Browsing Category

Frutta

Dolci/ Frutta/ Nocciole/ Pan di spagna/ Pere/ Ricotta/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

Torta ricotta e pere

No,
non sono scappata su un’isola deserta! Le vacanze sono finite e io ho cercato di
rilassarmi il più possibile…
Siamo
stati in Salento, per il secondo anno consecutivo abbiamo deciso di passare le
nostre vacanze in uno dei posti più belli d’Italia. L’anno scorso ci siamo
andati per la prima volta e io ci ho lasciato il cuore… così anche quest’anno
ci siamo tornati.
Non
so descrivere le emozioni che mi provoca il Salento… sono troppe e tutte
positive… per me è un luogo in cui rifugiarmi per ricaricare anima e spirito… e
vorrei trasferirmi lì… ci sto davvero pensando ma non ho l’approvazione di mio
marito che, per problemi “logistici” preferisce restare qui, in Piemonte, dove
si sente al sicuro a livello lavorativo… e come biasimarlo??? Ma state certi
che non mi arrenderò!!!
In
questo mese di assenza è successo di tutto nella mia vita… cose che mai mi
sarei aspettata e che mi hanno sconvolta… Non starò qui a raccontarvele ma una
cosa ve la dico: “Apprezzate ogni piccola cosa, anche la più
insignificante, fatene tesoro e tenetevela stretta… perché la vita è imprevedibile
e in un istante può distruggere ogni certezza… non lamentatevi per le fesserie,
non ne vale la pena… ci sono cose più importanti su cui soffermarsi…”
E
dopo questo attimo di saggezza vi consiglio di provare la più famosa torta del
grande pasticcere Salvatore De Riso, la torta di ricotta e pere… Un delirio di
sensazioni gustative che vi lascerà stupefatti! E’ un po’ impegnativa ma vi
assicuro che ne vale la pena!!!
Torta
ricotta e pere
Di Salvatore De Riso
Pan di spagna alle
nocciole
65 g di zucchero
150 g di uova intere (circa 3)
90 g di nocciole intere tostate e spellate
30 g di farina 00
50 g di burro fuso
Farcia alla ricotta
400 g di ricotta fresca di latte vaccino
150 g di panna fresca montata
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
Bagna alla pera
100 g di acqua
70 g di zucchero
50 g di distillato di pere (io ho usato la
Vodka Absolute alla pera)
Per la farcia alle
pere
175 g di pere pennate (io ho usato le Williams)
50 g di zucchero
10 g di distillato di pere (Vodka Absolute
alla pera)
3 g di amido di mais
1/2 limone
Olio EVO
Procedimento:
Preparate il pan di spagna montando le uova
con lo zucchero per una quindicina di minuti, il volume iniziale deve quadruplicare;
Macinate le nocciole con la farina.
Fate fondere il burro a fuoco basso senza
farlo bollire.
Incorporate alle uova montate, le nocciole
con la farina, senza smontare il composto, infine unite il burro fuso.
Stendere uniformemente il composto in due
tortiere da 22 cm di diametro precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere
in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.
Preparate la farcia, mantecando la ricotta con lo zucchero e la vaniglia
lavorandola con le fruste per 5 minuti; incorporarvi la panna montata ben soda.
Preparate la
bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero per trenta secondi; lasciate
raffreddare ed aggiungetevi il distillato di pere (vodka alla pera).
Per la farcia
alle pere, sbucciate le pere e tagliatele a cubetti, unite il succo di limone e
lo zucchero. In un pentolino mettete un filo di olio extravergine e cuocete le
pere a fuoco medio; quando vedrete il succo delle pere sul fondo della padella,
aggiungete l’amido di mais e cuocete per altri due minuti. Aggiungete il
distillato di pere (vodka alla pera), togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Procedere al
montaggio del dolce. Sistemate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro su un
piatto, adagiate al suo interno un disco di pan di spagna e inzuppatelo con la
bagna alle pere; farcite con la farcia alla ricotta ed incorporate i cubetti di
pera. Posizionate il secondo disco di pan di spagna, inzuppatelo e lasciate raffreddare
in freezer per 2 ore. Sfilate l’anello e trasferite il dolce in frigorifero
fino al momento di servirlo. Spolverate con abbondante zucchero a velo.
Antipasti/ Frutta/ melone/ MTC/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto/ Senza categoria

Piadina fresca con melone e prosciutto

Sono felice che Tiziana abbia vinto
l’MTC di Maggio!!!

