Browsing Category

Pane-Focacce-Pizze

Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Salame/ Senza categoria

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Una pizza molto saporita e soprattutto buona, un modo originale per usare la famosa soppressata!
Per realizzarla ho utilizzato la farina tipo 2 semintegrale di Antico Mulino Rosso che è una farina biologica derivata dalla macinazione di Grani Antichi.
L’unione, sin dalla semina, di 7 varietà di cui 6 antiche, ha dato vita alla farina Aurora (il cui nome è sinonimo di Origine). Questa farina rappresenta il fiore all’occhiello del progetto del campo sperimentale di Antico Molino Rosso, che da 8 anni, a rotazione, coltiva 8 varietà di cereali antichi ogni anno. Il contributo diversificato dei vari grani racchiude le caratteristiche proprie di ogni varietà, quali forza, gusto e un ottimo apporto proteico ➡️ https://molinorosso.com/shop/

Per il condimento ho scelto la soppressata dolce di APOTHECA SHOP un prodotto calabrese dal profumo intenso e dal sapore speziato che sta benissimo sulla pizza, ma anche su un tagliere mangiata con un bel pezzo di pane. Questo ed altri eccellenti prodotti calabresi potete trovarli nello shop on line ➡️ https://www.aphoteca.info/

L’olio che ho scelto è di Mammamia Italia intenso e persistente, sta bene davvero dappertutto perché riesce ad esaltare il sapore di una pizza ma anche quello di un primo piatto… insomma è davvero buono e potete acquistarlo online ➡️ https://www.mammamiaitalia.com/

Il coltello che vedete in foto, utilizzato per tagliare la mia pizza, è di Kimera Technologies che produce coltelleria e accessori da cucina dal 1883 ➡️ http://www.coltelleriepascotto.com

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Ingredienti per una teglia:
500 gr di farina tipo 2 semintegrale (io Molino Rosso)
350 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Mammamia Italia)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
400 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai d’olio EVO
2 mozzarelle
Soppressata dolce qb (io APOTHECA SHOP)

Preparare l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mescolate la farina con il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e il sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella e la soppressata.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella e soppressata sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.

Pane-Focacce-Pizze/ pomodoro/ Senza categoria

FOCACCIA BARESE

Una bontà indescrivibile, si rischia di finirla in 10 minuti 😋

L’ho preparata alternando la farina 00 con la Burattata di Molini del Ponte che grazie alla sua consistenza permette di ottenere un impasto con il giusto bilanciamento di consistenza finale.
Molini del Ponte produce farine nella splendida Sicilia, secondo agricoltura biologica, con macinatura a pietra. Una garanzia di prodotti nazionali e controllati ➡️ www.molinidelponte.com

I pomodorini rossi, saporiti e succosi sono di Az. Agr. LAPIETRA che utilizza un metodo di coltivazione fuori suolo e ad alta densità senza spreco di risorse, che permette ai pomodori di vivere nel loro perfetto habitat naturale e di preservarne ogni valore.
Tutti parametri che portano al consumatore un prodotto ottimo e sicuro. ➡️ http://www.fratellilapietra.it/it/

Nel mio impasto c’è anche la patata e io ormai sono dipendente dalle patate di Avezzano dell’azienda agricola Del Fosco che per la loro consistenza e sapore non hanno concorrenza… davvero ottime, assolutamente da provare ➡️ www.delfoscobio.it
E l’olio, essenziale per il sapore finale della mia focaccia, è sempre l’extravergine di Mammamia Italia che ha donato un sapore intenso e gradevole alla mia focaccia ➡️ www.mammamiaitalia.com


FOCACCIA BARESE

Ingredienti x 2 focacce rotonde:
300 gr di farina 00
200 gr di farina burattata o semola rimacinata ( io Molini del Ponte)
Una patata da 150 gr (io Agr. Del Fosco)
6 gr di lievito di birra fresco
280 ml di acqua tiepida
11 gr di sale fino
Mezzo cucchiaino di zucchero
Un cucchiaio di olio EVO ( io Mammamia Italia)
300 gr di pomodorini rossi (io Agr. LAPIETRA)
Origano qb
Per l’emulsione:
4 cucchiai d’acqua
4 cucchiai d’olio (io Mammamia Italia)

Prima di tutto fate lessare la patata per 30 minuti.
Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida aggiungendo mezzo cucchiaino di zucchero e un cucchiaio d’olio.
Nella ciotola della planetaria mettere le farine, aggiungete il sale e la patata passata nello schiacciapatate.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso, per almeno 4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, ungete 2 teglie rotonde con un bel po’ di olio EVO, spargete con le mani.
Dividete l’impasto in due parti e stendetelo nelle 2 teglie schiacciando e allungando con la punta delle dita.
Lasciate lievitare così per un’altra mezz’ora, coperte.
Nel frattempo tagliate i pomodorini a metà e metteteli in un piatto fondo, conditeli con un po’ d”olio e con origano.
A questo punto le focacce saranno lievitate ancora di più.
Preparate l’emulsione di acqua e olio e distribuitelo sulle 2 focacce in modo uniforme.
Affondate i pomodorini nelle focacce, con la parte tonda rivolta verso l’alto. Versate sulle focacce anche il condimento rimasto nel piatto.
Se necessario aggiungete altro origano.
Infornate a 220 gradi per circa 20 minuti.

Antipasti/ Lievitati/ Melanzane/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE

Le brioches sono buone anche salate 😉 soprattutto se ci mettiamo dentro una saporita farcitura!
Io ci ho messo la caponata di melanzane di Terra mia Ribera un’azienda familiare che si occupa personalmente della produzione di agrumi ma non solo, anche questa buonissima caponata fa parte dei prodotti che potete trovare nel loro ecommerce e vi assicuro che è davvero buona ➡️ https://arancedisicilia.store/

E il tocco finale è dato dal Pestosino calabrese di GIODÀ che è una salsa piccante che racchiude nei suoi ingredienti i sapori veraci della Calabria. Per gli amanti del piccante trova utilizzo in diversi piatti.

Questo è moltissimi altri prodotti realizzati con passione per la propria terra, potete trovarli nel sito www.giodashop.it che dalla Calabria spedisce in tutta Italia

Per l’impasto ho usato la farina tipo 1 di Molino Rosso che garantisce un risultato molto soffice, è biologica e macinata a pietra. Questa è molte altre tipologie di farine potete trovarle sul loro sito ➡️ https://molinorosso.com/

Il pizzico di miele permette all’impasto di lievitare perfettamente ed io mi sono affidata a Nectaris che con il suo amore per le api e la lotta per la loro sopravvivenza, ci regala un miele unico nel gusto e nella consistenza ➡️ https://www.beenectaris.it/

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE
Ingredienti:
250 gr di farina tipo 1 o Manitoba ( io Molino Rosso)
130 gr di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
50 gr di burro
6 gr di lievito di birra fresco
6 gr di sale
Un cucchiaino di miele Millefiori (io Nectaris)
Per la farcitura:
Caponata di melanzane qb (io Terra mia Ribera)
Pestosino calabrese (io GIODÀ)
Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido, con il miele.
Una volta sciolto, aggiungetelo alla farina setacciata,, nella ciotola della planetaria.
Mescolate con il gancio fino a completa amalgama e poi inserite i tuorli d’uovo uno alla volta, non inserite il secondo finché il primo non sarà assorbito, e così via…
Proseguite per una decina di minuti finché l’impasto sarà incordato e solo allora aggiungete il sale e mescolate sempre con il gancio, poi unite anche il burro ammorbidito e proseguite finché sarà completamente assorbito.
Mettete a lievitare coperto con pellicola e con uno strofinaccio per circa 4 ore.
Poi riprendete l’impasto e stendetelo a rettangolo, calcolando che dovrete dividerlo in 6 pezzi (come da foto). Su ogni pezzo, mettete al centro un cucchiaino di caponata e un goccio di pestosino Calabrese che è un condimento piccante.
Richiudete piegando ogni angolo verso il centro, per formare un quadrato.
Spennellate con un pochino di latte e una volta inumidito l’impasto potrete passare con un dito sulle fessure per chiuderle bene.
Disponete le brioches salate in una teglia ricoperta con carta forno. Se le lasciate lievitare ancora mezz’ora il risultato sarà migliore.
Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 25 minuti.

Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ pomodoro/ Senza categoria

Pizza effetto crunch

La pizza fatta in casa piace a tutti, c’è chi la vuole alta e soffice, chi sottile e croccante, chi la farcisce con tutto, chi preferisce la classica Margherita… l’importante è mangiarla 🤣

La mia versione croccante, di cui vi parlo oggi, è stata realizzata per testare un tappetino in silicone forato, creato apposta per infornare una pizza fatta in casa e darle l’effetto croccante alla base, quindi alla fine la mia pizza è rimasta bella soffice ma con un fondo croccante e pieno di puntini 😊 Non conoscevo questo tappetino, venduto da “il Market del pasticcere” e adesso sono certa che lo userò anche nelle mie prossime creazioni, magari per fare una focaccia.

Il market del pasticcere è uno shop per gli amanti della pasticceria, c’è veramente di tutto, rimarrete a bocca aperta! Questo tappetino ed altri originali e meravigliosi prodotti potete trovarli qui ➡️ https://www.cakeidea.it

La passata di pomodoro è fatta in casa da GIODÀ ed è densa e profumata, fa pensare alla nonna che non le sue rugosa mani prepara la salsa per la famiglia…. questo è il sapore che GIODÀ regala con i suoi prodotti calabresi ➡️ www.giodashop.it

E il tocco prezioso per una buona pizza quale è???? Ma l’olio naturalmente! La mia pizza oggi è andata in Liguria per farsi condire con l’olio del Frantoio Ramoino che da oltre 70 anni si dedica alla coltivazione di olive taggiasche da cui ricava questo profumatissimo olio… avete idea di quanto sia buono???? ➡️ http://www.frantoio-ramoino.com/

La farina è quella per pizza di Polselli, davvero buona, l’impasto è risultato liscio e ben aerato ➡️ http://www.polselli.it/


PIZZA EFFETTO CRUNCH

Ingredienti:
500 gr di farina per pizza (io Polselli)
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Frantoio Ramoino)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
350 ml di passata di pomodoro (io GIODÀ)
2 cucchiai d’olio EVO (io Frantoio Ramoini)
2 mozzarelle

Tappetino effetto crunch (Il market del pasticcere

Preparate l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Miscelate la farina 00 e la Manitoba, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in una ciotola, con 2 cucchiai d’olio EVO e un pochino di sale e mescolate.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, prendete il tappetino in silicone effetto crunch,
stendeteci sopra l’impasto schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete la mozzarella, infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.
Sfornate e insaporite con un filo d’olio a crudo e origano.

Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria/ Sesamo

PANE NERO CON SESAMO

Il pane profuma di buono… sentirne l’aroma rende sereni…. prepararlo in casa è una gran soddisfazione 😍
Tra i prodotti meravigliosi inviati da Molini del Ponte, c’era anche un chilo di farina per pane nero di Castelvetrano. Io mi diverto a trasformare le ricette a mio piacere, ci metto sempre fantasia e così ho deciso di non fare il classico pane di Castelvetrano ma di utilizzare questa farina per impastare dei piccoli panini al sesamo dal colore intenso 😉
E l’esperimento è ben riuscito.


PANE NERO CON SESAMO

Ingredienti:
500 gr di farina per pane nero di Castelvetrano (Molini del Ponte)
6 gr di Lievito di birra fresco
375 ml d acqua
2 cucchiai d’olio EVO (Molini del Ponte)
11 gr di sale
30 gr di sesamo più quello per decorare
Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.

Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale e il sesamo e mescolate.

Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.

Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Quando l’impasto sarà lievitato, preparate la teglia del forno ricoperta con carta forno.

Formate delle palline del peso di circa 80/90 grammi l’una, appoggiatele sulla teglia distanziate tra loro, schiacciatele leggermente e ricopritele con il sesamo.

Infornate a 220 gradi (io ho la modalità pane nel mio forno) e cuocete per circa 15 minuti (ovviamente regolatevi con il vostro forno).