Browsing Category

Mele

Dolci/ Mandorle/ Mele/ miele/ Torte

TORTA DI MELE, MANDORLE E MIELE

Questa torta è strepitosa, umida e ricca di sapore, da provare assolutamente 😁

Ho utilizzato il miele di tiglio dell’azienda VIS che è 100% miele italiano proveniente da apicoltori altamente qualificati e selezionati per offrire un prodotto dal sapore, profumo e principi nutritivi inalterati. Il miele Vis è disponibile nelle fragranze: acacia, castagno, tiglio e millefiori ➡️ http://www.visjam.com/

Le mandorle a cuore, arrivano direttamente dalla Sicilia e più precisamente dall’azienda Aroma Sicilia e sono mandorle dalla forma meravigliosa, carnose e gustose, perfette sia da mangiare come snack, sia da inserire nelle preparazioni. ➡️ https://www.aromasicilia.com/it/home/86-mandorle-siciliane-organiche-prezzo.html

L’amido di mais è ovviamente di S. Martino che l’azienda che mi accompagna da anni nella creazione dei miei dolci perché ha tutto ciò di cui ho bisogno ➡️ https://www.nonsolobudino.it/

Lo yogurt arriva dalla Sardegna dove l’azienda SA CRABERIA si occupa con cura e passione della produzione di formaggi e latticini di capra premiati per la qualità dei prodotti e devo dire che sono eccezionali ➡️ https://instagram.com/sacraberia?igshid=1w6x7ffb4s25n

TORTA DI MELE, MANDORLE E MIELE
Ingredienti:
1 kg di mele renette (il peso è riferito alla frutta già pulita – se volete pesare le mele prima di sbucciarle, saranno circa 1,2 Kg)
150 gr di farina 00
50 gr di amido di mais (io S. Martino)
2 uova medie
100 gr di burro fuso
70 gr di zucchero
40 gr di miele (io miele di tiglio VIS)
20/25 mandorle (io Aroma Sicilia)
200 ml di yogurt bianco (io SACRABERIA)
1 bustina di lievito per dolci

Sbucciate le mele e privatele del torsolo. Tagliatele a fettine. Copritele e lasciatele nel frigorifero mentre preaparate l’impasto.
In una ciotola setacciate la farina e l’amido di mais con il lievito.
Aggiungete lo zucchero e mescolate.
Aggiungete il burro fuso raffreddato, le uova, il miele e lo yogurt e mescolate molto bene.
A questo punto rovesciate nell’impasto tutte le mele e mescolate dal basso verso l’alto per far aderire l’impasto alla frutta. Vi sembrerà che l’impasto sia troppo poco rispetto alle mele, ma è giusto che sia così!!!
Imburrate una tortiera da circa 24 cm di diametro e versateci l’impasto. Cercate di livellarlo meglio possibile.
Disponete sulla superficie le mandorle.
Infornate a 180 gradi per 50/60 minuti (fate la prova stecchino!!!)

Dolci/ Frutta/ Mele/ Senza categoria/ Torte/ Yogurt

TORTA INVISIBILE DI MELE E YOGURT

La torta di mele invisibile contiene una quantità di frutta molto elevata rispetto alla farina, ne otterrete un risultato strepitoso 😋 una torta umidissima che si scioglie in bocca e che rifarete all’infinito!

Le mele che ho utilizzato sono le renette, consegnatami da Just Fruit che offre un servizio di consegna a domicilio di frutta e verdura, con packaging eccezionale per evitare il deperimento durante il viaggio. Prodotti davvero freschi e di qualità.
www.justfruit.it

Lo yogurt ala pesca invece proviene dal Caseificio VALVARAITA che in Piemonte si dedica alla produzione di latticini di ogni genere che possono soddisfare tutte le esigenze 😉
Collegandovi al sito https://www.caseificiovalvaraita.com/ potrete approfittare del mio codice MORENA per avere uno sconto del 10% con una spesa di 60 euro 😉