Una romagnola DOC, una donna che
stimo molto, le sue ricette sono sempre state una garanzia per me, ed è per
questo che circa 2 anni fa, avevo già provato la sua piadina, e l’avevo anche
pubblicata nel mio blog.
Tiziana è senza dubbio una foodblogger
da cui prendere esempio, con tanta fantasia per arricchire i suoi piatti, con
grandi capacità culinarie, bravissima a fotografare i suoi capolavori, tanto
brava che le sue foto sono sempre citate dappertutto!!!!!
Per questi ed altri motivi sono
felicissima della sua vittoria e di poter riproporre una sua ricetta.
Ho voluto preparare una piadina che
fosse fresca ed estiva… appena la stagione lo permette io corro a comprare un
bel melone maturo e me lo mangio con del buon prosciutto crudo quindi, per rendere
la ricetta più estiva possibile ho deciso di tagliare il melone a fettine
sottili ed “inserirlo nella piadina”!!! Vi piace?
Piadina fresca con melone e
prosciutto
Ingredienti per le piadine:
per 6 piadine
500 g di farina 00
125 g di acqua
125 g di latte parzialmente scremato fresco
100 g di strutto
15 g di lievito per torte salate
10 g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio
Per la farcitura:
Melone qb
2 hg di Prosciutto crudo di Parma
Procedimento
Fate scaldare al microonde il latte e l’acqua per pochi secondi
in modo che siano tiepidi. Lasciate ammorbidire lo strutto mezz’ora circa fuori
dal frigorifero. Su di un tagliere disponete la farina e fate un buco al centro
con la mano. All’interno mettete lo strutto a pezzetti con il lievito, il
bicarbonato e il sale, schiacciatelo con la forchetta per ammorbidirlo,
aggiungete l’acqua e il latte. La consistenza inizialmente potrebbe essere un
pochino appiccicosa e la pasta si attaccherà al tagliere ma impastando per una
decina di minuti, cambierà staccandosi e diventando molto morbida e liscia. Se
il liquido è troppo poco si sfalda e risulta un po’ dura. Mettete l’impasto in
una ciotola e coprite con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore
al fresco, massimo 20°C, se fosse più caldo potete lasciare riposare la pasta in
frigorifero e metterla a temperatura ambiente 2 ore prima dell’uso. 
La pasta
ottenuta sarà circa 850 grammi, dividetela in 6 pezzi da 140 grammi circa e
formate delle palline, lasciatele riposare almeno mezz’ora. Infarinate appena
il tagliere e disponetevi una pallina d’impasto, schiacciatela con la punta
delle dita, stendete la piadina con il mattarello girandola spesso in modo che
rimanga rotonda. Avrà un diametro di circa 20 centimetri e uno spessore di 0,5
centimetri. Scaldate il testo o l’apposita teglia di terracotta, su un fornello
a doppia fiamma, con sotto uno spargifiamma. Se non avete nessuna di queste
teglie utilizzate una padella antiaderente piuttosto larga. La temperatura non
dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si brucia fuori e rimane cruda
all’interno, ma nemmeno troppo bassa. Potete fare una prova con un piccolo
pezzetto di pasta per regolare la giusta temperatura. 
Cuocete pochi minuti per
lato, controllate sempre alzando la piadina con una paletta. Disponete le
piadine una sull’altra in modo che rimangano calde mentre le cuocete.


Procedete con la farcitura: tagliate il melone a fettine sottili e disponetele sulla metà delle piadine, sopra appoggiateci il prosciutto crudo e arrotolatele!!! Voilà!



Con questa ricetta partecipo all’MTC di Giugno:
http://www.mtchallenge.it/2014/06/mtc-n-40-la-ricetta-della-sfida-di.html
Biscotti/ Dolci/ Frutta/ Mele/ Senza categoria

Cuor di mela

I cambi di stagione sono sempre
drammatici, portano con se sbalzi d’umore incontrollabili, io a volte rido come
una pazza, altre volte mi sento tristissima… ma capita anche a voi?

