Browsing Category

Lievitati

Formaggio/ Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto

FOCACCIA FARCITA CON PROSCIUTTO COTTO E FORMAGGIO

Oggi vi propongo una deliziosa ricetta, un impasto soffice e gustoso, farcito con prosciutto e formaggio.

Il formaggio in questione si chiama Occhione di Carnia ed è prodotto da Pezzetta Srl , dal sapore inconfondibile di latte cotto e burro… una bontà genuina e perfetta per qualsiasi ricetta perché ha un sapore che non stanca mai ➡️ https://pezzetta.it/

Per farcire ho scelto il prosciutto cotto di Rondanini Salumi che da quasi un secolo produce salumi di qualità dal sapore di una volta!!! I loro prodotti non contengono lattosio né glutine. Il prosciutto da me utilizzato è  estremamente magro (3,3 grammi di grassi per ogni etto di prodotto). Potete acquistarlo qui ➡️ https://www.rondaninisalumi.com/shop/

Alla base di una buona focaccia c’è la farina e io sono andata sul sicuro con la Manitoba di Molino Gismondi ➡️ https://www.molinogismondi.it/shop/

E per finire, il meraviglioso e inconfondibile olio extravergine ligure di Frantoio Ghiglione ➡️ https://www.frantoioghiglione.it/shop/

FOCACCIA FARCITA CON PROSCIUTTO COTTO E FORMAGGIO

Ingredienti per l’impasto:
250 gr di farina 00
250 gr di Manitoba (io Molino Gismondi)
300 ml di acqua tiepida
6 gr di lievito di birra fresco
2 cucchiai di olio EVO
12 gr di sale fino

Per la farcitura:
200 gr di prosciutto cotto (io Rondanini Salumi)
200 gr di formaggio Occhione di Carnia di Pezzetta Srl
Olio EVO qb (io Frantoio Ghiglione)

Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.

Trascorso il tempo di lievitazione, ungete 2 teglie rotonde con un bel po’ di olio EVO, spargete con le mani.
Dividete l’impasto in 4 parti e stendetene 2 nelle 2 teglie schiacciando e allungando con la punta delle dita.

A parte stendete anche le altre 2 parti di impasto sopra un foglio di carta forno o su un piano infarinato, dando una forma rotonda della dimensione della teglia.

Nel frattempo avrete tagliato a fettine sottili il formaggio.
Farcite le 2 basi della focaccia con il prosciutto cotto diviso in parti uguali (100 gr per ogni focaccia), ricoprite con le fettine di formaggio Occhione di Carnia.
Prendete le 2 coperture e ricoprite le basi delle focacce.
Schiacciate sui bordi per per chiudere.
Spargete l’olio EVO e un po di sale sulla superficie o in alternativa utilizzate un’emulsione di olio acqua e sale e infornate a 220 gradi per circa 20 minuti.

Dolci/ Lievitati/ Marmellata

FAGOTTINI SEMI INTEGRALI CON COMPOSTA DI FRAGOLE

Una grande soddisfazione fare la pasta sfoglia in casa… non è complicato, ci vuole tempo ma ad intervalli distanziati quindi vi assicuro che è più semplice di quanto immaginate e il profumo che invaderà la vostra casa vi ripagherà di ogni sforzo!

Per la pasta sfoglia ho utilizzato una farina di grano tenero tipo 2 di LE FARINE DI UN TEMPO macinata a pietra, è una farina che si avvicina molto a quella integrale, per questo ho definito i miei fagottini come semi integrali!!! Un prodotto che presenta ottime caratteristiche nutrizionali ed è più facile da lavorare rispetto alla farina integrale. Potete acquistarla qui ➡️
https://www.lefarinediuntempo.it/negozio/

Per la farcitura ho scelto una composta di fragole eccezionale, prodotta da LE CONSERVE DI NONNA TINA prodotta solo con fragole e mela… senza zuccheri aggiunti nè conservanti, per non alterare il gusto reale della frutta. Uma garanzia di qualità e sapore ➡️ https://www.nonnatina.it/

FAGOTTINI DI SFOGLIA SEMINTEGRALE CON COMPOSTA DI FRAGOLE

Ingredienti:
300 gr di farina tipo 2 semintegrale (io Le farine di un tempo)
180 gr di farina Manitoba
250 ml di latte parzialmente scremato
12 gr di lievito di birra fresco
60 gr di zucchero
50 gr di burro
altri 250 gr di burro
Un tuorlo d’uovo
10 gr di sale
Zucchero di canna per la copertura.