TORTA INVISIBILE DI MELE E YOGURT

Ingredienti:
1 kg di mele renette (il peso è riferito alla frutta già pulita – se volete pesare le mele prima di sbucciarle, saranno circa 1,2 Kg) (io Just Fruit)
150gr di farina 00
50gr di amido di mais
2 uova medie
100gr di burro fuso
120gr di zucchero
200 ml di yogurt alla pesca (io Caseificio VALVARAITA)
1 bustina di lievito per dolci
Sbucciate le mele e privatele del torsolo. Tagliatele a fettine. Copritele e lasciatele nel frigorifero mentre preaparate l’impasto.
In una ciotola setacciate la farina e l’amido di mais con il lievito.
Aggiungete lo zucchero e mescolate.
Aggiungete il burro fuso, le uova e lo yogurt e mescolate molto bene.
A questo punto rovesciate nell’impasto tutte le mele e mescolate dal basso verso l’alto per far aderire l’impasto alla frutta. Vi sembrerà che l’impasto sia troppo poco rispetto alle mele, ma è giusto che sia così!!!
Imburrate una tortiera da circa 24 cm di diametro e versateci l’impasto. Cercate di livellarlo meglio possibile.
Infornate a 180 gradi per 50 minuti (fate la prova stecchino!!!)
Tantissime mele deiziose, una torta davvero bella umida e buona!

Biscotti/ Dolci/ Marmellata/ Mele/ Senza categoria

RAVIOLI FRITTI CON LE MELE

Qualche volta possiamo concederci anche un dolcetto fritto!!!! Io sono dell’idea che qualsiasi cosa, se fritta è buona 😁

Quindi oggi vi propongo una ricettina facile che può essere cucinata sia fritta che al forno.

Grazie a bioexpress ho ricevuto a casa frutta e verdura di stagione freschissime, basta andare sul sito e scegliere ciò che ci piace e voilà il gioco è fatto 😉 soprattutto in questo periodo in cui si esce poco di casa…. andate a dare un’occhiata sul sito www.bioexpress.it

RAVIOLI FRITTI CON LE MELE
Ingredienti per una ventina di pezzi:
250 gr di farina 00
50 gr di zucchero
40 gr di burro
2 uova
1 cucchiaio di grappa
Mezzo cucchiaino di lievito vanigliato x dolci
2 mele golden piccole (io bioexpress)
Un cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio d’acqua
Confettura di albicocca qb
Olio di semi x friggere
Disponete la farina col lievito a fontana su un piano di lavoro, mettete al centro gli altri ingredienti e impastate con le mani facendo assorbire piano piano la farina.
Quando l’impasto sarà omogeneo avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo sbucciate le mele e tagliatele a cubetti. Mettetele in una padella antiaderente con un cucchiaio di zucchero e uno d’acqua e cuocete a fiamma alta per qualche minuto, per farle ammorbidire. Se vi piace potete aggiungere anche un pizzico di cannella.
Lasciate raffreddare, riprendete l’impasto dal frigorifero e dividetelo in 2 parti uguali.
Stendete il primo pezzo con un mattarello, tirando la pasta molto sottile, potete anche farlo con la macchina per la pasta.
Date all’impasto la forma di un rettangolo perché questa sarà la base dei ravioli.
Sull’impasto dovrete disporre il ripieno: prima mezzo cucchiaino di confettura, poi qualche pezzetto di mela. Mettetelo a mucchietti distanziati tra loro di circa 1,5 cm.
Una volta ricoperta tutta la sfoglia, appoggiate sopra la seconda parte di impasto steso sottile.
Schiacciate con le dita tra un mucchietto di ripieno e l’altro per chiudere il ripieno.
Utilizzate una rotella a bordo ondulato, o uno stampo per ravioli, per tagliarli e conferirgli un bel bordo ondulato.
Adesso dovrete friggerli in olio bollente, poi scolarli e cospargerli di zucchero.

Dolci/ Frutta/ Mele/ Senza categoria

STRUDEL DI MELE

La vera ricetta dello strudel di mele prevede che l’impasto sia fatto con una sfoglia veloce e sottilissima fatta in casa, un impasto semplice che non ha nulla a che vedere con la classica pasta sfoglia pronta del supermercato. Io vi consiglio di provare almeno una volta a farla, è elastica al punto che può essere tirata e allungata senza che si rompa! Ovviamente se preferite la sfoglia sbriciolosa già pronta, potete usarla.

