Browsing Category

Pasta

Pasta/ Primi piatti/ Senza categoria

FETTUCCINE AL RAGÙ BIANCO DI BUROLA

I primi piatti sono essenziali alla mia esistenza 🤣🤣🤣
Lo so che non è corretto ma io mangio davvero tanti carboidrati… mi piacciono troppo e non riesco a rinunciarci… ma di vita ce n’è una sola 😉
E poi, se hai a disposizione degli ottimi ingredienti, anche il piatto più semplice risulta sublime.
Per la ricetta di oggi ho utilizzato le fettuccine di “La pasta di Camerino” ruvide e corpose, ispirate alla più antica tradizione marchigiana. Le ho trovate davvero eccezionali e vi consiglio di visitare il sito https://lapastadicamerino.it per vedere quanti prodotti d’eccellenza potrete trovare.
Il ragù bianco invece, non so spiegarvi a parole quanto fosse buono… un sapore e un profumo da svenimento 😋, grazie alla burola di Marco d’Oggiono, che ha esaltato il mio primo piatto in modo eccellente.
Non sapete cos’è la burola???? La burola è una pasta di salame magrissima che può anche essere mangiata cruda o alla griglia.
Oltre alla burola Marco d ‘Oggiono propone un paradiso di prodotti, salumi di ogni tipo, dal prosciutto alla pancetta, alla bresaola… viene l’acquolina al sol pensiero. Correte a visitare lo shop online https://www.marcodoggiono.com/

E per soffriggere e condire tutto ho utilizzato l’olio extravergine di oliva dell’oleificio Serranova che con il suo sapore e profumo mi porta in Puglia e mi lascia senza parole…
Ed ecco a voi la ricetta:

FETTUCCINE AL RAGÙ BIANCO DI BUROLA
Ingredienti:
250 gr di fettuccine (Pasta di camerino )
200 gr di burola di Marco d’Oggiono
Olio EVO (Serranova)
Mezzo scalogno
Mezzo bicchiere di vino bianco.
In una padella antiaderente fate soffriggere lo scalogno tagliato a pezzetti con un po’ d”olio EVO.
Poi aggiungete la burola e con l’aiuto di un cucchiaio di legno, spezzettatela e fatela rosolare finché sarà tutta completamente cotta. A questo punto versate nella padella mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate.
Nel frattempo avrete messo a bollire abbondante acqua salata, quindi fate cuocere le fettuccine girandole con un forchettone fino a cottura.
Scolate e condite con il ragù bianco di burola.
Se serve potete aggiungere olio a crudo.

Pasta/ Primi piatti/ Prosciutto/ Senza categoria/ Taleggio

Busiate siciliane con prosciutto crudo e taleggio

In questo periodo sto avviando molte collaborazioni con aziende sparse per tutta Italia e devo dire che per me è davvero piacevole conoscere nuove realtà e soprattutto provare e condividere attraverso le mie ricette, i prodotti che ricevo.
Alcuni prodotti sono nuovi per me, mai provati forse perché è difficile trovarli nella grande distribuzione e solo i diretti produttori possono fornire garanzia di qualità.
Questo è il caso dell’azienda Molini del Ponte che tra i vari prodotti inviati, ha scelto di farmi provare le busiate siciliane. Si tratta di un tipo di pasta di origine trapanese che si ricava dal grano duro, nel mio caso è stata generata da un grano duro biologico varietà biancolilla.
Ha un sapore molto intenso, e un profumo persistente che riporta al paese di origine…. io ho voluto trasformarle utilizzando un condimento più nordico per unire nord e sud 😉 quindi vi lascio la ricetta


Busiate siciliane con prosciutto crudo e taleggio

Ingredienti:
500 gr busiate (io molini del ponte)
200 gr taleggio
200 gr prosciutto crudo a cubetti
Un goccio d’olio EVO (io Molini del Ponte)
Acqua di cottura qb

Tagliate a cubetti il prosciutto crudo.
Pulite il taleggio e tagliatelo a pezzi.
Mentre l’acqua per la pasta si scalda, fate rosolare il prosciutto crudo con un filo d’olio a fiamma medio alta finché diventerà croccante.
Buttate la pasta nell’acqua salata bollente e mentre cuoce, mettete il taleggio nel pentolino col prosciutto affinché si sciolga. Mescolate spesso e se dopo lo scioglimento del formaggio vi sembrerà troppo denso, allungate con un pochino di acqua di cottura della pasta. Amalgamate bene.
Scolate la pasta e conditela in padella con la crema di taleggio e prosciutto mescolando per bene.