Browsing Category

Gnocchi

Gnocchi/ Olive/ Peperoni/ Primi piatti

GNOCCHI RICOTTA E SPINACI CON PATÈ BOMBA SALENTINA E OLIVE PICCANTI

Un primo piatto per gli amanti del piccante!!!

Per gli gnocchi mi sono affidata a MammaEmma dalla forma originale, grattugiati uno ad uno, come quelli fatti in casa. Creati con patate fresche naturali, rigorosamente senza conservanti! Una garanzia di qualità per tutta la famiglia ➡️ https://www.mammaemma.it/

Il paté bomba del Salento è una vera scoperta! Si tratta di un mix di peperoni piccanti, pomodori e spezie, trasformati in un saporito condimento utilizzabile per dare un tocco in più ad ogni portata! Ideale anche da spalmare su una bruschetta!!! Lo potete trovare da  Tipico Salento che ricerca i migliori prodotti tipici salentini, da produttori artigianali che rispettano l’ambiente e l’uomo, che offrono prodotti naturali, senza conservanti e ricchi di nutrienti ➡️ https://www.tipicosalento.it/

Ringrazio Pugghia per le olive e la birra rossa: Pugghia è una piccola realtà pugliese creta da Michele e Tommaso, una storia di 2 amici che fin da bambini si sono trovati e che grazie alla bontà dei prodotti pugliesi, si sono “inventati” un’azienda che permettesse a chi si trova al Nord, di ricevere il “pacco dal Sud”… una storia che dovete assolutamente leggere sul sito perché ricca di passione ed energia… correte anche voi e lasciatevi trasportare dalla qualità che traspare ad ogni assaggio ➡️ https://www.pugghia.it/

Per insaporire ho utilizzato l’olio extravergine di Uma Casanatura frutto di una coltivazione biologica attenta ed accuratamente seguita che fa nascere un prodotto di assoluta eccellenza derivante da varietà autoctone che rendono questo olio un prodotto prezioso e soprattutto biologico realizzato in Abruzzo ➡️ https://www.umacasanatura.it/

GNOCCHI VERDI CON PATÈ BOMBA SALENTINA E OLIVE PICCANTI

Ingredienti:
350 gr di gnocchi ricotta e spinaci (io MammaEmma)
3 cucchiai di Paté bomba salentina (io Tipico Salento)
100 gr di olive pugliesi piccanti (io Pugghia)
Olio EVO qb (io Uma Casanatura)

Per accompagnare:
Birra rossa (io Pugghia)

In una grande padella antiaderente mettete un filo d’olio EVO e 4 cucchiai di Paté bomba salentina ( composto da peperoni piccanti a cornetto, lavati, tagliati a rondelle e messi sotto sale, poi vengono tritati e conditi con spezie e pomodori secchi per poi essere invasati annegati in olio d’oliva). Mescolate e inserite anche le olive, lasciate scaldare.
Nel frattempo cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata e quando saranno pronti scolateli con la schiumarola e versateli nella padella con il condimento.
Fate saltare e servite.
Una bomba!!!!!!!!
Il tutto accompagnato da una birra rossa di Pugghia: Ricordi di malto, zucchero caramellato, cioccolato e caffè. Ben presenti anche i fruttati: frutta rossa matura e appassita come uvetta, susine, prugne, datteri, e frutta a polpa bianca.
In bocca vi accoglie la moderata dolcezza che, assieme al corpo medio e alla tenue percezione dell’alcol si scioglie in un finale secco, moderatamente amaro e nella decisa carbonazione, che alleggerisce e slancia il sorso.

Gnocchi/ Nocciole/ Primi piatti

GNOCCHI RIPIENI DI CACIO E PEPE CON PESTO DI NOCCIOLE

Un piatto semplice, veloce e gustoso!

Gli gnocchi sono dell’azienda MammaEmma che una garanzia per ogni consumatore. Progettando loro stessi i macchinari necessari, grazie alla loro formazione tecnica, i due soci sono riusciti a realizzare un processo produttivo che segue ogni fase della ricetta tradizionale.
I risultati? Oggi Mamma Emma è orgogliosa di esportare l’originalità dello gnocco Italiano in oltre 15 nazioni in 5 continenti.
I loro prodotti vengono sottoposti ad un processo di pastorizzazione che evita contaminazioni microbiologiche e rende inutile l’uso di conservanti.➡️ https://www.mammaemma.it/

Il pesto di nocciole è una specialità dell’azienda Redonda iscritta al Consorzio di tutela nocciola Tonda di Giffoni IGP. Prodotti lavorati in modo artigianale e completamente manuale. Ciò che rende un’impresa l’impresa è il cuore, mettere amore in tutto: dalla ricerca dei migliori strumenti per la produzione, fino alla scelta delle etichette per il confezionamento! Ed infatti il packaging squadrato scelto per i loro prodotti, è meraviglioso!!! Quando il prodotto sarà esaurito, potrete utilizzarli per altri scopi ➡️ https://redonda.it/

La meravigliosa padella che vedete nelle mie foto è di Stoneline ed appartiene alla linea Back to Nature. Grazie allo speciale rivestimento antiaderente STONELINE® potete cucinare le vostre pietanze preferite anche senza aggiunta di olio o di grassi: la cottura sarà comunque perfetta e i cibi non si attaccano al fondo.
Non importa se il piano cottura è a gas, in vetroceramica, a induzione o elettrico! Negli strumenti di cottura non rimangono resti di cibo attaccati sul fondo, quindi non occorre grattare o raschiare per pulirli: si lavano a mano senza fatica e in pochissimo tempo. ➡️ https://www.stoneline.de/it/

GNOCCHI RIPIENI DI CACIO E PEPE CON PESTO DI NOCCIOLE

Ingredienti:
350 gr di gnocchi ripieni di cacio e pepe (MammaEmma)
130 gr di pesto di nocciole (Redonda Giffoni)
Olio EVO qb (Redonda Giffoni)
Padella Stoneline

In una padella antiaderente mettete un filo d’olio EVO, scaldate e aggiungete il pesto di nocciole composto da Nocciole (varietà tonda di Giffoni), olio extravergine di oliva, olio di nocciola, parmigiano reggiano stagionato almeno 30 mesi, pecorino.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua salata e quando sarà pronta buttate gli gnocchi ripieni di cacio e pepe composti da patate cotte a vapore 59%, farina di grano tenero tipo “0”, Pecorino romano DOP 6%, spalmabile di ricotta, uova, latte intero fresco pastorizzato, olio di semi di girasole, sale e pepe.

Appena gli gnocchi verranno a galla, scolateli e versateli nella padella con il condimento. Saltate e servite.

Formaggio/ Gnocchi/ Primi piatti

GNOCCHI ALLA ROMANA CON CREMA DI BRIACACIO

Famosi in tutto al mondo, la base è sempre la stessa ma per condirli ho utilizzato una crema di formaggio eccezionale!

Al posto del latte ho scelto la bevanda alla soia di Terraepane che produce prodotti con materie prime VERE cioè Nessun semi-lavorato, Nessuna farina, polvere o pasta… solo chicchi, scaglie e grani… perché spesso le aziende ricorrono ai semilavorati per motivazioni economiche e tempistiche… Terraepane invece preferisce spendere di più ma garantire un prodotto che loro stessi utilizzano perché è nutriente, perché i sapori sono più reali e per dare fiducia al consumatore… sceglieteli e farete la scelta giusta ➡️ https://www.terraepane.com/it/

Le uova sono siciliane pure, e ringrazio Regina Siciliana che me la ha fatte conoscere. Le loro galline possono esprimere il proprio comportamento naturale e selvatico, godendo di un ampio pascolo a base di ricca vegetazione autoctona Iblea…. ne deriva un prodotto ottimale e senza paragoni in termine di sapore… potete provarle anche voi, date un’occhiata al sito ➡️ https://www.reginasiciliana.it/

Brazzale invece mi ha permesso di insaporire il mio piatto con il “Gran Moravia”, esclusivo formaggio a lunga stagionatura da grattugia o da tavola, realizzato artigianalmente nei “doppifondi” secondo tecniche antiche, frutto dell’ arte e della sensibilità dei suoi migliori casari italiani. Un prodotto rispettoso dell’equilibrio naturale oltre che genuino, buono e conveniente ➡️ https://www.brazzale.com/

La deliziosa crema che condisce il mio piatto è a base di Briacacio, è un pecorino erborinato affinato sotto la bagna alcolica e le varietà di uvette impiegate dalla Pasticceria Bonci di Montevarchi per la produzione del loro famoso Panbriacone. Compatto e friabile, mantiene un carattere deciso, mitigato e addolcito dalle uvette e dalla bagna. Io ho voluto stravolgere le consuetudini e usarlo in crema su un primo piatto anziché come dessert. Potete acquistarlo da Buontopia al link ➡️ https://www.buontopia.com/

GNOCCHI ALLA ROMANA

Ingredienti:
1litro di latte di soia (io Terraepane)
250 gr di semolino
70 gr di burro
2 tuorli d’uovo (io Regina Siciliana)
Un pizzico di noce moscata
Un pizzico di sale
50 gr di Grana grattugiato (io Brazzale)

Per condire:
250 Briacacio (io Buontopia)
100 gr di burro morbido

Mettete in un pentolino il latte, il burro, il sale e un pizzico di noce moscata, portate ad ebollizione.
Quando arriva a bollore buttateci dentro il semolino e mescolate energicamente con una frusta. Proseguite con la cottura finché il composto si addensare.
A questo punto spegnete il fuoco e aggiungete il formaggio grattugiato e mescolate, poi inserite i 2 tuorli d’uovo uno alla volta facendoli assorbire completamente.
Prendete una teglia da forno e ungetela con un pochino d’olio, versate il composto mantenendo uno spessore di circa un centimetro.
Fate raffreddare e poi prendete un coppapasta rotondo del diametro di circa 5 cm e tagliate tanti cerchi che disporrete poi in una teglia ricoperta con carta forno o unta d’olio.
Infornate a 200 gradi per circa 20 minuti.
Nel frattempo preparate la crema di formaggio mettendo in un pentolino il burro e il formaggio tagliato. Fate sciogliere mescolando e schiacciando con una forchetta.
Disponete i gnocchi su un vassoio/piatto e versateci sopra la crema di formaggio!!! Una meraviglia!

NOTE:
Se non avete intolleranze potete sostituire il latte di soia con latte normale.
Per la crema di formaggio potete utilizzare anche il gorgonzola.

Formaggio/ Gnocchi/ pomodoro/ Primi piatti

GNOCCHI FILANTI AL POMODORO E CACIOTTA DI CAPRA

Un piatto facile e veloce da preparare ma davvero invitante!!!

Gli gnocchi sono di Mamma Emma che esporta l’originalità dello gnocco Italiano in oltre 15 nazioni in 5 continenti… lo fa con esperienza e dedizione, creando e testando sempre nuovi prodotti, scegliendo patate di qualità per garantire il risultato finale… e producono utilizzando solo fonti d’energia rinnovabili… insomma, non c’è motivo per non fidarsi ➡️ https://www.mammaemma.it/

La passata di pomodoro è di Orominerva ed è creata seguendo la ricetta delle nostre nonne. Due ingredienti: pomodoro e sale. Nessuno scarto di pelatura utilizzato, che renderebbe il prodotto più amarognolo ed asprigno. La pastorizzazione lenta a bagnomaria rende questa passata densa, gustosa e ricca di profumi e sapore. Senza conservanti aggiunti.
Anche l’olio di Orominerva è molto buono, leggero e con aroma fruttato di oliva e mandorla, adatto per tutte le preparazioni ➡️ https://www.orominerva.it/

Per rendere filanti i miei gnocchi ho fatto sciogliere la caciotta di capra di Sannio Sapori da cui potete trovare solo eccellenze, tutte provenienti dal Sannio, e io che ho già provato molti prodotti ci metto la mia parola e vi dico che stiamo parlando di qualcosa di eccezionale… niente è lasciato al caso, dal packaging al sapore finale…. ogni dettaglio mostra la cura e la passione con cui questa meravigliosa azienda porta sulle nostre tavole prodotti tipici dal sapore sublime ➡️ https://www.sanniosapori.com/

GNOCCHI FILANTI AL POMODORO E CACIOTTA DI CAPRA

Ingredienti:
400 gr di gnocchi ( io Mamma Emma )
340 gr di Passata di pomodoro (io Orominerva)
Un quarto di scalogno
Olio EVO qb (io Orominerva)
150 gr di caciotta di capra ( io Sannio Sapori)

In un padella antiaderente fate soffriggere con un filo d’olio EVO lo scalogno tagliato sottile.
Poi aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere il sugo.
Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua salata e cuocete gli gnocchi. Quando verranno a galla scolateli e versateli nella padella con il sugo.
Tagliate a pezzetti la caciotta e versatela sugli gnocchi, accendete il fuoco e mescolate velocemente per farla sciogliere e rendere filanti i vostri gnocchi.

Gnocchi/ Mozzarella/ Primi piatti/ Senza categoria

GNOCCHI ALLA SORRENTINA

La ricetta di oggi la dedico al Sig. Franco, proprietario della ditta CIRO FLAGELLA ROSSO DA AMARE che ho conosciuto per telefono. Mi è bastato sentirlo raccontare per capire quanto amore e dedizione mette in ciò che fa… i suoi prodotti sono l’eccellenza proprio grazie a questo profondo amore per i pomodori, trattati a mano, senza agenti chimici, solo pomodori e un pizzico di sale, per garantire la genuinità del prodotto finito, per preservare il sapore intenso di ciò che la natura ci dona…
Con un pomodoro così, non dobbiamo preoccuparci di aprire un vasetto e darlo ai nostri figli, con lui siamo in buone mani, non c’è nessun pericolo.
Una volta provati, non si torna più indietro… i migliori chef stellati lo hanno scelto. Ve lo consiglio vivamente.
E ovviamente per preparare i miei gnocchi alla sorrentina, ho utilizzato la passata Ciro Flagella.


GNOCCHI ALLA SORRENTINA
Ingredienti x gli gnocchi:
1 Kg di patate vecchie
300 gr di farina 00
1 uovo
Sale qb
Per il condimento:
2 mozzarelle
700 ml di passata di pomodoro Ciro Flagella
Uno spicchio d’aglio senza anima
Olio EVO

Lessate le patate con la buccia in abbondante acqua fredda, aggiungendo un pizzico di sale. Ci vorranno circa 40 minuti, toccate con una forchetta per capire se sono cotte. Con la pentola a pressione ci metterete la metà del tempo, 20 minuti circa.
Scolate e sbucciate completamente.
Passate nello schiacciapatate e mettete la purea in una ciotola per farle raffreddare, non devono essere troppo bollenti.
Su una spianatoia preparate una fontana con la farina, al centro mettete le patate schiacciate e l’uovo. Impastate velocemente con le mani.
La quantità di farina da me indicata è riferita a patate che non hanno elevato assorbimento, quindi vi consiglio di usare patate vecchie, non novelle, perchè le vecchie rilasciano meno amido e quindi assorbono meno farina. Se mettete troppa farina gli gnocchi saranno duri.
Prendete dei pezzi di impasto e formate dei filoncini dello spessore che desiderate. Io ho fatto i gnocchetti quindi li ho tenuti piccoli. Tagliate il filo filoncino a pezzetti e spostate gli gnocchi su un vassoio infarinato.
Procedete in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto.
Tagliate a cubetti le mozzarelle.
In un pentolino fate soffriggere l’aglio con un goccio d’olio. Versate la passata di pomodoro e cuocete per pochi minuti, giusto per insaporirlo perché le passate Ciro Flagella sono buone così come sono, non devono cuocere troppo, si potrebbero mangiare anche crude.
Adesso potete cuocere gli gnocchi in acqua salata, ci vorranno pochi minuti, appena verranno a galla saranno pronti.
Scolateli e conditeli con la passata di pomodoro. Aggiungete un terzo della mozzarella e mescolate. Trasferiteli in una teglia, livellate e cospargete la superficie con i cubetti di mozzarella restanti.
Infornate a 240 gradi per 5 minuti. Se ce l’avete utilizzate la funzione grill che donerà una migliore doratura.


NOTE:
🔴 Potete aggiungere al sugo qualche foglia di basilico se vi piace
🔴 Non lavorate troppo l’impasto degli gnocchi altrimenti diventeranno molli.