Browsing Category

Lievitati

Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto

SGABEI FRITTI CON PROSCIUTTO CRUDO

Gli sgabei sono dei grissini fatti con l’impasto della pizza e poi fritti! Sono di una bontà indescrivibile!!!

Per realizzarli ho utilizzato la farina di Campo di Papi W200 che vende online farine professionali in una vastissima gamma tra cui scegliere. Viene macinato il grano migliore per creare un prodotto sicuro, performante e di alta qualità. L’esperienza pluriennale ha permesso a Campo di Papi di creare delle linee sia per i professionisti che per i privati. Potete acquistarle online al lonk ➡️ https://www.campodipapi.it/

Anche la qualità dell’olio EVO è essenziale per un gusto sublime! Io mi sono affidata ad Az. Agr. Caratelli esempio di azienda strutturata che ama la natura, rispetta l’ambiente e tramanda la tradizione da padre in figlio. Potete acquistare le 3 tipologie di olio extravergine sul sito ➡️ https://www.aziendaagricolacaratelli.it/

E come salume ho scelto il prosciutto crudo dell’azienda La Glacere che sceglie solo maiali nati, allevati e macellati esclusivamente in Italia. I metodi di allevamento seguiti rispettano il benessere dell’animale e sono sottoposti a costanti e accurati controlli. I suini sono alimentati seguendo una dieta controllata, prevista dal Disciplinare di Produzione, a base di cereali nobili e siero di latte. Il prosciutto di San Daniele, grazie al sale e a una condizione ottimale di temperatura/umidità/ventilazione, si conserva perfettamente senza l’utilizzo di alcun conservante. Potete acquistare qui ➡️ https://www.laglacere.it/it/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto il vino rosso Merlot di Kellerei Bozen azienda che vanta vini pregiati, premiati e riconosciuti a livello nazionale ed internazionale. Il Merlot è una delle varietà nobili e viene coltivato in Alto Adige da più di 100 anni. Le uve provengono da vigneti scelti che danno vita ad un vino elegante, fruttato, leggermente vegetale e speziato.
Colore: rosso rubino intenso
Bouquet: fruttato di frutti rossi, leggera speziatura, legger nota vegetale
Sapore: intenso, strutturato, di fine struttura tannica
Trovate lo shop qui ➡️ https://shop.kellereibozen.com/it/

SGABEI FRITTI CON PROSCIUTTO CRUDO

Ingredienti:
500 gr di farina W200 (io Campo di papi )
300 ml d’acqua
2 cucchiai d’olio EVO (Az. Agr. Caratelli)
12 gr di sale
6 gr lievito fresco

Olio di semi di girasole x friggere
Sale qb dopo la frittura
Prosciutto crudo (io La Glacere)

Vino rosso Merlot (Kellerei Bozen)

Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulla farina e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.

Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungetevi le mani e staccate dei pezzi di impasto grandi come un limone, infarinate il piano di lavoro e formate dei vermicelli spessi, che avranno una forma irregolare. Disponeteli su un vassoio infarinato.
Procedete in questo modo fino al termine dell’impasto.
Prendete una pentola a bordi alti e scaldate l’olio di semi, fate la prova con uno stecchino per capire se la temperatura è corretta: se le bollicine si raggruppano intorno allo stecchino siete pronti!
Friggete pochi sgabei alla volta, girandoli per uniformare la doratura, scolateli su carta assorbente e conditeli con il sale fino.
Accompagnateli con dell’ottimo prosciutto crudo e ne mangerete tantissimi perché sono irresistibili!

Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze

FOCACCIA CON CIPOLLE IN AGRODOLCE

Sfiziosa, gustosa, piace davvero a tutti!

La farina utilizzata è del Mulino Calogiuri ed è un mix di grani antichi ottenuta dopo avere mescolato i cerali antichi: Maiorca, Farro Dicocco, Riminia e Senatore Cappelli. In seguito vengono moliti a pietra, in modo da ottenere una farina studiata per una buona lievitazione e una tessitura rustica. Questa farina contiene una percentuale di fibra alimentare e solubile piuttosto elevata, elemento molto importante per la nostra alimentazione. ➡️ https://www.ilmulinocalogiuri.it/

Le cipolle in agrodolce sono dell’azienda Lo Sfizio di Nerviano che nasce con l’idea di far riscoprire i sapori della campagna seguendo il principio della filiera corta… come dice il nome stesso, potrete trovare prodotti sfiziosi di ogni genere, la maggior parte sono sfusi per poter acquistare solo il necessario e risparmiare rispettando l’ambiente riducendo i rifiuti ➡️ https://www.lo-sfizio.com/

L’olio extravergine è dell’azienda Barone Macrì ed è un olio biologico e fruttato, ottimo in ogni contesto, prodotto in Calabria, per il 50% deriva da olive raccolte a mano. Un olio attualmente distribuito anche nella GDO, collocato tra i prodotti d’eccellenza ➡️ https://www.baronemacri.it/