Il sole è sicuramente un’utile medicina
antidepressiva, una giornata illuminata è rigenerante per lo spirito e quando
la mattina, per andare in ufficio, spalanco la porta di casa e vengo baciata
dai raggi del sole, mi sento davvero bene!
Ogni giorno, dopo il lavoro, faccio
un bel giro nel mio giardino, e controllo a che punto sono le piante da frutto,
esploro ogni centimetro e nel vedere i piccoli frutti che iniziano a riempire i
rami, mi sento ulteriormente felice! Insomma, la natura che mi circonda è un
elemento positivo per me!!!
Il cielo grigio invece mi
rattrista, mi fa sentire svuotata e un po’ nervosa… dicesi meteoropatia e io ne
sono affetta!!!
Ma, sia con l’umore su che con l’umore
giù, la voglia di fare dolci non mi manca mai e oggi vi regalo i cuor di mela,
golosissimi biscotti ripieni di dolci mele. Per la ricetta mi sono ispirata a
Clè, che ringrazio!

CUOR DI MELA
Ingredienti (x circa 30/40
biscotti):
300 gr di farina 00
150 gr di burro
150 gr di zucchero
Un uovo
Scorza di limone
2 o 3 mele golden (a seconda della dimensione)
Mezzo limone
3 cucchiai colmi di marmellata di albicocche
3 cucchiai di zucchero
Procedimento:
Preparate la pasta frolla: mettete in planetaria il
burro tagliato a piccoli cubetti con la farina e fate sabbiare, poi aggiungete
lo zucchero, la scorza di limone e per finire l’uovo.
Ricoprite con pellicola e lasciate riposare in
frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo sbucciate le mele e tagliatele a
pezzetti più piccoli possibile, poi mettete le mele in un pentolino con 3
cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di marmellata, un pezzetto di burro, e cuocete
per qualche minuto finchè le mele si saranno ammorbidite. Frullate in modo
grossolano con un minipimer. Fate raffreddare.
Riprendete la frolla e stendetela allo spessore di circa 2 mm,
con un coppapasta tondo ricavate tanti cerchietti.
Ricoprite con carta forno una teglia ed appoggiateci sopra la
metà dei cerchi ricavati. Su ogni cerchio mettete un mucchietto di mele al
centro, poi ricoprite con un altro cerchietto di frolla e schiacciate i bordi
per chiudere. Non serve essere precisi, se dovessero formarsi delle crepe sulla
superficie, saranno ancora più carini!
Cuocete in forno a 200 gradi per 15 minuti.
I biscotti si ammorbidiranno nel giro di qualche ora grazie all’umidità
della marmellata.
Conservate i cuor di mela in una scatola di latta.
 

Banane/ Dolci/ Frutta/ MTC/ Nutella/ Senza categoria

Strudel di banane e Nutella

Ebbene
si, lo devo ammettere, di fronte alla sfida dell’MTChallenge di questo mese ho
fatto i salti di gioia!!! Perché? Innanzitutto perché volevo conoscere la
ricetta originale della sfoglia più adatta per uno strudel, e poi perché volevo
pasticciare un po’ con le mie manine e, fare lo strudel significa “Mettere le mani in pasta”!!!
Devo
ringraziare Mari perché grazie a lei ho scoperto che questa sfoglia è davvero
semplice da preparare ed è anche magica!!! Si, perché la puoi tirare fino a
renderla trasparente ma non si rompe!!!! 
Mi
sono divertita come una bimba e sono soddisfatta del risultato. Ho scelto una
farcitura bomba, adatta a chi vuole alzare il proprio colesterolo!!! Banane e
Nutella… vi piace???

Strudel
di banane e Nutella
Ingredienti:
Per la pasta
150 gr di farina 00
100 ml di acqua
1 cucchiaio di olio EVO
1 pizzico di sale
Per la farcia
3 banane mature
Nutella q.b.
2 cucchiai di zucchero di canna
Procedimento
Preparate l’impasto per la sfoglia (ricetta di Mari). Scaldate
l’acqua, deve essere abbastanza calda ma non bollente. Setacciate la farina in
un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua
calda mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete
l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia
per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso
ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete
l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa
mezz’ora. Nel frattempo accendete il forno e portatelo alla temperatura di
180°C, modalità statica.
Mettete una tovaglia pulita
(possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata), di lino o di cotone,
sopra a un tavolo. Infarinate leggermente la tovaglia, prendete l’impasto e
cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi spianatelo
aiutandovi con un mattarello. Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza
sottile mettete da parte il mattarello, sollevate la sfoglia dal tavolo
aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante,
cominciate a tirarla verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo
attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare praticamente
trasparente. Riponetela nuovamente sulla tovaglia, dovreste aver ottenuto una
sfoglia quadrata di circa cinquanta centimetri per lato. Siccome i bordi
saranno rimasti un po’ più spessi, passate con le dita lungo tutta l’estremità
della sfoglia tirando la pasta per assottigliarla.
 
