Browsing Category

Nocciole

Biscotti/ Cioccolatini e caramelle/ cioccolato/ Dolci/ Nocciole/ Nutella/ Senza categoria

TARTUFI DI PANDORO RIPIENI DI NUTELLA

Dopo le feste Natalizie rimangono sempre delle scorte di pandoro o di panettone e spesso vanno in scadenza senza riuscire a finirli tutti!
Per ovviare a questo comune problema, sono utili delle ricettine antispreco, come quella che vi propongo oggi, dei dolci tartufini di pandoro con ripieno di Nutella. Al posto del pandoro potete usare anche il panettone.

TARTUFI DI PANDORO RIPIENI DI NUTELLA

Ingredienti:
350 gr di pandoro
150 gr di latte condensato
50 gr di granella di nocciole (facoltativo)
Nutella qb
Cacao amaro qb
Tagliate a fette il pandoro e tritatelo con un mixer.
In una ciotola aggiungete la granella di nocciole e mescolate al pandoro. Aggiungete il latte condensato e amalgamate.
Con le mani formate delle palline e apritele lasciando una fossetta al centro (come vedete in foto). Al centro di ogni pezzo mettete un pochino di Nutella e richiudete formando una pallina. Mettete poca Nutella perché se esagerate, il ripieno durante la chiusura si spalmera’ sull’impatto che diventerà colloso, inoltre troppa Nutella può dare all’assaggio un effetto stopposo quindi attenzione alla quantità!

Rotolate la pallina nel cacao amaro.


Procedete in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto.
Mettete i tartufini nei pirottini piccoli, quelli che si usano per i cioccolatini.
Conservateli in una latta.

Biscotti/ Dolci/ Natale/ Nocciole/ Senza categoria

BISCOTTI NATALIZI GLASSATI, CON FROLLA ALLE NOCCIOLE

Questo Natale rimarrà nella storia… purtroppo lo ricorderemo come un Natale triste, perché questa pandemia ha davvero rivoluzionato la nostra quotidianità e le nostre abitudini, i gesti d’affetto sono banditi, niente baci e abbracci se non tra conviventi…. quando tutto sarà finito abbracciare diventerà la cosa più bella al mondo e ne sentiremo un grande bisogno… ne sono certa!
Nel frattempo io voglio augurarvi di poter passare un Natale sereno con i vostri cari… e vi dedico questi biscottini natalizi.

BISCOTTI GLASSATI CON FROLLA ALLE NOCCIOLE

Ingredienti per la frolla:
– 200 gr di farina 00
– 100 gr di farina di nocciole
– 1 uovo medio
– 100 gr di olio
– 100 gr di zucchero
– 1 cucchiaino di lievito x dolci
Ingredienti per la glassa all’acqua:
– 100 gr di zucchero al velo
– 2 cucchiai d’acqua bollente
– coloranti alimentari

Mescolate il burro con lo zucchero per formare una crema.
Aggiungete l’uovo e amalgamatelo completamente.
Inserite la farina 00 setacciata con il lievito e poi la farina di nocciole.
Lavorate velocemente, formate una palla e lasciate riposare in frigorifero per un’ora.
Riprendete l’impasto, stendetelo sottile circa 2mm.
Prendete gli stampini e ricavate i vostri biscotti. Adagiateli su una teglia da forno ricoperta con carta forno.

Cuocete in forno statico a 180 gradi per 10-12 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Nel frattempo preparate la glassa: semplicemente prendete una ciotola, versateci dentro.lo zucchero al velo e aggiungete 2 cucchiai d’acqua bollente. Mescolate velocemente per formare la glassa.
Adesso è il momento di aggiungere i coloranti che dovrete scegliere in base al tipo di decorazione che volete fare. Nel mio caso l’ho divisa in 3 parti, una l’ho lasciata bianca neutra, una rossa e una verde.
Prendete i biscotti e decorateli ad uno ad uno mettendo un po’ di glassa al centro e stendendola fino ai bordi aiutandovi con uno stuzzicadenti.
Lasciate indurire la glassa e poi riponeteli in una latta.


NOTE:
– La stessa frolla può essere utilizzata come base per una crostata da 24 cm
– Potete sostituire l’olio con 120 gr di burro

cioccolato/ Dolci/ Natale/ Nocciole/ Nutella/ Senza categoria

TORRONE AL CIOCCOLATO O TORRONE DEI MORTI

Questo non è un bel periodo, sicuramente sarà un Natale diverso, con regali acquistati online e con pochi amici e parenti intorno alla nostra tavola… ma nulla ci vieta di continuare a preparare i dolci natalizi e di farli arrivare alle persone a cui teniamo… ad esempio un bel torrone di cioccolato che è perfetto per festeggiare e che vi assicuro è facilissimo da fare. Vi basta uno stampo per plumcake, tanto cioccolato e tante nocciole. Ecco la ricetta.