Composta di fragole (io Le conserve di Nonna Tina)

Fate intiepidire il latte con un pizzico di zucchero e fatevi sciogliere il lievito finchè sarà schiumoso.
Mettete nella planetaria le farine, lo zucchero, il sale e i 50 gr di burro, impastate con il gancio e a poco a poco aggiungete il latte con il lievito sciolto. Proseguite finchè l’impasto sarà compatto e omogeneo.

Trasferite l’impasto in una ciotola unta d’olio e lasciate lievitare al caldo fino al raddoppio del volume.

Prendete la pasta e stendetela con un mattarello su un piano di lavoro infarinato, datele la forma di un rettangolo spesso circa 5 mm.

Prendete il panetto di burro freddo da 250 grammi, mettetelo tra due fogli di carta forno e battetelo con il mattarello per abbassarlo uniformemente. Mettete il panetto al centro della pasta. Prendete il lato sinistro della pasta e piegatelo sul panetto, schiacciate, poi prendete il lato destro della pasta e ripiegatelo sul panetto, a portafoglio. Fate la stessa cosa con i lati superiore e inferiore della pasta. Avrete ottenuto un fagottino quadrato. Schiacciatelo con il mattarello e stendetelo per creare un rettangolo di 40 x 60 cm.

Ruotatelo verso sinistra in modo che il rettangolo sia orizzontale davanti a voi.

Adesso procedete con le pieghe: piegate il lato sinistro verso il centro e il lato destro sul sinistro a portafoglio. Avvolgete la pasta nella pellicola e mettetela in frigorifero per 30 minuti.

Riprendete la pasta, posizionatela davanti a voi in verticale con la parte sinistra aperta, stendetela e fate il secondo giro di pieghe: lato sinistro al centro e lato destro sul sinistro. Avvolgete con la pellicola e mettetela ancora in firgorifero per 30 minuti.

Ripetete il procedimento ancora una volta, poi lasciate riposare la pasta per altri 30 minuti.

Dopo il riposo stendete la pasta a rettangolo, dandole uno spessore di circa 1 cm, rifilate i bordi e ricavate dei rettangoli da circa 12 x 6 cm.

Mettete al centro la confettura di fragole e richiudete su se stesso a metà in modo da formare un quadrato. Chiudete i 4 lati schiacciando con la punta di una forchetta. Posizionateli su una teglia rivestita con carta forno.
Metteteli a lievitare nel forno con la lucina accesa per un’altra ora, vedrete che aumenteranno di volume,
Una volta pronti, spennellateli con il tuorlo d’uovo sbattuto e ricopriteli con zucchero di canna.

Fate cuocere a 200 gradi per 15/20 minuti, fino a doratura.

Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto

SGABEI FRITTI CON PROSCIUTTO CRUDO

Gli sgabei sono dei grissini fatti con l’impasto della pizza e poi fritti! Sono di una bontà indescrivibile!!!

Per realizzarli ho utilizzato la farina di Campo di Papi W200 che vende online farine professionali in una vastissima gamma tra cui scegliere. Viene macinato il grano migliore per creare un prodotto sicuro, performante e di alta qualità. L’esperienza pluriennale ha permesso a Campo di Papi di creare delle linee sia per i professionisti che per i privati. Potete acquistarle online al lonk ➡️ https://www.campodipapi.it/

Anche la qualità dell’olio EVO è essenziale per un gusto sublime! Io mi sono affidata ad Az. Agr. Caratelli esempio di azienda strutturata che ama la natura, rispetta l’ambiente e tramanda la tradizione da padre in figlio. Potete acquistare le 3 tipologie di olio extravergine sul sito ➡️ https://www.aziendaagricolacaratelli.it/

