, prima di aprire il blog, che dovendo scegliere tra 2 ricette della stessa torta, per esempio, vi fidavate di più del blog che la presentava con foto ben fatte??? E’ il cervello che rimane attratto dalla bellezza della foto e le da la precedenza sulla parte scritta… quindi, dovrò lavorare tanto!!!
Ma passiamo alla ricetta di oggi: io sforno un dolce dopo l’altro ma, ogni tanto devo postare qualcosa di salato, altrimenti penserete che io mi alimenti solo con gli zuccheri!!!!
Quindi oggi vi regalo un piatto a base di pesce, che stimola la mente!!!!!

SEPPIOLINE IN UMIDO

Ingredienti:
600gr di seppioline
Uno scalogno
Olio EVO
400gr di piselli
Una bottiglia (700gr) di passata di pomodoro (io Mutti)
Un dado
Pepe nero
Un peperoncino

Procedimento:
Pulite e lavate per bene le seppioline.
In una pentola a bordi alti fate rosolare lo scalogno con l’olio EVO fino a doratura.
Aggiungete il dado e mescolatelo al soffritto.
Fate rosolare le seppioline per circa 15 minuti, poi aggiungete la passata di pomodoro.
Insaporite con il pepe nero, un goccio d’olio e con un peperoncino.
Fate cuocere, per 15 minuti mescolando ogni tanto, poi aggiungete i piselli in scatola e proseguite con la cottura finchè il sugo si sarà addensato leggermente.
I tempi di cottura dipendono dalle dimensioni delle seppioline.
Buon appetito!!!!!

Vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci:

Antipasti/ Pesce/ Ricotta/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Tonno

Polpettone di tonno e ricotta, da gustare freddo!!

Ciao fanciulle!!!!
Alla fine, sabato la nostra avventura si è fermata a Pietra Ligure. Il cielo era nuvoloso e abbiamo passeggiato per il centro tutta la mattina. Il nostro primo desiderio è stato “Prendiamo un bel trancio di focaccia genovese”, ma la coda in panetteria era infinita… 30 persone davanti a noi… e così abbiamo dovuto rinunciare per non perdere la giornata ad aspettare…
In compenso, abbiamo trovato un bel ristorante sul lungomare e ci siamo mangiati del buon pesce!
Nel pomeriggio è spuntato un timido sole e siamo andati in spiaggia, niente bagno però, non faceva abbastanza caldo e il mare era anche un po’ mosso. Verso le 6 qualche gocciolina ha iniziato a bagnarci il viso e ce ne siamo andati.
Sulla via del rientro a casa abbiamo incontrato un temporale con annessa bufera di vento!!! Insomma, non è stato il week end al mare che desideravo ma, ci siamo comunque divertiti e abbiamo cambiato aria!!!!!
Ieri si è conclusa la mia sfida “Un dolce al mese” di Luglio, dedicata a Pesche e albicocche. Giudici incontestabili di questo mese saranno Doris e Renata, splendide persone e ottime cuoche!!!!! A loro ricordo che dovranno inviarmi all’indirizzo email morenaincucina@yahoo.it le loro 3 scelte con relative motivazioni, entro il 27 luglio.
Un appunto: so che Renata è impegnatissima per il CAMBIO-CASA quindi, cara Renata, se dovessi avere bisogno di un paio di giorni in più, non c’è problema!!!!
Carissime, vi lascio la mia ricettina di oggi, da gustare fredda, scovata sulla rivista “la prova del cuoco” e modificata leggermente a mio gusto.
POLPETTONE DI TONNO E RICOTTA

Ingredienti:

300gr di tonno sott’olio (il peso si riferisce al prodotto sgocciolato)
200gr di ricotta
50gr di Parmigiano grattugiato
50gr di pane grattugiato
Un uovo medio
2 filetti di acciuga

Procedimento:
Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore e mescolate finchè il tutto sarà ben amalgamato.
Bagnate e strizzate un foglio di carta da forno e adagiatelo sul piano di lavoro.
Versateci sopra il composto e dategli la forma di un polpettone.
Avvolgetelo nella carta da forno e chiudete il foglio sui lati a caramella, con dei gancetti per la chiusura dei sacchetti gelo. Assicuratevi che sia ben chiuso.
Cuocete il polpettone avvolto nella carta, in acqua bollente per 30 minuti.
Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare, togliete la carta forno e gustatelo freddo!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest:

Antipasti/ Gamberi/ Pesce/ Senza categoria

Cocktail di gamberetti

Buon mercoledì a voi che passate a trovare questa pazza ragazza!!!!! Come avete passato il vostro week end???? Noi finalmente ci siamo dedicati 2 giorni al mare!!!! 
Che meraviglia il mare, una delle cose più belle che esistano.
Sdraiati sul lettino, su una spiaggia rovente di Cesenatico, ci siamo lasciati baciare dal sole caldissimo e ogni 15 minuti, via di corsa dentro all’acqua salata!!!
Se sono giù di morale, la spiaggia è un valido antidoto, sa rendermi gioiosa come una bambina!!!!
E, anche se ci siamo fatti 7 ore di viaggio a causa delle code in autostrada, ne è valsa la pena!!!!
E poi, la Romagna è una regione meravigliosa, la gente è speciale, ricca di altruismo, gentile… sembra un altro mondo!!!! E sono sempre felice di tornarci.
E’ bello dedicarsi a sè stessi e trascurare la casa ogni tanto!!!!!!
Se potessi, andrei al mare ogni week end ma purtroppo non si può!
Oggi vi lascio una ricetta semplice semplice ma fresca e colorata, nella versione del mio compagno Luca, che aggiunge un po’ di Vodka per esaltare i sapori.


COCKTAIL DI GAMBERETTI

Ingredienti:

400gr di gamberetti sgusciati
250gr di maionese
2/3 cucchiai di ketchup
Vodka
Foglie di lattuga

Procedimento:
Se i gamberetti sono già precotti potrete utilizzarli immediatamente, altrimenti dovrete sbollettarli in acqua calda per 5 minuti.
Preparate la salsa cocktail: mettete in una bacinella l maionese e il ketchup e mescolate bene. Verificate che la consistenza ed il sapore vi soddisfino ed eventualmente allungate con altra maionese.
Aggiungete un goccio di vodka pura.
Disponete le foglie di lattuga sul fondo delle ciotole da portata e adagiatevi sopra i gamberetti.
Buon appetito!

Inoltre, vi rinnovo l’invito alla mia sfida “Un dolce al mese” dedicata ai dolci con albicocche o pesche:
Gamberi/ Olive/ Pesce/ Primi piatti/ Senza categoria/ Vino

Spaghetti con code di gambero e… le mie notti insonni

Questa notte sarò sola… Luca è “direttore vendite
Italia” di una società Biomedicale ed è spesso in viaggio per lavoro.
Ormai dovrei essermi abituata a queste continue assenze ma, non è così!

La notte, buia e silenziosa mi
incute un terrore esagerato senza di lui…
Abitiamo in campagna, in una via
interna al paese, poco trafficata, dove ti accorgi di ogni macchina che
passa… non è come essere in città, dove i rumori sono onnipresenti e ti fanno
compagnia… qui al massimo sento una civetta che passa sul tetto, un gatto che
miagola, un cane che abbaia, o le rane che gracidano nello stagno… siamo
circondati dalla meravigliosa natura.
Immancabilmente, quando lui non
c’è, passo le notti davanti al computer o alla televisione e la mattina dopo
sono uno zombie…
Lui, sapendo del mio terrore,
cerca di evitare il più possibile le notti fuori casa, magari alzandosi alle 5
per prendere l’aereo anzichè fermarsi dalla sera prima, oppure fa andata e ritorno
in giornata, ma a volte, soprattutto quando deve partecipare a congressi che
durano più giorni, non può evitare di stare lontano da casa.
In realtà non sono completamente
sola però! I miei cucciolotti Buffy, Bill, Birra e Baby sono con me!!!! E un po’
di sicurezza sanno regalarmela!!!!
Quindi, mi preparo ad un’ennesima
notte insonne e intanto vi lascio la ricetta di uno dei miei piatti preferiti:


SPAGHETTI
CON CODE DI GAMBERO

Ingredienti:
500gr di spaghetti
300gr di code di gambero
Capperi
Olive nere
Mezzo bicchiere di vino bianco
5 acciughe
Pepe
Olio EVO

Procedimento:

Mentre l’acqua per la pasta bolle, prendete una
padella larga e antiaderente e mettete a rosolare un po’ d’olio EVO con le
acciughe.
Aggiungete le code di gambero (rigorosamente con
il guscio, altrimenti il sapore cambia), le olive, i capperi, il pepe, il vino
bianco, e lasciate assorbire, girando i gamberi ogni tanto per donargli una
cottura uniforme.
Buttate gli spaghetti e, mentre cuocion,o
iniziate a tirare fuori dalla padella, una alla volta le code di gambero e
sbucciatele, poi rimettetele in padella. In questo modo non avrete bisogno di
“sbucciarle” nel piatto!!!!! E potrete mangiarle con gli spaghetti
senza rischiare che scuociano!!!!!
Scolate la pasta , buttatela nella padella con i
gamberi, mescolate bene e servite.
Buon appetito!

Inoltre vi ricordo la mia sfida
dedicata ai dolci, che scadrà il 23 Giugno
Con questa ricetta partecipo al contest di Lidia