FOCACCIA CON CIPOLLE IN AGRODOLCE

Ingredienti x 2 focacce rotonde:
500 gr di farina speciale per pizze (io Mulino Calogiuri)
6 gr di lievito di birra fresco
350 ml di acqua tiepida
10 gr di sale fino + altro per la farcitura
Mezzo cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio EVO ( io Barone Macrì)
Cipolle in agrodolce (io Lo Sfizio Nerviano)

Per l’emulsione:
4 cucchiai d’acqua
4 cucchiai d’olio (io Barone Macrì)

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida aggiungendo mezzo cucchiaino di zucchero e 2 cucchiai d’olio.
Nella ciotola della planetaria mettete la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulla farina e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso, per almeno 4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, ungete 2 teglie rotonde con un bel po’ di olio EVO, spargete con le mani.
Dividete l’impasto in due parti e stendetelo nelle 2 teglie schiacciando e allungando con la punta delle dita.
Lasciate lievitare così per un’altra mezz’ora, coperte.
A questo punto le focacce saranno lievitate ancora di più.
Preparate l’emulsione di acqua e olio e distribuitela sulle 2 focacce in modo uniforme.
Affondate le cipolle nelle focacce.
Infornate a 220 gradi per circa 20 minuti.

Antipasti/ Lievitati/ Melanzane/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE

Le brioches sono buone anche salate 😉 soprattutto se ci mettiamo dentro una saporita farcitura!
Io ci ho messo la caponata di melanzane di Terra mia Ribera un’azienda familiare che si occupa personalmente della produzione di agrumi ma non solo, anche questa buonissima caponata fa parte dei prodotti che potete trovare nel loro ecommerce e vi assicuro che è davvero buona ➡️ https://arancedisicilia.store/

E il tocco finale è dato dal Pestosino calabrese di GIODÀ che è una salsa piccante che racchiude nei suoi ingredienti i sapori veraci della Calabria. Per gli amanti del piccante trova utilizzo in diversi piatti.

Questo è moltissimi altri prodotti realizzati con passione per la propria terra, potete trovarli nel sito www.giodashop.it che dalla Calabria spedisce in tutta Italia

Per l’impasto ho usato la farina tipo 1 di Molino Rosso che garantisce un risultato molto soffice, è biologica e macinata a pietra. Questa è molte altre tipologie di farine potete trovarle sul loro sito ➡️ https://molinorosso.com/

Il pizzico di miele permette all’impasto di lievitare perfettamente ed io mi sono affidata a Nectaris che con il suo amore per le api e la lotta per la loro sopravvivenza, ci regala un miele unico nel gusto e nella consistenza ➡️ https://www.beenectaris.it/

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE
Ingredienti:
250 gr di farina tipo 1 o Manitoba ( io Molino Rosso)
130 gr di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
50 gr di burro
6 gr di lievito di birra fresco
6 gr di sale
Un cucchiaino di miele Millefiori (io Nectaris)
Per la farcitura:
Caponata di melanzane qb (io Terra mia Ribera)
Pestosino calabrese (io GIODÀ)
Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido, con il miele.
Una volta sciolto, aggiungetelo alla farina setacciata,, nella ciotola della planetaria.
Mescolate con il gancio fino a completa amalgama e poi inserite i tuorli d’uovo uno alla volta, non inserite il secondo finché il primo non sarà assorbito, e così via…
Proseguite per una decina di minuti finché l’impasto sarà incordato e solo allora aggiungete il sale e mescolate sempre con il gancio, poi unite anche il burro ammorbidito e proseguite finché sarà completamente assorbito.
Mettete a lievitare coperto con pellicola e con uno strofinaccio per circa 4 ore.
Poi riprendete l’impasto e stendetelo a rettangolo, calcolando che dovrete dividerlo in 6 pezzi (come da foto). Su ogni pezzo, mettete al centro un cucchiaino di caponata e un goccio di pestosino Calabrese che è un condimento piccante.
Richiudete piegando ogni angolo verso il centro, per formare un quadrato.
Spennellate con un pochino di latte e una volta inumidito l’impasto potrete passare con un dito sulle fessure per chiuderle bene.
Disponete le brioches salate in una teglia ricoperta con carta forno. Se le lasciate lievitare ancora mezz’ora il risultato sarà migliore.
Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 25 minuti.

Dolci/ Lievitati/ Mandorle/ Pasqua/ Senza categoria

Colomba facile alla mandorla

E quest’anno ho voluto fare la colomba in casa!!! Ci tenevo tanto ma il tempo non è mai abbastanza e così ho pensato a un dolce che non rappresenta esattamente la vera colomba a lunga lievitazione ma che è perfetta per me e per chi come me vuole provarci ma senza dilungarsi troppo 😉

Io non ci ho messo uvetta e canditi ma nulla vi vieta di aggiungerli.

Ho provato una soddisfazione indescrivibile nel vedere il risultato… bella, alta, profumata e morbida… cosa chiedere di più?

Le mandorle sulla superficie sono di Aroma Sicilia, buone davvero! L’azienda produce soprattutto prodotti al pistacchio di Bronte… creme, paste, granella, tutto direttamente dalla Sicilia. ➡️ www.aromasicilia.com

Il miele è di Apicoltura Nectaris, la cui politica non è solo produrre miele ma anche e soprattutto proteggere le api… le arnie sono dislocate unicamente all’interno di Parchi Naturali ed Oasi WWF. Il miele è davvero buono, forse proprio perché fatto con tanta passione… ➡️ https://www.beenectaris.it/

La farina utilizzata è di Molino Rosso, si tratta di una TIPO 1 per lievitati, Forte e perfetta per questo tipo di prestazioni. ➡️ https://molinorosso.com/

Granella di zucchero di S. Martino, sempre una garanzia…. ➡️ https://www.ilovesanmartino.it/

COLOMBA FACILE ALLE MANDORLE
Ingredienti (per una colomba da 1 Kg)
500 g di farina 1 per lievitati ( io Molino Rosso) – in mancanza usate la Manitoba

Circa 90 g di latte

10 g di lievito di birra fresco

4 uova

130 g di burro morbido

150 g di zucchero

20 g di miele millefiori (io Nectaris)

30 g di liquore all’amaretto

1 bacca di vaniglia

Essenza di mandorle

8 g di sale

Per la
copertura:
100 g granella di mandorle

200 g di zucchero a velo

3 cucchiai di liquore all’amaretto

Albume qb

Mandorle intere (io Aroma Sicilia)

Zucchero in granella (io S. Martino)

Zucchero a velo

Preparate un lievitino sciogliendo il lievito nel latte tiepido ed aggiungendo circa 80 g di farina. Dovrete ottenere una crema abbastanza densa. Lasciate riposare coperta con pellicola e un canovaccio per circa un’ora.
Nel frattempo mescolate il miele con il liquore all’amaretto, i semi della bacca di vaniglia e una fialetta di aroma di mandorla.
Unite al lievitino 2 uova, 5 cucchiai di farina, metà zucchero ed impastate per qualche minuto.
Aggiungete altri 5 cucchiai di farina e il composto creato con il miele e mescolate.

Unite le altre 2 uova, l’altra metà dello zucchero ed il resto della farina. Aggiungete il sale ed impastate fin che non otterrete un composto liscio ed omogeneo.

A questo punto inserite il burro ammorbidito, un po alla volta. Mescolate col gancio.
Mettete a lievitare l’impasto coperto con pellicola e con uno strofinaccio per circa 4 ore o fino al raddoppio.

A fine lievitazione dividete l’impasto in 2 parti, formate due filoncini e formate una croce nello stampo cioè mettete una metà da una parte e una metà dall’altra a formare una croce.

Lasciate lievitare ancora finchè non saranno quasi raddoppiate.

Preparate la glassa tritando la granella di mandorle

con lo zucchero a velo, unite il liquore e tanto albume quanto ne basta per
ottenere una crema densa ma che coli leggermente.
Versate la crema sulla superficie della colomba. Cospargete con la granella di zucchero e con le mandorle.
Infornate a 180° gradi in forno statico per circa 45 minuti.
Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria/ Sesamo

PANE NERO CON SESAMO

Il pane profuma di buono… sentirne l’aroma rende sereni…. prepararlo in casa è una gran soddisfazione 😍
Tra i prodotti meravigliosi inviati da Molini del Ponte, c’era anche un chilo di farina per pane nero di Castelvetrano. Io mi diverto a trasformare le ricette a mio piacere, ci metto sempre fantasia e così ho deciso di non fare il classico pane di Castelvetrano ma di utilizzare questa farina per impastare dei piccoli panini al sesamo dal colore intenso 😉
E l’esperimento è ben riuscito.


PANE NERO CON SESAMO

Ingredienti:
500 gr di farina per pane nero di Castelvetrano (Molini del Ponte)
6 gr di Lievito di birra fresco
375 ml d acqua
2 cucchiai d’olio EVO (Molini del Ponte)
11 gr di sale
30 gr di sesamo più quello per decorare
Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.

Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale e il sesamo e mescolate.

Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.

Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Quando l’impasto sarà lievitato, preparate la teglia del forno ricoperta con carta forno.

Formate delle palline del peso di circa 80/90 grammi l’una, appoggiatele sulla teglia distanziate tra loro, schiacciatele leggermente e ricopritele con il sesamo.

Infornate a 220 gradi (io ho la modalità pane nel mio forno) e cuocete per circa 15 minuti (ovviamente regolatevi con il vostro forno).