E come salume ho scelto il prosciutto crudo dell’azienda La Glacere che sceglie solo maiali nati, allevati e macellati esclusivamente in Italia. I metodi di allevamento seguiti rispettano il benessere dell’animale e sono sottoposti a costanti e accurati controlli. I suini sono alimentati seguendo una dieta controllata, prevista dal Disciplinare di Produzione, a base di cereali nobili e siero di latte. Il prosciutto di San Daniele, grazie al sale e a una condizione ottimale di temperatura/umidità/ventilazione, si conserva perfettamente senza l’utilizzo di alcun conservante. Potete acquistare qui ➡️ https://www.laglacere.it/it/

Per accompagnare il mio piatto ho scelto il vino rosso Merlot di Kellerei Bozen azienda che vanta vini pregiati, premiati e riconosciuti a livello nazionale ed internazionale. Il Merlot è una delle varietà nobili e viene coltivato in Alto Adige da più di 100 anni. Le uve provengono da vigneti scelti che danno vita ad un vino elegante, fruttato, leggermente vegetale e speziato.
Colore: rosso rubino intenso
Bouquet: fruttato di frutti rossi, leggera speziatura, legger nota vegetale
Sapore: intenso, strutturato, di fine struttura tannica
Trovate lo shop qui ➡️ https://shop.kellereibozen.com/it/

SGABEI FRITTI CON PROSCIUTTO CRUDO

Ingredienti:
500 gr di farina W200 (io Campo di papi )
300 ml d’acqua
2 cucchiai d’olio EVO (Az. Agr. Caratelli)
12 gr di sale
6 gr lievito fresco

Olio di semi di girasole x friggere
Sale qb dopo la frittura
Prosciutto crudo (io La Glacere)

Vino rosso Merlot (Kellerei Bozen)

Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulla farina e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.

Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungetevi le mani e staccate dei pezzi di impasto grandi come un limone, infarinate il piano di lavoro e formate dei vermicelli spessi, che avranno una forma irregolare. Disponeteli su un vassoio infarinato.
Procedete in questo modo fino al termine dell’impasto.
Prendete una pentola a bordi alti e scaldate l’olio di semi, fate la prova con uno stecchino per capire se la temperatura è corretta: se le bollicine si raggruppano intorno allo stecchino siete pronti!
Friggete pochi sgabei alla volta, girandoli per uniformare la doratura, scolateli su carta assorbente e conditeli con il sale fino.
Accompagnateli con dell’ottimo prosciutto crudo e ne mangerete tantissimi perché sono irresistibili!

Lievitati/ Pane-Focacce-Pizze

FOCACCIA CON CIPOLLE IN AGRODOLCE

Sfiziosa, gustosa, piace davvero a tutti!

La farina utilizzata è del Mulino Calogiuri ed è un mix di grani antichi ottenuta dopo avere mescolato i cerali antichi: Maiorca, Farro Dicocco, Riminia e Senatore Cappelli. In seguito vengono moliti a pietra, in modo da ottenere una farina studiata per una buona lievitazione e una tessitura rustica. Questa farina contiene una percentuale di fibra alimentare e solubile piuttosto elevata, elemento molto importante per la nostra alimentazione. ➡️ https://www.ilmulinocalogiuri.it/

Le cipolle in agrodolce sono dell’azienda Lo Sfizio di Nerviano che nasce con l’idea di far riscoprire i sapori della campagna seguendo il principio della filiera corta… come dice il nome stesso, potrete trovare prodotti sfiziosi di ogni genere, la maggior parte sono sfusi per poter acquistare solo il necessario e risparmiare rispettando l’ambiente riducendo i rifiuti ➡️ https://www.lo-sfizio.com/

L’olio extravergine è dell’azienda Barone Macrì ed è un olio biologico e fruttato, ottimo in ogni contesto, prodotto in Calabria, per il 50% deriva da olive raccolte a mano. Un olio attualmente distribuito anche nella GDO, collocato tra i prodotti d’eccellenza ➡️ https://www.baronemacri.it/

FOCACCIA CON CIPOLLE IN AGRODOLCE

Ingredienti x 2 focacce rotonde:
500 gr di farina speciale per pizze (io Mulino Calogiuri)
6 gr di lievito di birra fresco
350 ml di acqua tiepida
10 gr di sale fino + altro per la farcitura
Mezzo cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio EVO ( io Barone Macrì)
Cipolle in agrodolce (io Lo Sfizio Nerviano)

Per l’emulsione:
4 cucchiai d’acqua
4 cucchiai d’olio (io Barone Macrì)

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida aggiungendo mezzo cucchiaino di zucchero e 2 cucchiai d’olio.
Nella ciotola della planetaria mettete la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulla farina e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso, per almeno 4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, ungete 2 teglie rotonde con un bel po’ di olio EVO, spargete con le mani.
Dividete l’impasto in due parti e stendetelo nelle 2 teglie schiacciando e allungando con la punta delle dita.
Lasciate lievitare così per un’altra mezz’ora, coperte.
A questo punto le focacce saranno lievitate ancora di più.
Preparate l’emulsione di acqua e olio e distribuitela sulle 2 focacce in modo uniforme.
Affondate le cipolle nelle focacce.
Infornate a 220 gradi per circa 20 minuti.

Antipasti/ Lievitati/ Melanzane/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE

Le brioches sono buone anche salate 😉 soprattutto se ci mettiamo dentro una saporita farcitura!
Io ci ho messo la caponata di melanzane di Terra mia Ribera un’azienda familiare che si occupa personalmente della produzione di agrumi ma non solo, anche questa buonissima caponata fa parte dei prodotti che potete trovare nel loro ecommerce e vi assicuro che è davvero buona ➡️ https://arancedisicilia.store/

E il tocco finale è dato dal Pestosino calabrese di GIODÀ che è una salsa piccante che racchiude nei suoi ingredienti i sapori veraci della Calabria. Per gli amanti del piccante trova utilizzo in diversi piatti.

Questo è moltissimi altri prodotti realizzati con passione per la propria terra, potete trovarli nel sito www.giodashop.it che dalla Calabria spedisce in tutta Italia

Per l’impasto ho usato la farina tipo 1 di Molino Rosso che garantisce un risultato molto soffice, è biologica e macinata a pietra. Questa è molte altre tipologie di farine potete trovarle sul loro sito ➡️ https://molinorosso.com/

Il pizzico di miele permette all’impasto di lievitare perfettamente ed io mi sono affidata a Nectaris che con il suo amore per le api e la lotta per la loro sopravvivenza, ci regala un miele unico nel gusto e nella consistenza ➡️ https://www.beenectaris.it/

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE
Ingredienti:
250 gr di farina tipo 1 o Manitoba ( io Molino Rosso)
130 gr di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
50 gr di burro
6 gr di lievito di birra fresco
6 gr di sale
Un cucchiaino di miele Millefiori (io Nectaris)
Per la farcitura:
Caponata di melanzane qb (io Terra mia Ribera)
Pestosino calabrese (io GIODÀ)
Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido, con il miele.
Una volta sciolto, aggiungetelo alla farina setacciata,, nella ciotola della planetaria.
Mescolate con il gancio fino a completa amalgama e poi inserite i tuorli d’uovo uno alla volta, non inserite il secondo finché il primo non sarà assorbito, e così via…
Proseguite per una decina di minuti finché l’impasto sarà incordato e solo allora aggiungete il sale e mescolate sempre con il gancio, poi unite anche il burro ammorbidito e proseguite finché sarà completamente assorbito.
Mettete a lievitare coperto con pellicola e con uno strofinaccio per circa 4 ore.
Poi riprendete l’impasto e stendetelo a rettangolo, calcolando che dovrete dividerlo in 6 pezzi (come da foto). Su ogni pezzo, mettete al centro un cucchiaino di caponata e un goccio di pestosino Calabrese che è un condimento piccante.
Richiudete piegando ogni angolo verso il centro, per formare un quadrato.
Spennellate con un pochino di latte e una volta inumidito l’impasto potrete passare con un dito sulle fessure per chiuderle bene.
Disponete le brioches salate in una teglia ricoperta con carta forno. Se le lasciate lievitare ancora mezz’ora il risultato sarà migliore.
Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 25 minuti.