STRUDEL DI MELE

Ingredienti x la pasta:

  • 150gr di farina 00
  • 100 ml di acqua
  • Un cucchiaio di olio EVO
  • Un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 4 mele grandi
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 50 gr di uvetta
  • 30 gr di pinoli
  • Succo di mezzo limone
  • Un cucchiaino di cannella
  • 4 cucchiai di pane grattugiato
  • 50 gr di burro fuso

Prima di tutto preparate le mele perché devono marinare. Sbucciatele e tagliatele a cubetti. Mischiatele in una terrina con lo zucchero, l’uvetta, i pinoli, il succo di limone e la cannella.

Lasciate marinare e preparate la pasta per lo strudel:

Scaldate l’acqua, deve essere abbastanza calda ma non bollente. Setacciate la farina in un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua calda mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa mezz’ora. Nel frattempo accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°C, modalità statica.
Mettete una tovaglia pulita
(possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata), di lino o di cotone, sopra a un tavolo. Infarinate leggermente la tovaglia, prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi spianatelo aiutandovi con un mattarello. Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza
sottile mettete da parte il mattarello, sollevate la sfoglia dal tavolo
aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante,
cominciate a tirarla verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo
attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare praticamente
trasparente. Riponetela nuovamente sulla tovaglia, dovreste aver ottenuto una sfoglia quadrata di circa cinquanta centimetri per lato. Siccome i bordi saranno rimasti un po’ più spessi, passate con le dita lungo tutta l’estremità della sfoglia tirando la pasta per assottigliarla.

A questo punto fondete il burro e spalmatelo con un pennello sulla sfoglia lasciando liberi 2 centimetri sui lati. Cospargete la superficie con il pane grattugiato.

Disponeteci sopra le mele marinate.

Adesso è il momento di chiudere lo strudel: ripiegate leggermente i bordi e, aiutandovi con la tovaglia, sollevate la sfoglia per arrotolarla sul ripieno.
Trasferite il rotolo su una teglia ricoperta con carta forno. Spennellate lo strudel con burro fuso, poi create sulla superficie i taglietti che vedete in foto.
Cuocete in forno per circa 30 minuti o fino a doratura leggera.
Dopo il raffreddamento cospargete di zucchero a velo.

Dolci/ Frutta/ Mele/ Senza categoria/ Torte

APPLE PIE

I dolci con le mele sono sempre stati i miei preferiti, ne faccio continuamente, ma la apple pie credo sia la torta più buona che esista… trovare la combinazione giusta per ottenere il sapore che mi ricorda la versione originale però non è semplice. La versione di cui vi lascio oggi la ricetta è davvero ottima, ritrovo in lei gli odori e le consistenze che mi portano nel suo paese di origine e sarà sempre così che la farò.

Per l’impasto ho preso spunto da Simona del blog Tavolartegusto.

APPLE PIE

Ingredienti per la pasta brisè:

320 gr di farina 00

220 gr di burro

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di zucchero

100 ml di acqua ghiacciata

Per il ripieno:

1 kg di mele golden

100 gr di zucchero di canna

50 gr di burro fuso

2 cucchiai di farina

4 cucchiaini di cannella

1 cucchiaio di succo di limone

Mezzo cucchiaino di sale

Per spennellare:

Tuorlo d’uovo

Acqua e zucchero

Prepariamo la pasta brisè: mescolate farina, zucchero, sale e burro a pezzetti e create la classica sabbiatura. Adesso aggiungete l’acqua ghiacciata e impastate velocemente. Formate una palla e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Sbucciate e tagliate a pezzetti piccoli le mele, irroratele con il succo di limone, la cannella, il sale. Mescolate, poi aggiungete lo zucchero, la farina e il burro fuso. Lasciate da parte.

Riprendete la pasta brisè e dividetela in 2 parti, una leggermente più piccola per la copertura. Stendetele con forma rotonda.

Rivestite uno stampo a cerniera da 24 cm con carta forno e adagiatevi la pasta più grande, bucherellate il fondo con una forchetta. Versate le mele al centro e compattatele bene per formare una montagna.

Ricoprite con la seconda parte di pasta brisè e eliminate i bordi in eccesso. Schiacciate bene il contorno per far restare compatte le mele.

Create i bordi della torta punzecchiando con le dita tra pollice e indice.

Lasciate riposare in frigorifero per un’ora poi spennellate la superficie con uovo e un cucchiaino d’acqua e ricoprite con un po’ di zucchero.

Per concludere incidete la superficie con 5 tagli al centro.

Cuocete in forno statico a 175 gradi per un’ora.

Lasciatela riposare un attimo prima di tagliarla.