Browsing Category

Nocciole

Biscotti/ cioccolato/ Dolci/ Nocciole/ Senza categoria

Baci di dama alle nocciole – I biscotti piemontesi per eccellenza

Ciao cucciole! Sono guarita e di nuovo carica di energie per affrontare il week end!!!
In questi giorni di permanenza forzata a casa, non potevo di certo passare le giornate a letto, dovevo approfittare per preparare qualcosa di buono!
Non so voi ma io, anche con 40 di febbre, non riesco a stare ferma, non sono la tipica persona che si abbatte e resta sdraiata ad aspettare di guarire!!! Mi sembra di sprecare il tempo e poi, sono convinta che la miglior cura per le malattie e i dolori sia combatterli con forza, guardarli in faccia e dire: SONO PIU’ FORTE IO, NON MI LASCIO ABBATTERE!!! 
Il cervello controlla tutto, è la più grande macchina mai creata ed è da lui che parte tutto… se ci autoconvinciamo di qualcosa, state certe che succederà! Quindi è importante essere sempre positivi per trasformare le avversità in momenti di gioia.
Io sono convinta che tutto ciò che succede abbia un senso, nulla accade per caso e mi è già capitato molte volte di chiedermi PERCHE’ E’ SUCCESSO A ME??? Per poi scoprirne il motivo in seguito e rendermi conto che è stata una fortuna che sia accaduto. Lo so è un discorso contorto ma il succo è: è inutile farsi mille domande e cercare le risposte… arriveranno da sole… nulla deve toglierci il sorriso perchè solo donando gioia possiamo riceverla… E se ci sembrerà di non essere ricambiate, se ci sentiremo un po’ stupide per le nostre risate senza senso, non importa, saremo ricordate per la carica che trasmettiamo, non per la tristezza che infondiamo… E poi, siamo sincere, che cosa ci costa sorridere??? Niente, assolutamente niente… Un sorriso non costa nulla e arricchisce chi lo riceve.
 
Tornando ai miei giorni di assenza dal lavoro, ho approfittato per preparare i biscotti tipici piemontesi, i buonissimi baci di dama, quelli veri, fatti con le nocciole!!! Con quel sapore leggermente amarognolo che contrasta con la bontà del cioccolato fondente.
Io sono piemontese, e posso dire con orgoglio che questi biscotti sono tra i più amati in Italia, e almeno una volta nella vita bisogna mangiarli!!!
Un consiglio: prepararli la sera e gustarli il giorno successivo, sono molto più buoni!!!
 
 
BACI DI DAMA ALLE NOCCIOLE

Ingredienti:
200gr di farina di nocciole
200gr di burro morbido
200gr di zucchero semolato
200gr di farina 00
1 bustina di vanillina
Un pizzico di sale
150gr di cioccolato fondente di qualità (io Venchi)

Procedimento:

Mischiate la farina di nocciole con lo zucchero.
Unite la farina 00, la vanillina ed un pizzico di sale.
A parte lavorate il burro a crema.
Aggiungete il burro al composto di farine e amalgamate il tutto con le spatole (usate le spatole e non le mani per evitare che il calore del corpo scaldi troppo il burro).
Solo alla fine impastate velocemente con le mani per formare una palla.
Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per un’ora almeno.
Al termine del tempo di riposo, formate con l’impasto delle piccole palline da circa 7 gr (io le ho pesate una ad una) e disponetele su una teglia ricoperta di carta da forno, distanziate tra loro perchè in cottura si allargano e si appiattiscono. Eccole:

 

 

Rimettetele in frigorifero per altri 30 minuti per indurirle.
Infornate a 170 gradi per 20 minuti (o fino a doratura).
Fatele raffreddare completamente su una gratella e, nel frattempo, fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.
Una volta che le palline di saranno raffreddate, farcitele con il cioccolato, aiutandovi con un cucchiaino, disponendolo sulla parte appiattita del biscotto. Ricoprite con un altro biscotto.
Mettete i baci di dama in frigorifero per far indurire il cioccolato.
Conservateli in una scatola di latta.

 

 

Con questa ricetta partecipo al Contest di “La cultura del frumento“:

 

 

E al contest di Elena

 

 

 
Biscotti/ Dolci/ Nocciole/ Nutella/ Senza categoria

I baiocchi fatti in casa

Come è stata la vostra domenica???? Vi siete riposate????? Lo spero per voi!!!!
Io non so spiegarmi perchè nel week end sono sempre più stanca!!! Nei giorni feriali il lavoro mi riempie la giornata e sono esausta ma più che altro è la testa ad essere piena di pensieri e di stress, poi arriva il fine settimana e la voglia di rilassarsi prende il sopravvento ma… niente da fare, non riesco MAI a riposarmi…
Tra i mestieri domestici, la spesa, le uscite serali… sono più stanca che in settimana!!!!
La cosa bella è che posso godermi la mia casetta che amo!!!!
Oggi vi lascio la ricetta dei Baiocchi fatti in casa, scovata su Cookaround. Fragranti e golosi per chi come me a colazione ha bisogno di un bel po’ di zuccheri!!!!!
 I BAIOCCHI FATTI IN CASA

Ingredienti:

350gr di farina 00
50gr di fecola di patate
80gr di nocciole tostate
120gr di zucchero al velo
150gr di burro morbido
1 uovo + 1 tuorlo
Un pizzico di sale
Una bustina di Vanillina
Nutella per la farcitura

Procedimento:
Tritate le nocciole con lo zucchero al velo.
Mescolate farina, fecola, nocciole e zucchero, vanillina, sale.
Fate una fontana e al centro inserite le uova e il burro morbido a pezzetti.
Impastate bene senza lavorare troppo, formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.
Trascorso il tempo necessario stendete la pasta su un tavolo da lavoro con un mattarello, allo spessore di circa 0,5 cm (dipende dal tipo di consistenza che gradite).
Ricavate dei cerchi con una formina.
Prendete una formina leggermente più piccola e incidete leggermente i cerchi preparati, per creare il disegno che potete vedere nelle foto.
Con una cannuccia disegnate 4 buchini (come di vede in foto), da cui uscirà leggermente il ripieno.
Disponete i biscotti su carta da forno e cuocete a 180° per 10/15 minuti (dipende dal vostro forno).
A cottura ultimata farcite i biscotti con la Nutella e ricoprite con un altro biscotto.
Buona colazione!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest della cara Erika

E al contest di Alessandra

E al contest di Giovanni
Inoltre vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci:

Cioccolatini e caramelle/ cioccolato/ Dolci/ Nocciole/ Senza categoria

Cioccolatini ripieni alla nocciola

Oggi vorrei dedicare la mia dolce ricetta ad una interessante e utilissima iniziativa promossa da Samaf, Vicky, Ylenia, Tina e Cristina, che si chiama “L’albero Goloso“.
Si tratta di una raccolta di dolci ricette realizzata a fine benefico. Lo scopo è quello di creare un ebook e di destinare il ricavato delle vendite alla Fondazione CITTA’ DELLA SPERANZA.
La fondazione (descrizione presa dal sito), finanzia il centro di oncoematoligia pediatrica di Padova e contribuisce alla ricerca scientifica). Insomma, si tratta di aiutare tanti bambini a guarire da qualcosa che è troppo grande per loro…
Mi permetto di invitare tutti voi a partecipare con una dolce ricetta a questa importante iniziativa: BASTA POCO PER FARE TANTO.
Ecco la ricetta che desidero “donare”:

CIOCCOLATINI RIPIENI ALLA NOCCIOLA

Ingredienti per 30 cioccolatini:

300gr di cioccolato fondente
100gr di burro
80gr di nocciole tritate
30 nocciole intere

Procedimento:
Sciogliete a bagnomaria 120gr di cioccolato fondente con 40gr di burro.
Aiutandovi con un piccolo pennello, foderate degli stampini per cioccolatini (i miei sono a forma di cuore): rivestite il fondo e i bordi.
Mettete in freezer per 15 minuti affinchè il cioccolato si indurisca.
Trascorso il tempo indicato, fate sciogliere a bagnomaria i restanti 180gr di cioccolato fondente con 60gr di burro nello stesso pentolino utilizzato in precedenza (in questo modo, nel caso aveste avanzato del cioccolato nella fase di “rivestimento” degli stampi, non sarà sprecato).
Versate nel composto le nocciole tritate e mescolate.
Inserite una nocciola sul fondo di ogni cuoricino e versateci sopra la crema di cioccolato.
Mettete gli stampi in frigorifero fino a che i cioccolatini saranno diventati solidi.
Se non avete tempo potete rimetterli nel freezer per 20 minuti.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “L’albero goloso
Dolci/ Mascarpone/ Nocciole/ Nutella/ Pan di spagna/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte/ Wafer