Tagliate a rondelle sottili le
banane.
Fate scendere sull’impasto
delle “noci” di Nutella, distribuitele in modo casuale sulla sfoglia,
aiutandovi con 2 cucchiaini, lasciando liberi circa 2 centimetri di bordo.
Disponeteci sopra le fettine
di banana e ricoprite con lo zucchero di canna. 
A questo punto, ripiegate
leggermente i bordi e, aiutandovi con la tovaglia, sollevate la sfoglia per
arrotolarla sul ripieno.
Trasferite il rotolo su una
teglia ricoperta con carta forno. Spennellate lo strudel con burro fuso.
Cuocete in forno per circa
30 minuti o fino a doratura leggera.
Dopo il raffreddamento
cospargete di zucchero a velo.

A casa nostra lo strudel è sempre accompagnato da crema pasticcera, che si adatta a tutto!!!
Per prepararla occorrono:

250 ml di latte
75 gr di tuorli d’uovo (circa 4 tuorli)
75 gr di zucchero semolato
15 gr di amido di mais
Mezza bacca di vaniglia

  Montate i tuorli con lo zucchero fino
ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete la vaniglia e l’amido
di mais e montate ancora.

In un pentolino antiaderente fate bollire il latte, quando inizierà a
bollire versateci il composto di uova montate e proseguite con la
cottura per un minuto. Vedrete che la crema si addenserà velocemente,
continuate a mescolare a fuoco spento.
Fate raffreddare la crema velocemente a bagnomaria in acqua ghiacciata.

 Con questa ricetta partecipo con piacere all’MTC di Febbraio
http://www.mtchallenge.it/2014/02/mtc-n-36-la-ricetta-della-sfida-di.html
 
Dolci/ Fragole/ Frutta/ Panna/ Senza categoria/ Torte

Torta fragole e panna

Buongiorno amiche!!! Ed è finito un altro week end, purtroppo…
E’ arrivato il sole, fa caldo finalmente e io mi sento gioiosa come non mai!!! Le giornate soleggiate mi rendono serena e mi arrabbio difficilmente!!!
Anche solo il fatto di aver steso i panni fuori mi fa sentire bene!!! Che meraviglia la primavera, i suoi colori e i suoi profumi… Cosa c’è di meglio della natura???? Ci basta osservarla per capire quanto sia meravigliosa!!!
E la primavera ci ha portato anche le fragole che amo alla follia e che metterei ovunque!!!
Ho colto subito l’occasione e ho preparato una torta sofficissima che la mia amica Ombretta ha preparato poco tempo fa! Non ho saputo resistere e , l’ho subito provata! E’ fantastica! Quindi Ombretta mia, grazie di cuore!!!! Eccola in tutta la sua golosità:

TORTA FRAGOLE E PANNA

Ingredienti (tortiera da 24 cm):
240 gr. di farina “00”
200 gr. di fragole (io 300 pesate già pulite)
150 gr. di zucchero
3 uova
70 gr. di burro
70 gr. di latte
60 ml. di panna
essenza naturale di vaniglia
1/2 bustina di lievito
granella di zucchero per la superficie

Procedimento (di Ombretta):

In una palnetaria montiamo le uova con lo zucchero fino a quando non
sono belle chiare e spumose. Versiamo a filo il latte e il burro sciolto
precedentemente. Amalgamiamo la panna e l’essenza di vaniglia e infine
setacciamo la farina con il lievito e versiamo a pioggia nell’impasto
facendo incorporare bene tutto con una spatola senza formare grumi.
Versiamo in uno stampo a cerniera e mettiamo le fragole tagliate a meta’
sopra e le cospargiamo di granella di zucchero. Inforniamo a 180° per
40 minuti circa, fate sempre la prova setecchino. Sforniamo e lasciamo
raffreddare.

  
Buona giornata!
More