Browsing Category

Mozzarella

Formaggio/ Mozzarella/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria

GATEAU DI PATATE E COPPA

Da quando ho provato le patate di Avezzano dell’azienda agricola Del Fosco mi sembra di avere scoperto un nuovo mondo 😃 sono strepitose… un colore giallo intenso, una consistenza soda, un gusto intenso… e anche un buon profumo… e sono totalmente biologiche, insomma un prodotto che mi ha davvero impressionata favorevolmente e che voglio consigliarvi. Collegatevi al sito https://www.agricolabiodelfosco.it/

All’interno ho voluto variare un pochino rispetto al classico ripieno e ho scelto di farcire il mio gateau con la coppa stagionata di Marco d’Oggiono che è davvero una bontà, come ogni singolo prodotto che ho assaggiato, curato in ogni dettaglio per costringere il palato di chiedere il bis 🤣🤣 Adoro davvero questi salumi e vi giuro che li comprerei ad oggi chiusi… potete farlo anche voi su www.marcodoggiono.com

Il tocco finale al mio gateau è dato dalla grattugiata di Nostrale di capra del Caseificio VALVARAITA che ho trovato eccezionale, si tratta di un formaggio di pura capra, bello saporito e stagionato più di 6 mesi.
Potete acquistarlo su www.caseificiovalvaraita.com e utilizzando il mio codice MORENA avrete uno sconto del 10% su una spesa di 60€.


GATEAU DI PATATE E COPPA

Ingredienti:
2 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
2 mozzarelle
1 hg di coppa stagionata (io Marco d’Oggiono)
50 gr di formaggio grattugiato (io Nostrale di capra di Caseificio VALVARAITA)
2 uova
Sale qb

Per prima cosa mettete a lessare le patate, in abbondante acqua salata, ci vorranno circa 40 minuti dal bollore.
Nel frattempo tagliate a pezzetti le mozzarelle e la coppa.
Quando le patate saranno cotte dovrete sbucciarle e poi passarle con lo schiacciapatate in una grande terrina, poi aggiungete il sale e mescolate. Poi le uova e amalgamatele per bene e in modo uniforme al composto.
Inserite tutti gli ingredienti restanti: uova, mozzarelle e coppa.
Prendete una teglia da forno, ricopritela con carta forno e versateci dentro il composto livellandolo con l’aiuto di una forchetta.
Mettete sulla superficie qualche ricciolino di burro e ricoprite con il formaggio di capra grattugiato.

Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ pomodoro/ Senza categoria

Pizza effetto crunch

La pizza fatta in casa piace a tutti, c’è chi la vuole alta e soffice, chi sottile e croccante, chi la farcisce con tutto, chi preferisce la classica Margherita… l’importante è mangiarla 🤣

La mia versione croccante, di cui vi parlo oggi, è stata realizzata per testare un tappetino in silicone forato, creato apposta per infornare una pizza fatta in casa e darle l’effetto croccante alla base, quindi alla fine la mia pizza è rimasta bella soffice ma con un fondo croccante e pieno di puntini 😊 Non conoscevo questo tappetino, venduto da “il Market del pasticcere” e adesso sono certa che lo userò anche nelle mie prossime creazioni, magari per fare una focaccia.

Il market del pasticcere è uno shop per gli amanti della pasticceria, c’è veramente di tutto, rimarrete a bocca aperta! Questo tappetino ed altri originali e meravigliosi prodotti potete trovarli qui ➡️ https://www.cakeidea.it

La passata di pomodoro è fatta in casa da GIODÀ ed è densa e profumata, fa pensare alla nonna che non le sue rugosa mani prepara la salsa per la famiglia…. questo è il sapore che GIODÀ regala con i suoi prodotti calabresi ➡️ www.giodashop.it

E il tocco prezioso per una buona pizza quale è???? Ma l’olio naturalmente! La mia pizza oggi è andata in Liguria per farsi condire con l’olio del Frantoio Ramoino che da oltre 70 anni si dedica alla coltivazione di olive taggiasche da cui ricava questo profumatissimo olio… avete idea di quanto sia buono???? ➡️ http://www.frantoio-ramoino.com/

La farina è quella per pizza di Polselli, davvero buona, l’impasto è risultato liscio e ben aerato ➡️ http://www.polselli.it/


PIZZA EFFETTO CRUNCH

Ingredienti:
500 gr di farina per pizza (io Polselli)
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Frantoio Ramoino)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
350 ml di passata di pomodoro (io GIODÀ)
2 cucchiai d’olio EVO (io Frantoio Ramoini)
2 mozzarelle

Tappetino effetto crunch (Il market del pasticcere

Preparate l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Miscelate la farina 00 e la Manitoba, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in una ciotola, con 2 cucchiai d’olio EVO e un pochino di sale e mescolate.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, prendete il tappetino in silicone effetto crunch,
stendeteci sopra l’impasto schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete la mozzarella, infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.
Sfornate e insaporite con un filo d’olio a crudo e origano.

Formaggio/ Mozzarella/ Pasta/ Primi piatti/ Senza categoria

SAGNE INCANNULATE AL FORNO CON FORMAGGI

Non avevo mai assaggiato le sagne incannulate, ed è stato grazie alla collaborazione con “Rosina la massaia salentina” che le ho provate. Una pasta corposa e saporita, lunghissima e anche bella da vedere!!!
Ho voluto, come al solito, sconvolgere le usanze e ho scelto con la mia ricetta di oggi, di unire NORD e SUD…
La pasta tipica della Puglia, condita con un formaggio Piemontese, il Bleu Marauda del Caseificio VALVARAITA che è un formaggio stagionato ma morbido, con aggiunta di muffe, come il gorgonzola, per dargli più sapore, davvero molto buono.
Se volete provarlo, utilizzando il mio codice MORENA, avrete diritto ad uno sconto del 10% su una spesa minima di 60 € su www.caseificiovalvaraita.com

Inoltre, in questo succulento pianto, ho messo anche il burro superiore di Brazzale con l’84% di materia grassa, non vi so spiegare la bontà… e il loro GRAN MORAVIA, grattugiato sopra alla pasta al forno… potete provarli anche voi… date un’occhiata al sito https://www.brazzale.com/

SAGNE INCANNULATE AL FORNO CON FORMAGGI

Ingredienti:
500 gr di sagne incannulate (io Rosina la massaia salentina)
300 G di formaggio bleu marauda (io Caseificio VALVARAITA)
100 G di burro (io Brazzale)
2 mozzarelle
500 ml di besciamella
50 gr di Gran Moravia grattugiato (io Brazzale)
Tagliate a cubetti la mozzarella e mettetela da parte.
Iniziate a tagliare anche il bleu marauda e il burro, metteteli insieme in un pentolino antiaderente.
Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata e fate cuocere la pasta.
Mentre la pasta cuoce fate sciogliere il burro e il formaggio, schiacciando con una forchetta per creare la crema.
A fine cottura scolate le sagne, rimettetele nella pentola, conditele con la crema di formaggi, la mozzarella e metà besciamella, mescolate uniformemente e rovesciate in una teglia da forno, ricoprite con la besciamella rimanente e con il Gran Moravia grattugiato.
Infornate a 200 gradi per 20 minuti.

Antipasti/ Formaggio/ Funghi/ Mozzarella/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Zafferano

TORTINI DI PATATE FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta

Un bel tortino di patate ricco di sapore perché pieno di cose buone.
A cominciare dalla base, le patate dell’azienda agricola Del Fosco che arrivano direttamente da Avezzano, belle sode e gustose, davvero speciali…

Lo zafferano in stimmi dell’azienda agricola La Pieve ha donato colore e sapore ai tortini.

I funghi di Pagnan hanno impreziosito il sottofondo di gusto, creando un piacevole abbinamento con gli altri ingredienti.

TORTINI DI PATATE, FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta
Ingredienti:
1 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
15 gr di funghi secchi (io Pagnan)
30 stimmi di zafferano (io LA PIEVE)
Una mozzarella
Formaggio grattugiato
Un uovo
Latte per ammorbidire i funghi.
Sale qb
3 tomini per la fonduta

Per prima cosa mettete in infusione gli stimmi di zafferano in una tazzina con 2 dita d’acqua, almeno 4 ore prima dell’utilizzo.
Mettete i funghi a bagno nel latte.
Poi fate lessare le patate (ci vorranno circa 40 minuti ma dipende molto dalla grandezza).
A fine cottura sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.
Aggiungete lo zafferano e amalgamatelo alle patate.
Tagliate a pezzetti la mozzarella e aggiungetela al composto.
Aggiungete il sale, le uova, il formaggio grattugiato e i funghi e mescolate.
Prendete gli stampini in alluminio per i tortini, imburrateli e metteteci dentro il composto, riempiendo fino all’orlo.
Infornate a 200 gradi per circa 25 minuti.
Prima si servire capovolgete i tortini nel piatto.
Per preparare la fonduta, mettete in un pentolino antiaderente i tomini tagliati a pezzi, fate sciogliere mescolando.
Versate sui tortini e servite.

Lievitati/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto/ Senza categoria

PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE CON FARINA 1 FARCITA CON BUFALA E PROSCIUTTO CRUDO

La pizza ad alta idratazione permette di ottenere un impasto molto molle che in cottura resta alto e soffice, l’ho preparato utilizzando La farina tipo 1 di Molino rosso e devo dire che il risultato è stato sorprendente, penso che continuerò ad utilizzare questo tipo di farina affinchè i miei lievitati siano sempre perfetti.
Per la farcitura ho utilizzato l’eccezionale prosciutto crudo riserva di Marco d’oggiono di cui ho assaggiato ormai molti prodotti e nessuno mi ha ancora delusa. Potete acquistarli anche voi collegandovi direttamente al sito https://www.marcodoggiono.com/

Per condire ho utilizzato l’olio Affiorato di AZ.AGR. SALUZZI, che è il primo olio che viene raccolto durante la spremitura senza essere sottoposto al processo di filtrazione o pressatura.
E’ ricavato seguendo l’antico metodo di affioramento, che consiste nel raccogliere a mano una piccolissima percentuale di olio che si ottiene attraverso il continuo e prolungato rimescolamento della pasta di olive proveniente dalla frangitura. Le goccioline d’olio, si uniscono divenendo sempre più grandi fino ad affiorare alla superficie. Insomma è un olio puro che si consiglia anche per i bambini.

PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE CON FARINA 1 – FARCITA CON BUFALA E PROSCIUTTO CRUDO

Ingredienti:
1 kg farina tipo 1 (io Molino Rosso)
750 ml acqua
3 cucchiai d’olio EVO (io Oro della Terra)
25 gr sale
6 gr lievito
700 ml di passata di pomodoro
120 gr di prosciutto crudo (io Marco d’Oggiono)
2 mozzarelle di bufala da 125 gr
Olio EVO qb (io Oro della terra)
L’impasto con 1 kg di farina indicato negli ingredienti serve per 2 teglie di pizza, mentre gli ingredienti indicati per la farcitura sono riferiti ad una sola teglia.
Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 3 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e un pizzico di sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 250 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella di bufala.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.
Sfornate, aggiungete le fette di prosciutto crudo e insaporite con un filo d’olio a crudo.