La torta nocciolata per un’amica speciale

Voi credete nell’amicizia????
Io ci ho sempre creduto e mi hanno sempre delusa… ma a volte le delusioni ti rendono più forte e non ti fanno paura, ti spronano a riprovare, a credere che prima o poi qualcuno sarà capace di volerti bene come meriti…
Io sono un Sagittario, non so portare rancore e perdono SEMPRE, e non posso stare sola… ho bisogno di dare e di ricevere coccole, affetto ed attenzione.
Mi piace sentire il contatto con le persone, e dono me stessa con fiducia, senza remore.
Così ho sempre fatto nella mia vita… mi sono affezionata a chiunque incontrassi sulla mia strada, illudendomi di essere corrisposta, ma spesso non è stato così!
Il mio carattere mi porta a credere sempre negli altri e a giustificare tutti, per questo dopo ogni delusione ho sempre pensato che la colpa non fosse di chi mi lasciava ma mia, forse non avevo fatto abbastanza, forse avevo esagerato, forse… ma non volevo comunque cambiare, doveva esserci qualcuno che mi apprezzasse così, con le mie pazzie, le mie risate a volte senza senso, la mia ingenuità, la mia voglia di volare con la fantasia, etc… etc…
Ed infatti, 14 anni fa, nella mia vita è entrata una persona che mi ha fatto capire che non sbagliavo: la vera amicizia esiste, a 20 anni, a 30 anni e fino alla fine dei nostri giorni.
Simona, buffa ed ostinata, è l’amica che MAI perderò, dovesse cascare il mondo!
Entrambe abbiamo la nostra vita privata e i nostri impegni che non ci permettono di frequentarci quotidianamente come facevamo anni fa, ma non c’è giorno che passi senza che il mio pensiero vada a lei, e la cosa è reciproca. Ci vediamo meno ma ogni nostro incontro è meraviglioso, sento persino qualcosa nello stomaco, un senso d’affetto esagerato per lei.
Ogni suo difetto mi fa sorridere, non mi infastidice perchè fa parte di lei e io la mia Simo la voglio così!
Auguro a tutti voi di trovare un’amicizia così forte, non smettete di crederci!
Ebbene, la Simo ci ha invitati a cena da lei e io le ho preparato questa torta nocciolata!
TORTA NOCCIOLATA MULTISTRATO

Ingredienti:

Per il pan di spagna di Montersino (se volete una base più grande aumentate le dosi)
250 g di uova intere
175 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
50 g di fecola di patate
1 bacca di vaniglia bourbon

Per la farcitura:

500 gr di mascarpone
4 uova
125 gr di zucchero al velo
Un bicchiere di Nutella

Per guarnire:

Nocciole tostate
Granella di nocciole
Wafer alla nocciola

Procedimento:
Preparate il pan di spagna come Monterino insegna: Montate le uova intere con lo zucchero e la vaniglia 
con la frusta, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.
Aggiungete a mano con un cucchiaio di gomma
la farina setacciata insieme alla fecola di patate, miscelando il tutto
delicatamente dal basso verso l’alto.
Mettete immediatamente il
composto cosí ottenuto in uno stampo imburrato ed infarinato, cuocete
subito in forno a 190° C per 20 minuti circa.
Mentre il pan si spagna cuoce, preparate la crema per la farcitura:
Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero al velo fino ad ottenere una crema omogenea.
Montate gli albumi a neve ben ferma, con un pizzico di sale.
Aggiungete alla crema di tuorli il mascarpone e la nutella ed amalgamate molto bene con le fruste elettriche.
Otterrete un composto marrone e cremoso.
Unite lentamente gli albumi montati mescolando con una spatola in
silicone o con un cucchiaio di legno, dal basso verso l’altro finchè
avrete amalgamato completamente gli ingredienti.
Tagliate il pan di spagna in 3 strati e farcitene 2 con la crema, lasciandone un po’ per la copertura della torta.
Con una spatola ricoprite interamente la torta, sia sui lati che in superficie.
Prendete i wafer, tagliateli a metà e posizionateli uno di fianco all’altro lungo i bordi della torta.
Decorate con le nocciole e la granella, la parte superiore.
Et voilà la torta è pronta!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Veronica:

cioccolato/ Crema pasticcera/ Dolci/ Nocciole/ Pan di spagna/ Panna/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

