Browsing Category

Gorgonzola

Gorgonzola/ Panna/ Primi piatti/ Salsiccia/ Senza categoria

Pasta al gorgonzola e salsiccia… un piatto leggero!!!!!

Buongiorno carissime!!!!
Ovviamente il titolo del post è IRONICO, la pasta che vi presento oggi è molto pesante e poco adatta a chi ha lo stomaco delicato!!!!! ma è irresistibile!!!!!
Io sono Novarese e, come saprete, la mia città è la patria del buon gorgonzola. 
Quando ero bimba, mio papà lavorava in un caseificio in cui producevano un famosissimo gorgonzola di cui non faccio il nome per evitare pubblicità. Lui mi ha insegnato a riconoscere se un gorgonzola è di ottima qualità o se invece è scadente. Per questo motivo sono molto pignola quando mangio un piatto che lo contiene… 
Non tutti sanno che: un buon gorgonzola dolce deve avere un colore verdegrigiastro chiaro, non deve assolutamente essere verde scuro o blu, altrimenti non è di prima scelta e il suo gusto sarà piccantino.
La sua cremosità non deve essere “eccessiva” nel senso che, deve essere cremoso, ma non “quasi liquido”. In pratica, se vedete che si scioglie, rilasciando latte, e i pezzi verdi si staccano, non formando un pezzo unico con la parte bianca, allora quel gorgonzola non è di ottima qualità.
Inoltre, si definisce “gessato” e quindi scadente, un gorgonzola troppo duro, effetto gesso!!!!
Spero di non avervi annoiate con questa lezione non richiesta!!!! Ci tenevo a condividere con voi le poche cose che conosco!!!!!
Un abbraccio e alla prossima!
PASTA AL GORGONZOLA E SALSICCIA
Ingredienti:
500gr di pasta corta
200gr di gorgonzola dolce
50gr di burro
Mezzo bicchiere di latte o panna da cucina
200gr di salsiccia
Olio EVO
Procedimento:
Tagliate a pezzetti la salsiccia privandola della pelle.
Fatela rosolare in una padella antiaderente con un po’ d’olio EVO.
Giratele per rendere uniforme la cottura.
Nel frattempo, fate bollire l’acqua salata e cuocete la pasta.
Mentre la pasta cuoce (non prima perchè altrimenti la crema si asciuga!!!!!), mettete in un pentolino il burro, il gorgonzola tagliato a pezzettini e il latte. 
Proseguite finchè il formaggio si sarà sciolto completamente formando una crema.
Scolate la pasta, rimettetela nella pentola di cottura e conditela prima con la salsiccia, mescolate, poi aggiungete la crema al gorgonzola e mescolate bene.
Et voilà il piatto è pronto!
Ovviamente vi consiglio di gustarlo lontano dalle ore da dedicare al sonno!!!!!
Vi ricordo la mia sfida mensile dedicata ai dolci, che scadrà il 23 Giugno:
Fontina/ Gorgonzola/ Polenta/ Secondi piatti/ Senza categoria

Polenta al forno… concia a modo mio!!!

Qui il cielo è nuovamente grigio… il sole non spunta nemmeno in parte attraverso le nuvole e a me questo clima mette tristezza…
Quando i raggi caldi illuminano le mie giornate, io mi sento rinascere e tutto mi sembra migliore…
Forse succede anche a voi!
Non vedo l’ora di togliere il cellophane dal tavolo del giardino e dal mio amato dondolo!
Aspetto con ansia il tempo delle grigliate all’aperto… devo avere pazienza, presto arriverà!
Oggi vi posto la ricetta della polenta al forno, concia a modo mio perché in base alle varie zone cambiano gli ingredienti anche se la base (farina di mais) resta sempre la stessa. Io utilizzo il gorgonzola perché sono novarese e qui questo formaggio è perfetto!


POLENTA CONCIA AL FORNO

Ingredienti:
350 gr di farina di mais
2 hg di gorgonzola dolce
2 hg di fontina valdostana
100 gr di burro
1,5 lt di acqua
Sale q.b.
Grana padano per la copertura
Procedimento:
In un paiolo, portare ad ebollizione l’acqua, salare a piacere.
Quando l’acqua bolle, aggiungere la farina di mais continuando a mescolare con una frusta per evitare la formazione di fastidiosi grumi.
Cuocere per 40/50 minuti, a fiamma moderata, aggiungendo un po’ d’acqua nel caso il composto vi risultasse troppo “duro”
Nel frattempo tagliare a pezzetti il gorgonzola, la fontina e il burro.
A cottura quasi ultimata aggiungere i formaggi e mescolare fino a scioglimento completo.
Ungere con un po’ d’oilo EVO una teglia da forno a bordi alti e versarvi la polenta, livellare, ricoprire con il grana padano grattugiato e cuocere a 180° fino a doratura (circa 20 minuti).
Con questa ricetta partecipo al contest di Massaia canterina: