Browsing Category

Funghi

Carne/ Funghi/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria

ARROSTO DI TACCHINO RIPIENO ACCOMPAGNATO DA FUNGHI E PATATE

Oggi carne e patate!!! Abbinamento perfetto!
Ma le patate non sono le solite patate 😜 sono speciali! Si chiamano Fornatine. Con questo particolare prodotto si possono ottenere STICK cotte al forno ma con il gusto del fritto.
Nate da una accurata ricerca varietale seguita dalla scelta dei terreni più idonei, questo prodotto, a differenza di tutte le altre varietà in commercio non si brucia, diventando croccante fuori e morbida dentro, simile al fritto.
Tutti potranno mangiare patatine senza alcuna remora evitando le conseguenze negative della frittura sulla salute ➡️ http://www.coppolapatate.it/
L’arrosto è stato cucinato a bagno in una salsa con funghi porcini, quelli buoni di Pagnan che ormai da moltissimi anni ci regala il vero profumo e il vero sapore dei funghi! ➡️ https://pagnan.com/ARROSTO DI TACCHINO CON FUNGHI
Ingredienti:
1 kg di arrosto di tacchino ripieno
15 gr di funghi porcini secchi (io Pagnan)
un bicchiere di vino bianco
un bicchiere di acqua naturale
sale e pepe
un rametto di rosmarino e una foglia di alloro
Burro qb
3 grosse patate Fornatine (Patate Coppola)
Mettete i funghi a bagno nel latte per farli ammorbidire.Adagiate l’arrosto in una padella antiaderente e rosolatelo con un bel pezzo di burro su ogni lato affinché resti più morbido in cottura.Prendete una casseruola da forno, io ne ho usata una in ceramica, e metteteci dentro l’arrosto.Aggiungete anche i funghi con il loro latte e un bicchiere di vino bianco, un rametto di Rosmarino, una foglia di alloro, sale e pepe. Cuocete in forno ventilato a 190° per circa un ora. Trascorse la prima metà della cottura dovrete aggiungere un bicchiere di acqua per allungare la salsa e permettere all’arrosto di cuocere meglio.Prendete le patate fornarine e sbucciatele, tagliatele in modo da creare delle listarelle. Queste patate sono particolari perché vanno cotte al forno ma restano poi croccanti all’esterno e morbide all’interno, come se fossero fritte ma in realtà sono molto più sane. Le patate vanno cucinate su una teglia da forno ricoperta con carta forno. Le ho cotte in forno a 210 gradi per 40 minuti.A fine cottura tagliate l’arrosto a fette e servitelo con un po’ di salsa.

Funghi/ Pasta/ Primi piatti/ Tartufo

ORTICONI AI FUNGHI E TARTUFO

Gli avete mai mangiati gli orticoni? Per me questa è stata la prima volta, grazie a Gratifico pasta fresca ho potuto scoprire il loro sapore inconfondibile… la sfoglia della pasta contiene le ortiche, che donano uno splendido colore al prodotto. Dovete assolutamente provarli ➡️ https://www.gratifico.shop/it/

Come condirli? Con i funghi porcini di Pagnan dal profumo e sapore intenso, che ho già utilizzato sia per primi che per secondi piatti e non mi hanno delusa.

Con il burro salato di Brazzale che ho scoperto essere talmente buono che vien voglia di mangiarlo a cucchiaiate 😋

E il tocco finale arriva da Terre Nobili azienda specializzata nella vendita di prodotti a base di tartufo. La salsa tartufata che ho utilizzato per condire gli orticoni ha dato un sapore e un profumo intenso al mio piatto. La stessa salsa può essere utilizzata anche per omelette, carne, crostini caldi, pizza… insomma è perfetta per ogni portata 😉 e potete trovarla qui ➡️ www.terrenobili.it


ORTICONI AI FUNGHI E TARTUFO
Ingredienti:
250 gr di orticoni (io Gratifico pasta fresca)
10 gr di funghi Porcini (io Pagnan)
30 gr di Burro salato (io Brazzale)
Salsa Tartufata 2 cucchiaini colmi (io Terre Nobili)
Parmigiano grattugiato
Latte per ammorbidire i funghi

Per prima cosa mettete i funghi ad ammorbidire con un poco di latte tiepido.
Mettete a bollire abbondante acqua salata cuocere ne orticoli. nel frattempo Prendete una Padella antiaderente, Metteteci dentro Il burro salato e fatelo sciogliere a fiamma bassa. puoi aggiungete i funghi insieme al latte in cui li avete lasciati ammorbidire, e fateli rosolare nel burro.
Aggiungete il Parmigiano grattugiato e 2 cucchiaini colmi di salsa tartufata. Mescolate bene e fate addensare.
Nel frattempo fate cuocere gli orticoni e a fine cottura scolateli con la schiumarola e trasferiteli nella padella con il condimento. Amalgamate e servite.

Antipasti/ Formaggio/ Funghi/ Mozzarella/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Zafferano

TORTINI DI PATATE FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta

Un bel tortino di patate ricco di sapore perché pieno di cose buone.
A cominciare dalla base, le patate dell’azienda agricola Del Fosco che arrivano direttamente da Avezzano, belle sode e gustose, davvero speciali…

Lo zafferano in stimmi dell’azienda agricola La Pieve ha donato colore e sapore ai tortini.

I funghi di Pagnan hanno impreziosito il sottofondo di gusto, creando un piacevole abbinamento con gli altri ingredienti.

TORTINI DI PATATE, FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta
Ingredienti:
1 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
15 gr di funghi secchi (io Pagnan)
30 stimmi di zafferano (io LA PIEVE)
Una mozzarella
Formaggio grattugiato
Un uovo
Latte per ammorbidire i funghi.
Sale qb
3 tomini per la fonduta

Per prima cosa mettete in infusione gli stimmi di zafferano in una tazzina con 2 dita d’acqua, almeno 4 ore prima dell’utilizzo.
Mettete i funghi a bagno nel latte.
Poi fate lessare le patate (ci vorranno circa 40 minuti ma dipende molto dalla grandezza).
A fine cottura sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.
Aggiungete lo zafferano e amalgamatelo alle patate.
Tagliate a pezzetti la mozzarella e aggiungetela al composto.
Aggiungete il sale, le uova, il formaggio grattugiato e i funghi e mescolate.
Prendete gli stampini in alluminio per i tortini, imburrateli e metteteci dentro il composto, riempiendo fino all’orlo.
Infornate a 200 gradi per circa 25 minuti.
Prima si servire capovolgete i tortini nel piatto.
Per preparare la fonduta, mettete in un pentolino antiaderente i tomini tagliati a pezzi, fate sciogliere mescolando.
Versate sui tortini e servite.

Formaggio/ Funghi/ Primi piatti/ Riso/ Senza categoria

RISOTTO AI FUNGHI MANTECATO CON TOMA DAL BOT

A casa nostra i risotti sono molto apprezzati, di solito almeno.una volta alla settimana lo prepariamo.
Un’occasione in più ci è stata data da Riso Zeme che mi ha permesso di assaggiare il suo riso, ottenuto con un metodo di pilatura artigianale lento e delicato che permette di conservare le proprietà organolettiche e nutrizionali e garantire una maggiore tenuta della cottura. Ed infatti è stato così…
Il risotto, come sapete, si abbina perfettamente con i funghi Porcini, per questo ringrazio Pagnan, azienda che dal 1921 produce e vende, funghi di alta qualità… un profumo intenso mi ha invasa all’apertura della confezione… e il sapore finale non ha deluso le mie aspettative.
Per la mantecatura ho utilizzato la Toma dal Bot del Caseificio VALVARAITA, un formaggio realizzato con latte parzialmente scremato, dalla consistenza compatta, che può essere mangiato crudo, come aperitivo, ma che io.ho scelto di utilizzare in un risotto perché la mantecatura fosse più saporita e cremosa.
Potete acquistare questo ed altri formaggi a km0 sul sito https://www.caseificiovalvaraita.com/ e utilizzando il mio codice MORENA avrete uno sconto del 10% su una spesa minima di 60 euro. Vi avviso anche che sul sito, troverete anche una sezione dedicata ai salumi e alle tisane 😉 CORRETEEEEEE


RISOTTO AI FUNGHI MANTECATO CON TOMA DAL BOT
Ingredienti:
Brodo di verdure qb
500 gr di riso carnaroli (io Riso Zeme)
20 gr di funghi Porcini secchi (io Pagnan)
200 gr di Toma dal Bot (io Caseificio VALVARAITA)
Un bicchiere di vino bianco
Mezzo scalogno
Sale qb
Olio EVO qb
Per il brodo di verdure io ho fatto cuocere in abbondante acqua salata, cipolla, sedano e carote.
Mette in ammollo i funghi in una tazza, ricoperti con latte tiepido.
Per preparare il risotto, fate il soffritto con lo scalogno e un filo d’olio EVO. Poi fate tostare il riso girandolo per un paio di minuti. Adesso aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e sfumate.
Continuate la cottura del riso aggiungendo brodo secondo necessità, ci vorranno circa 20 minuti.
Aggiungete i funghi e mescolate.
Quando sarà pronto dovrete tagliare la toma del Bot a pezzi e versarla nella pentola con il riso, per mantecarlo. Girate molto velocemente per farlo assorbire.
Lasciate riposare per 2 minuti e servite.

Funghi/ Primi piatti/ Riso/ Senza categoria/ Speck/ Zafferano

Risotto giallo ai funghi e speck e… Mi faccio una breve vacanza!

Eh si, me ne vado per 3 giorni e… Stanotte la sveglia è puntata per le 4:00.
Luca ogni tanto mi fa questi regali, sa che mi piacciono le sorprese e si diverte a farmele!!!
La prossima settimana sarà San Valentino ma, per problemi vari non potevamo prendere ferie e così, abbiamo anticipato di una settimana. Questo viaggio sarà il suo regalo per me, un San Valentino in anticipo che non mi dispiace affatto!!!
E’ bello avere un rapporto così, una storia che non è mai monotona, con continui colpi di scena e tanto tanto amore!!! Mi sono scelta l’uomo giusto da sposare:-)
Quindi fanciulle, vi aggiornerò al mio ritorno!!! Con scatti fotografici a testimonianza della nostra scappatella!!! Così scoprirete dove sono stata!!! Torno presto, sabato sera o al massimo domenica mattina.
Sono felicisima!!!!!
E non posso certo lasciarvi a digiuno quindi, ecco la ricetta di oggi: un risotto molto saporito e colorato, che solo a guardarlo mi solletica l’appetito!!!

RISOTTO GIALLO AI FUNGHI E SPECK

Ingredienti:
350 gr di riso Carnaroli
Una bustina di zafferano
20 gr di funghi porgini secchi
200 gr di speck
Uno scalogno
1 dado
Brodo di carne
Olio EVO

Procedimento:
Per prima cosa mettete a bagno i funghi con un po’ di latte, qualche ora prima di preparare il risotto.
Tagliate a cubetti lo speck.
In una pentola fate rosolare lo scalogno con un po’ d’olio EVO, lo speck e il dado.
Aggiungete il riso e fatelo rosolare per 3 minuti finchè risulterà dorato.
Allungate con il brodo.
Proseguite con la cottura per circa 7 minuti e poi aggiungete i funghi con il latte in cui li avete messi in ammollo.
Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungete lo zafferano e amalgamatelo in modo uniforme.
Spegnete il fuoco, lasciate mantecare con un pezzo di burro per pochi minuti.

A presto amiche, se non dovessi tornare… Preoccupatevi!!!!!
More