TORRONE AL CIOCCOLATO

Ingredienti:
150 gr di cioccolato fondente Novi
200 gr di cioccolato al latte Novi
200 gr di cioccolato bianco Novi
300 gr di Nutella
200 gr di nocciole spellate
Fondete il cioccolato fondente a bagnomaria e versatelo in uno stampo da plumcake in silicone, con un pennello da cucina stendete il cioccolato su tutti i bordi interni dello stampo. Mettete a raffreddare in freezer per 15 minuti.
Sciogliete il cioccolato al latte e il cioccolato bianco, mescolando con un leccapentola, poi togliete dal fuoco e aggiungete la Nutella mescolando velocemente fino a che sarà completamente amalgamato ed uniforme.
Solo alla fine inserite le nocciole.
Riprendete lo stampo ricoperto di cioccolato fondente e versateci dentro il composto, livellate, coprite con pellicola trasparente e mettete in frigorifero per 4/5 ore.
Al momento dell’utilizzo, eliminate con un coltello a punta, l’eccesso di cioccolato sui bordi, capovolgete su un piatto da portata lo stampo e picchiettate leggermente per farlo staccare. Et voilà il dolce è servito!

NOTE:

– Io uso sempre il cioccolato Novi perché è l’unico finora che garantisce un ottimo risultato dopo averlo fuso.

– Potete sostituire il cioccolato al latte con la stessa quantità di cioccolato bianco per avere un torrone più dolce

– Potete foderare anche il fondo del torrone con altro cioccolato fondente; in questo caso dovrete fonderne altri 100 grammi e dopo la solidificazione versarlo sul torrone e rimettere in frigo.

Dolci/ Frutta/ Nocciole/ Pan di spagna/ Pere/ Ricotta/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

Torta ricotta e pere

No,
non sono scappata su un’isola deserta! Le vacanze sono finite e io ho cercato di
rilassarmi il più possibile…
Siamo
stati in Salento, per il secondo anno consecutivo abbiamo deciso di passare le
nostre vacanze in uno dei posti più belli d’Italia. L’anno scorso ci siamo
andati per la prima volta e io ci ho lasciato il cuore… così anche quest’anno
ci siamo tornati.
Non
so descrivere le emozioni che mi provoca il Salento… sono troppe e tutte
positive… per me è un luogo in cui rifugiarmi per ricaricare anima e spirito… e
vorrei trasferirmi lì… ci sto davvero pensando ma non ho l’approvazione di mio
marito che, per problemi “logistici” preferisce restare qui, in Piemonte, dove
si sente al sicuro a livello lavorativo… e come biasimarlo??? Ma state certi
che non mi arrenderò!!!
In
questo mese di assenza è successo di tutto nella mia vita… cose che mai mi
sarei aspettata e che mi hanno sconvolta… Non starò qui a raccontarvele ma una
cosa ve la dico: “Apprezzate ogni piccola cosa, anche la più
insignificante, fatene tesoro e tenetevela stretta… perché la vita è imprevedibile
e in un istante può distruggere ogni certezza… non lamentatevi per le fesserie,
non ne vale la pena… ci sono cose più importanti su cui soffermarsi…”
E
dopo questo attimo di saggezza vi consiglio di provare la più famosa torta del
grande pasticcere Salvatore De Riso, la torta di ricotta e pere… Un delirio di
sensazioni gustative che vi lascerà stupefatti! E’ un po’ impegnativa ma vi
assicuro che ne vale la pena!!!
Torta
ricotta e pere
Di Salvatore De Riso
Pan di spagna alle
nocciole
65 g di zucchero
150 g di uova intere (circa 3)
90 g di nocciole intere tostate e spellate
30 g di farina 00
50 g di burro fuso
Farcia alla ricotta
400 g di ricotta fresca di latte vaccino
150 g di panna fresca montata
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
Bagna alla pera
100 g di acqua
70 g di zucchero
50 g di distillato di pere (io ho usato la
Vodka Absolute alla pera)
Per la farcia alle
pere
175 g di pere pennate (io ho usato le Williams)
50 g di zucchero
10 g di distillato di pere (Vodka Absolute
alla pera)
3 g di amido di mais
1/2 limone
Olio EVO
Procedimento:
Preparate il pan di spagna montando le uova
con lo zucchero per una quindicina di minuti, il volume iniziale deve quadruplicare;
Macinate le nocciole con la farina.
Fate fondere il burro a fuoco basso senza
farlo bollire.
Incorporate alle uova montate, le nocciole
con la farina, senza smontare il composto, infine unite il burro fuso.
Stendere uniformemente il composto in due
tortiere da 22 cm di diametro precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere
in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.
Preparate la farcia, mantecando la ricotta con lo zucchero e la vaniglia
lavorandola con le fruste per 5 minuti; incorporarvi la panna montata ben soda.
Preparate la
bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero per trenta secondi; lasciate
raffreddare ed aggiungetevi il distillato di pere (vodka alla pera).
Per la farcia
alle pere, sbucciate le pere e tagliatele a cubetti, unite il succo di limone e
lo zucchero. In un pentolino mettete un filo di olio extravergine e cuocete le
pere a fuoco medio; quando vedrete il succo delle pere sul fondo della padella,
aggiungete l’amido di mais e cuocete per altri due minuti. Aggiungete il
distillato di pere (vodka alla pera), togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Procedere al
montaggio del dolce. Sistemate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro su un
piatto, adagiate al suo interno un disco di pan di spagna e inzuppatelo con la
bagna alle pere; farcite con la farcia alla ricotta ed incorporate i cubetti di
pera. Posizionate il secondo disco di pan di spagna, inzuppatelo e lasciate raffreddare
in freezer per 2 ore. Sfilate l’anello e trasferite il dolce in frigorifero
fino al momento di servirlo. Spolverate con abbondante zucchero a velo.
cioccolato/ Dolci/ Nocciole/ Semifreddi/ Senza categoria

Salame al gianduia e nocciole

Eccomi quà, stanca ma felice, sempre presa dalle centinaia di cose che ho da fare. Ho scoperto di essere anche una piccola giardiniera!!! Si, e mi diverto un sacco!!!! Ultimamente stiamo sistemando il nostro giardino e benchè la parte esterna della casa sia un compito di Luca (nel senso che dentro casa faccio tutto io quindi ci siamo accordati affinchè lui pensasse a tenere a posto l’esterno), ultimamente gli sto dando una mano anche io, perchè vorremmo che fosse a posto per il nostro matrimonio, per poter fare un po’ di foto anche a casa nostra!!! 
Quindi, con attrezzi in mano, ho scoperto di avere una forza che non immaginavo nemmeno!!! Sono riuscita a caricare carriole di terra bagnata, trasportarle per il cortile, rovesciarle e poi, con un grande rastrello, spianare la terra per livellare il tutto!!!! Ovviamente il giorno dopo la mia schiena gridava AIUTO, ma mi sono divertita!!!! E domenica ho preparato una piccola aiuola piantando bulbi di calle, lilium e fiorellini vari… speriamo che spuntino!!!! Insomma, non sto mai ferma!!!
Ma quando tutto sarà a posto saremo soddisfatti e fieri delle nostre fatiche!!!!!
 
E, passando al dolce, oggi vi lascio una ricetta che vale, una ricetta che vi consiglio di provare perchè, una volta provata non la lascerete più!!! Si tratta di un salame, ma non il classico salame al cioccolato!!! Un salame al gianduia che contiene tante nocciole intere!!! Intenso nel sapore ma non nauseante e bello da vedere!!!! Lo regalo alla bravissima Vale, per il suo giveaway, Vale che stimo moltissimo soprattutto per la sua bravura nella realizzazione dei dolci e nella loro decorazione, una maestra per chi come me ha voglia di imparare il cake design. Vale, provalo, è sublime!!!!

 

 

SALAME AL GIANDUIA E NOCCIOLE

Ingredienti:
500 gr di cioccolato gianduia
100 gr di nocciole intere
100 gr di burro
Zucchero a velo

Procedimento:

Spezzate il cioccolato a cubetti e mettetelo nella planetaria. Con la foglia a K a bassa velocità fate ammorbidire il gianduia (non dovete sciogliere il cioccolato a bagnomaria, assolutamente!!! Sarà il calore della rotazione in planetaria che renderà morbido il gianduia).
Quando il composto sarà diventato una sorta di impasto modellabile, aggiungete il burro a pezzetti e amalgamate.
Togliete dalla planetaria, aggiungete le nocciole intere e impastate a mano, aiutandovi con carta da forno, per modellare il composto e dargli la forma di un salame.
Rotolate il salame nello zucchero a velo, avvolgetelo nella carta stagnola e lasciatelo indurire in frigorifero (io l’ho lasciato tutta la notte).
Tiratelo fuori dal frigo circa un’ora prima di mangiarlo e tagliatelo a fette.

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al giveaway della dolce Vale