Browsing Category

Fritti

Fritti/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ pomodoro

Pizzette fritte farcite

Pizzette irresistibili, preparate con l’impasto della pizza e poi fritte e farcite!!! Goduria pura!!!

Per realizzarle ho utilizzato la farina tipo 1 di Agrobass e il risultato è stato davvero perfetto!
Fine e bianca, macinata a pietra, contiene sia una piccola percentuale di crusca che di germe. Adatta alla panificazione e alla produzione di dolci.
Rispetto ai grani moderni contiene non solo una quantità minore di glutine, inferiore al 20%, ma una qualità differente dello stesso. Si tratta infatti di un glutine meno tenace e meno elastico, più facilmente digeribile dal nostro intestino. Grazie al ridotto e diverso contenuto di glutine, la farina di Quarantinu Agrobass riduce disturbi intestinali e digestivi e l’insorgenza di intolleranze alimentari ➡️ http://www.agrobass.it

L’olio EVO utilizzato è dell’azienda IL POGGIO che ci Porta in tavola l’eccellenza enogastronomica della Val d’Orcia al prezzo migliore!!! Una famiglia unita che ha dato vita a un’azienda solida nel rispetto e nell’attenzione verso la natura e il proprio territorio!!! Prodotti d’eccellenza acquistabili direttamente dal sito ➡️ https://www.aziendagricolailpoggio.it/

Passata di pomodoro e carciofi sono dell’azienda Sa Marigosa che opera da 30 anni nel settore dell’ortofrutta fresca per poi dedicarsi anche alla conservazione dei prodotti sott’olio e diventare oggi la più importante Organizzazione di Produttori di melone e anguria in Sardegna, con altissime produzioni di carciofo di diversi cultivar, tra cui spicca il Carciofo spinoso, leader del Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso di Sardegna D.O.P., una garanzia per chi acquista i loro prodotti… date un’occhiata al sito ➡️ https://www.samarigosa.com/it/

Tra gli ingredienti della farcitura troviamo la mozzarella di bufala di Casata Campana che per me è stata una gran bella scoperta! Prodotti di elevata qualità, che non si trovano ovunque… spediti e consegnati a domicilio in 24h con tutte le cautele per preservarli e farli arrivare a destinazione integri!!! Potete portare la Campania a casa vostra collegandovi al sito ➡️ https://www.casatacampana.com/

E per concludere in bellezza abbiamo anche le alici arrotolate con capperi di Pantelleria di Delicius che io metterei dappertutto!!! Prodotti conservati in modo naturale e sostenibile, infatti utilizzano solo alici pescate “a lampara” – tradizionale peschereccio a basso impatto sull’ecosistema… difficile che qualcuno non conosca Delicius ma vi lascio il link al sito ➡️ https://www.delicius.it/

PIZZETTE FRITTE FARCITE

Ingredienti:
500 gr di farina tipo 1 (io Agrobass)
370 ml d’acqua
2 cucchiai d’olio EVO (io Il Poggio)
12 gr di sale
6 gr lievito fresco

Per la farcitura:
250 gr di passata di pomodoro (io Sa Marigosa)
Mozzarella di bufala qb (io Casata Campana)
Spicchi di carciofi (io Sa Marigosa)
Filetti di alici arrotolati con capperi (io Delicius)
Olio EVO qb (io Il Poggio)
Olio di semi per friggere

Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungete anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e un pizzico di sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungetevi le mani e staccate dei pezzi di impasto. Formate una pallina e mettetela sul piano di lavoro infarinato. Schiacciatela con le manindandogli la forma di una pizzetta lasciando più alti i lati e più sottile il centro.
Procedete in questo modo fino al termine dell’impasto.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino e fatela scaldare con un po’ d”olio EVO, affinché non sappia di crudo.
Prendete una pentola a bordi alti e scaldate l’olio di semi, fate la prova con uno stecchino per capire se la temperatura è corretta: se le bollicine si raggruppano intorno allo stecchino siete pronti!
Friggete massimo 3 pizzette alla volta, girandole per uniformare la doratura, scolatele su carta assorbente e farcitele con la passata di pomodoro.
Su alcune mettete poi la mozzarella di bufala, su altre i carciofi, su altre le alici.
Non riuscirete più a fermarvi!!!!!

Carote/ Fritti/ Secondi piatti/ Senza categoria

VERDURE IN PASTELLA

Seguendo il mio motto “FRITTO È PIÙ BUONO”, anche delle semplici verdure possono diventare irresistibili!
Ovviamente devono essere verdure fresche e saporite, come quelle che mi ha inviato Bioexpress che consegna con propri mezzi, frutta e verdura biologica di qualità.
Potete collegarvi al sito www.bioexpress.it e scegliere la vostra cassetta e i prodotti da inserirci. Al resto penseranno loro 😉

La mia ricetta è realizzata con 3 tipi di verdure ma nessuno vi vieta di aggiungerne altre. La pastella è semplicissima da fare e dal risultato assicurato 😉


VERDURE IN PASTELLA
Ingredienti:
Un cavolfiore (io Bioexpress)
2 carote (io Bioexpress)
Una zucchina grande (io Bioexpress)
Olio di semi x friggere
Per la pastella:
200 gr di farina 00
200 gr di acqua frizzante fredda
1 uovo
Per prima cosa preparate la pastella: setacciate la farina, aggiungete l’uovo e mescolate con una frusta. Unite a filo l’acqua frizzante fredda e mescolate velocemente per non formare grumi. Lasciatela riposare in frigo mentre preparate le verdure.
Lavate le verdure. Tagliate a fettine sottili le zucchine e le carote, pulite il cavolfiore e staccate i vari grappoli che dovrete friggere.
Sbollentate carote e cavolfiore in acqua salata per 5 minuti. Scolatele.
Fate scaldare l’olio e quando raggiungerà i 170 gradi, immergete le verdure nella pastella e friggetele girandole sul lato opposto per un paio di volte, fino a doratura. Vedrete che appena entreranno in contatto con l’olio, la pastella si gonfiera’ intorno alle verdure.
A cottura ultimata, passate le verdure su carta assorbente, salate e servite.

Carnevale/ Dolci/ Fritti/ Senza categoria

CASTAGNOLE

Purtroppo quest’anno i colori del Carnevale potremo vederli solo tra le nostre mura…. stelle filanti sparse per casa anziché per le strade… i carri carichi di maschere resteranno nei loro garage….
Ma almeno i dolci di Carnevale possiamo farli 😀 quindi facciamo le castagnole!!!!!!!

CASTAGNOLE

Ingredienti x 20 pezzi:
200 gr di farina 00 (io farina x dolci Polselli)
60 gr di zucchero
50 gr di burro morbido
2 uova
Scorza grattugiata di un limone 🍋
Mezza bustina di lievito vanigliato x dolci (8 gr)
Un cucchiaio di grappa
Olio di semi di girasole x friggere

Setacciate farina e lievito, aggiungete la buccia grattugiata di limone e lo zucchero, mescolate con una forchetta.
Unite le uova, la grappa e il burro e amalgamate sempre con la forchetta.
Poi proseguite impastando con le mani fino al completo assorbimento di tutti gli ingredienti.
Su una spianatoia spolverata di farina, prelevate dell’impasto dei pezzetti da circa 20 grammi l’uno, arrotolateli tra le mani per formare delle palline.

Friggete in abbondante olio di semi bollente girandole fino a doratura. Scolate su carta assorbente e poi rotolate ogni pallina nello zucchero.

NOTE:

🍋Il burro può essere sostituito con 40 gr di olio

🍋Al posto della grappa potete usare l’essenza di anice

Carnevale/ Dolci/ Fritti/ Senza categoria

Frittelle velocissime senza lievitazione

Quante volte viene voglia di frittelle ma non abbiamo tempo per impastarle e lasciarle lievitare a lungo? Troppe!!!! Ecco la soluzione per prepararle in 10 minuti e non smettere più di farle!!! Utilizziamo il lievito per dolci anziché quello di birra ed otterremo un ottimo risultato! Provatele e vedrete!

Importante sapere che si conservano meno rispetto a quelle lievitate quindi bisogna mangiarle subito, belle calde!

FRITTELLE VELOCISSIME SENZA LIEVITAZIONE

Ingredienti per 6 frittelle:

250 gr di farina 00 ( io Farina x dolci Polselli)

3 cucchiai di zucchero

Mezza bustina di lievito vanigliato x dolci

1 cucchiaino d’olio EVO

150 gr di acqua

Zucchero qb per ricoprire

Olio di semi qb x friggere

Setacciate farina e lievito, aggiungere lo zucchero e mescolare. Inserire pian piano acqua e olio ed impastare con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Dividere l’impasto in 6 parti, ricavare delle palline e stenderle ad una ad una facendo pressione al centro e stendendo verso l’esterno lasciando alti i bordi come se facessimo una pizza con la crosta alta.

Scaldate l’olio in una padella a bordi alti e quando inizia a fare piccole bolle, immergete una frittella x volta, giratela per rosolare entrambi i lati e quando avrà preso colore scolatela su carta assorbente e rotolatela nello zucchero.

Fritti/ Lievitati/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Secondi piatti

I panzerotti di casa nostra

I miei genitori mi hanno sempre fatto mangiare bene, mia mamma è un’ottima cuoca, mio papà è bravo ad impastare, io amo fare dolci, un’associazione perfetta!

Quindi oggi condivido la ricetta dei panzerotti di famiglia, quelli che non riesci ad avanzare, che quando li fai devi raddoppiare le dosi e metterli in freezer per non restare mai senzaaaaa.  Si possono fare fritti o al forno ma sinceramente la versione fritta è la più saporita e irresistibile.

PANZEROTTI DI CASA NOSTRA

Per l’impasto (4/5 panzerotti)
270 Gr di farina 00

230 Gr di farina Manitoba 

300 ml di acqua gassata

12 Gr di sale fino

6 gr di lievito di birra FRESCO

2 cucchiai di olio EVO

Per il ripieno:

1 etto di prosciutto cotto 

2 mozzarelle 

Passata di pomodoro 

Olio di semi di arachidi per friggere

In una ciotola sciogliete il lievito di birra nell’acqua con 2 cucchiai d’olio,  mescolando con una forchetta.

Mescolate le farine con il sale e versateci l’acqua. Mettete nella planetaria ed impastate con il gancio finché sarà completamente incordato (ci vorranno una decina di minuti).

Ungete una terrina e versateci l’impasto, tamponate anche la superficie affinché non diventi secco, chiudete la terrina con la pellicola e lasciate lievitare per almeno 2 ore.

A fine lievitazione riprendete l’impasto raddoppiato di volume e dividetelo in palline, a seconda della grandezza dei panzerotti che volete ottenere, io ne faccio 4/5, stendete le palline affinché diventino rotonde e farcitele prima col pomodoro mescolato con un goccio d’olio, poi con prosciutto e mozzarella. Lasciate libero circa un centimetro sui lati per permettere la chiusura. Chiudete i panzerotti schiacciando con le dita sui bordi. Lasciate riposare un’altra mezz’ora se potete.

Friggete in abbondante olio di arachidi, accertandovi che sia bollente.

Scolate con la schiumarola e adagiate su carta per fritti per assorbire l’olio in eccesso.

NOTE E CONSIGLI

L’utilizzo dell’acqua frizzante facilita la lievitazione e aumenta la morbidezza dell’impasto 

Se preferite la cottura al forno disponete i panzerotti su carta forno e cuocete a 200 gradi per 15/20 minuti 

I panzerotti possono essere congelati dopo la cottura.