Browsing Category

Kiwi

Crema pasticcera/ Crostate/ Dolci/ Fragole/ Frutta/ Kiwi/ Pesche/ Senza categoria

Crostata di frutta estiva

Siete mai state all’Heineken Jammin Festival?
Io ci sono andata negli ultimi 3 anni. Quest’anno l’hanno trasferito nella zona fiere di Rho.
Venerdì abbiamo preso un giorno di ferie, curiosi di vedere la nuova location e di assistere al concerto degli Evanescence, che ci piacciono molto. Ragazze, che delusione… non il gruppo, che è stato fantastico, ma il posto…
A Parco San Giuliano (Venezia), era tutta un’altra cosa!!! Chilometrici prati verdi, infiniti spazi in cui sdraiarsi con il proprio telo mare, stands di ogni tipo, divertimento a non finire… 
E invece quest’anno l’evento a Rho non mi è piaciuto per niente. Situato in un grande parcheggio, grande un decimo rispetto al Parco di Venezia, tutto asfaltato, senza un fazzoletto di prato… Pochissima gente e pochissimi stands… In mezzo allo smog… che tristezza! 
Se ci siete state anche voi, ed avete la possibilità di fare il confronto, come me, con gli eventi scorsi, mi dite cosa ne pensate? Non vi sembra che abbiano rovinato l’evento musicale più bello d’Italia???
Non so se ve l’ho mai detto ma, io amo la musica e ho la passione per il canto, io e Luca facciamo parte di un gruppo che non è famoso ovviament,e ma che si ritrova periodicamente grazie all’amore per la musica e alla voglia di trasmettere emozioni attraverso di lei. Non suoniamo spesso nei locali perchè il lavoro non ci permette di dedicare molto tempo alla preparazione ma, è per noi una valvola di sfogo per evadere dallo stress quotidiano.
Da ciò potete capire che, per noi l’Heineken Jammin Festival è un evento entusiasmante al quale cerchiamo di non mancare e, averlo trasformato in una sorta di ritrovo cittadino in mezzo ad un parcheggio asfaltato non è il massimo della vita!
Ok la smetto di annoiarvi con i miei pensieri ad alta voce!!!!
Vi lascio la mia ricetta fruttata!!!!!

 CROSTATA DI FRUTTA ESTIVA

Ingredienti:

Per la pasta frolla:

300gr di farina 00 (io Molini Rosignoli)
150gr di burro
100gr di zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
1 pizzico di sale
Buccia grattugiata di un limone

Per la crema pasticcera:

250ml di latte
25 gr di amido di mais (io S. Martino)
3 tuorli d’uovo
70gr di zucchero
Mezza bustina di vanillina


Per decorare:

4 Kiwi
2 Pesche
4 Fragole
Gelatina

Procedimento:
Tagliate a cubetti il burro freddo di frigorifero e lavoratelo con lo
zucchero, poi incorporate le uova e un pizzico di sale ed amalgamate per
bene. 
Mischiate la farina con la buccia di limone ed unitela al composto precedentemente preparato.
Lavorate velocemente fino all’ottenimento di un composto omogeneo.
Formate una palla e mettetela a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo necessario, prendete la frolla, stendetela con un mattarello e foderate uno stampo per crostate inburrato.
Bucherellate la superficie della frolla con una forchetta.
Infornate a 180° per 35 minuti.
Nel frattempo, preparate la crema pasticcera: fate bollire il latte.
A parte montate i tuorli d’uovo con lo zucchero fino ad aver raggiunto una consistenza cremosa.
Aggiungete una parte del latte e poi piano piano l’amido di mais setacciato con la vanillina.
Versate tutto in un pentolino con il latte avanzato e, continuando a mescolare, portate ad ebollizione.
Lasciate raffreddare.
Con la crema ottenuta, farcite la pasta frolla, decoratela con la frutta tagliata e ricoprite con gelatina spray per mantenere intatta la frutta.
Buona domenica cucciole!!!!!
Vi ricordo la mia sfida di luglio:
Partecipate numerosiiiiiii!!!!!
Crostate/ Dolci/ Frutta/ Kiwi/ Senza categoria

Crostata di kiwi con frolla di Montersino

Da quando ho aperto il mio blog ho scoperto Montersino, il mago della cucina!
Non mi ero mai cimentata nella realizzazione di una sua ricetta ma, giorno dopo giorno mi sono incuriosita sempre di più leggendo i vostri post in cui lo descrivete come una garanzia.
Ebbene, mi sono stampata le ricette disponibili nel web e sono in procinto di acquistare il suo ultimo libro.
Ad essere sincera mi spaventava un po’ l’idea di dover pesare tutti gli ingredienti, anche le uova, ma poi ho capito che per avere la perfezione bisogna essere pignoli: le uova non hanno lo stesso peso, dipende dalle dimensioni  quindi, mi sono convinta e ho sperimentato innanzitutto la sua pasta frolla.
Adesso posso unirmi al coro e ribadire che Luca Montersino è un esempio da seguire!
Mai mangiata una pasta frolla così!!!!!!
Quindi, ecco la mia crostata:
Crostata di kiwi e marmellata
Ingredienti x la frolla di Montersino (io ho diviso x 4 le dosi per una teglia diametro 24 cm, qui trovate quindi le dosi che ho usato io):
250 gr di farina
150 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
40 gr di tuorlo d’uovo
¼ di bacca di vaniglia
q.b. di buccia di limone
un pizzico di sale
Per la farcitura:
5 kiwi
Mezzo vasetto di marmellata di albicocche
gelatina
Procedimento (per la frolla indico il procedimento di Montersino):
Mettete nella bacinella dell’impastatrice (utilizzando lo strumento foglia), la farina con il burro a pezzetti e a temperatura ambiente, il sale, la buccia di limone e la vaniglia; azionate la macchina e lasciate girare fino a sabbiare il composto (termine che indica un composto granuloso di burro e farina), aggiungete quindi lo zucchero a velo e subito dopo i tuorli d’uovo.
Non appena l’impasto si è formato, spegnete la macchina e rovesciare l’impasto sul tavolo spolverato di farina; formare un panetto regolare e riporre in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti prima dell’utilizzo.
L’intera operazione può essere eseguita completamente a mano, avendo l’accortezza di utilizzare del burro freddo di frigorifero.
Cuocete la frolla in uno stampo per crostate in silicone (molto più comodo perché la frolla non si attacca ed è facilmente estraibile), in forno statico per 20 minuti a 180°.
Nel frattempo sbucciate i kiwi e tagliateli a fette.
Sfornate la frolla, riempitela di marmellata di albicocche  e disponete i kiwi.
Preparate la gelatina e versatela sopra ai kiwi. 
Di certo non sono brava nella decorazione dei dolci, ma era buonissima!
Con questa ricetta ho il piacere di partecipare al contest di Stefania (per il colore verde)