La tartufata vercellese per il compleanno di Luca

Oggi, 18 marzo, è il compleanno di Luca.
Come vi avevo anticipato, desiderava che provassi a fargli la sua torta preferita: LA TARTUFATA VERCELLESE. Il problema è che lui di solito la acquista in pasticceria e ovviamente chi ha un laboratorio attrezzato e produce dolci per professione, ottiene risultati perfetti… io non ho altro che la mia cucina, le mie fruste elettriche e la mia passione.
Partendo da questi presupposti, ho cercato su internet una ricetta adeguata e l’ho trovata da Lady Cocca, dettagliata e chiara.
Ho seguito tutti i passaggi ma ho avuto qualche problema con i riccioli di cioccolato da distribuire sulla torta: è stato impossibile farli belli grossi e spessi quindi, li ho tenuti così come sono venuti!!!
Morale: a Luca è piaciuta molto, e questo è l’importante!
Ed ecco la ricetta della pasticceria Follis di Vercelli.

TARTUFATA VERCELLESE
Pan di Spagna : 
  • 6 uova
  • 180 g di zucchero
  • 75 g di farina 00
  • 75 g di fecola di patate (io S. Martino)
  • un pizzico di sale
Realizzate il pan di spagna mescolando le uova con lo zucchero per
almeno 20 minuti, aggiungete delicatamente
senza far smontare le uova le due farine setacciate, versate il
composto ottenuto in uno stampo a bordi alti da 24 – 26 cm di diametro (
imburrato ed infarinato ) e lasciate cuocere in forno caldo per 30
minuti a 170 °C. 

Crema Chantilly alle nocciole: 
70 % panna fresca, 30 % crema pasticcera e passata di nocciole.
La
panna fresca ( 1250 ml ) va montata ed aggiunta alla crema pasticcera
ed alla passata di nocciole (bastano un paio di cucchiai perchè deve
solo profumare la crema ). 

Crema pasticcera:
  • 1/2 lt di latte
  • 50 g di farina 00
  • 6 tuorli
  • 150 g di zucchero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 2 cucchiai di passata di nocciole

Per un pan di spagna di circa 24/26 cm dimezzate le dosi di panna e crema pasticcera 

Bagna alcoolica:
Mix di Alchermes e Ratafià (
liquore a base di ciliegia molto dolce ), sostituibile con un goccio di
Charry o Maraschino; il tutto diluito con acqua e zucchero. 

Foglia di cioccolato:
  • 200 g di cioccolato fondente ( bastano per le dimensioni di questo PdS )
  • 2 – 3 cucchiai di passata di nocciole
Unire il cioccolato fondente
alla passata di nocciole e lasciar sciogliere a bagnomaria il tutto,
rifare il panetto e lasciar solidificare di nuovo.
  • Granella di nocciole per ricoprire il bordo della torta
  • Zucchero a velo da spolverare abbondantemente sulla torta dopo la copertura di cioccolato
Procedimento:
Tagliare
il Pan di Spagna in 3 strati, inumidirlo leggermente con il mix
alcoolico e farcire con la crema chantilly alle nocciole.
Chiudere con un disco di PdS e spalmare con la restante crema sia i bordi che la superficie.
Con
la granella di nocciole ricoprire per bene il bordo, a questo punto con
il panetto di cioccolato ottenuto prima e riportato alla giusta
morbidezza, fare delle scaglie o dei riccioli con il pelapatate o il
taglia formaggi….
Finire con abbondante zucchero a velo (che io non ho messo).


Con questa ricetta partecipo al contest di “La cultura del frumento

E al contest: