Browsing Category

Carne

Carne/ Fagioli/ pomodoro/ Secondi piatti/ Senza categoria

CARNE AL SUGO CON FAGIOLI ROSSI

La carne, si può preparare in 1000 modi ma quando si abbina ad un buon sughetto diventa irresistibile 😋

La salsa di pomodoro arriva direttamente dalla Sicilia, è un prodotto nichel free di Sicilia Ortoponica un’azienda che presta tantissima attenzione alle piante, infatti modificando le sue serre ha fatto in modo che le piante potessero godere di buona salute per molto più tempo arrivando ad offrire un prodotto molto gustoso, ricco di nutrienti e povero di residui chimici. ➡️ https://siciliaortoponica.com/

I fagioli rossi sono prodotti da Az. AGR. SERANGELI che produce mandorle e legumi di ogni genere. Per informazioni potete visitare il profilo Instagram o Facebook e contattare in privato.

L’olio Oro della Terra ormai lo conoscete, è davvero perfetto per ogni piatto. La famiglia Saluzzi produce anche oli aromatizzati perfetti per condire senza aggiunta di altri ingredienti e pasta di prima scelta. ➡️ https://www.aziendaagricolasaluzzi.it/


CARNE AL SUGO CON FAGIOLI ROSSI
Ingredienti:
Fettine di vitello
Fagioli rossi secchi (io Az.Agr. Serangeli)
300 gr di salsa di pomodoro fresco (io Sicilia Ortoponica)
Olio EVO (io Oro della Terra)
Sale e pepe
Uno spicchio d’aglio

Per prima cosa fate bollire i fagioli secchi in abbondante acqua per circa un ora.
Tagliate le fettine di vitello a pezzetti.
Prendete una padella antiaderente e preparate un soffritto con olio evo e uno spicchio d’aglio.
Rosolate la carne per qualche minuto.
Aggiungete la salsa di pomodoro, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per 10 minuti, poi aggiungete anche i fagioli.
Lasciate insaporire e servite nel piatto aggiungendo un goccio d’olio a freddo.

Carne/ Funghi/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria

ARROSTO DI TACCHINO RIPIENO ACCOMPAGNATO DA FUNGHI E PATATE

Oggi carne e patate!!! Abbinamento perfetto!
Ma le patate non sono le solite patate 😜 sono speciali! Si chiamano Fornatine. Con questo particolare prodotto si possono ottenere STICK cotte al forno ma con il gusto del fritto.
Nate da una accurata ricerca varietale seguita dalla scelta dei terreni più idonei, questo prodotto, a differenza di tutte le altre varietà in commercio non si brucia, diventando croccante fuori e morbida dentro, simile al fritto.
Tutti potranno mangiare patatine senza alcuna remora evitando le conseguenze negative della frittura sulla salute ➡️ http://www.coppolapatate.it/
L’arrosto è stato cucinato a bagno in una salsa con funghi porcini, quelli buoni di Pagnan che ormai da moltissimi anni ci regala il vero profumo e il vero sapore dei funghi! ➡️ https://pagnan.com/ARROSTO DI TACCHINO CON FUNGHI
Ingredienti:
1 kg di arrosto di tacchino ripieno
15 gr di funghi porcini secchi (io Pagnan)
un bicchiere di vino bianco
un bicchiere di acqua naturale
sale e pepe
un rametto di rosmarino e una foglia di alloro
Burro qb
3 grosse patate Fornatine (Patate Coppola)
Mettete i funghi a bagno nel latte per farli ammorbidire.Adagiate l’arrosto in una padella antiaderente e rosolatelo con un bel pezzo di burro su ogni lato affinché resti più morbido in cottura.Prendete una casseruola da forno, io ne ho usata una in ceramica, e metteteci dentro l’arrosto.Aggiungete anche i funghi con il loro latte e un bicchiere di vino bianco, un rametto di Rosmarino, una foglia di alloro, sale e pepe. Cuocete in forno ventilato a 190° per circa un ora. Trascorse la prima metà della cottura dovrete aggiungere un bicchiere di acqua per allungare la salsa e permettere all’arrosto di cuocere meglio.Prendete le patate fornarine e sbucciatele, tagliatele in modo da creare delle listarelle. Queste patate sono particolari perché vanno cotte al forno ma restano poi croccanti all’esterno e morbide all’interno, come se fossero fritte ma in realtà sono molto più sane. Le patate vanno cucinate su una teglia da forno ricoperta con carta forno. Le ho cotte in forno a 210 gradi per 40 minuti.A fine cottura tagliate l’arrosto a fette e servitelo con un po’ di salsa.

Antipasti/ Carne/ Senza categoria/ Tartufo

TARTARE DI CARPACCIO CELTICO CON TARTUFO

Oggi non vi lascio una vera e propria ricetta ma più che altro una sorta di tutorial per trasformare un carpaccio in modo più originale anziché assaporarlo a fette…
La materia prima è essenziale per ottenere un piatto saporito e io ho utilizzato il carpaccio celtico di Marco d’Oggiono. Si tratta di un taglio di chianina certificata, un prodotto da veri gourmet.
Il sapore è reso più intrigante dalla concia sapiente e da un sospetto di affumicatura e di erbe di bosco.
Potete acquistarlo qui ➡️ http://www.marcodoggiono.com
La crema al tartufo di Terre Nobili ha reso il piatto più prezioso, donando al palato un tocco di nobiltà grazie all’intenso profumo e sapore. Potete trovare tutta la gamma al tartufo qui ➡️ www.terrenobili.it
L’olio affiorato di Oro della Terra ha condito la mia tartare… nessun olio poteva essere migliore su questa tartare… e lo sapete perché? Perché affiorato vuol dire olio non filtrato e non trattato, estratto a freddo per preservarne le caratteristiche. ➡️ https://www.aziendaagricolasaluzzi.it/


TARTARE DI CARPACCIO CELTICO CON TARTUFO

Ingredienti:
150 gr di carpaccio celtico (io Marco d’Oggiono)
2 cucchiaini di salsa al tartufo nero (io Terre Nobili)
Olio Evo affiorato (io Oro della Terra)
Un coltello molto affilato
Un coppapasta
Tagliate il carpaccio a fette spesse circa mezzo centimetro, formate delle listelle e tagliatele a loro volta a cubetti.


Inserite il tutto in un coppapasta appoggiato in un piatto piano e schiacciate con le mani per compattare il carpaccio.
Togliete il coppapasta e condite con 2 cucchiaini di salsa al tartufo e un filo d’olio Affiorato.
Buon appetito!

Carne/ Carote/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Vino

ARROSTO AL BARBERA

La domenica di solito mi dedico alla preparazione di piatti più elaborati o comunque più lunghi nelle tempistiche. È il caso dell’arrosto di cui vi parlo oggi, ricevuto da Pascol, tenero tenero, senza nemmeno bisogno di tagliarlo con un coltello. Deve cuocere per almeno 2 ore ed è per questo che ho bisogno di prepararlo nel weekend.
Le carote che ho utilizzato arrivano da Bioexpress che consegna a domicilio frutta e verdura di stagione. Potete ordinarle anche voi sul sito www.bioexpress.it
L’olio EVO invece, proviene dall’azienda MOLINI DEL PONTE ed è buonissimo 😋 potete acquistarlo sul sito www.molinidelponte.com

ARROSTO AL BARBERA
Ingredienti:
Circa 700 gr di arrosto di bovino (io Pascol)
1 litro di vino barbera
Un bicchiere d’acqua
3/4 carote (io Bioexpress)
Mezza cipolla rossa
Olio EVO (io Molini del Ponte)
Sale qb

Tagliate a rondelle sottili e le carote, tagliate anche la cipolla.
In una pentola a bordi alti fate soffriggere la cipolla fino a doratura, poi aggiungete anche le carote e fatele rosolare.
A questo punto dovrete inserire l’arrosto e girarlo su ogni lato per fargli prendere colore.
Adesso aggiungete un litro di barbera e un bicchiere d’acqua.
Regolate di sale e proseguite la cottura per almeno 1 ore, girando la carne ogni 20 minuti sul lato opposto.
A fine cottura spostate momentaneamente l’arrosto in un piatto e con un minipimer frullate tutto il composto presente nella pentola affinché carote e cipolle siano ridotte in poltiglia e si crei una salsina densa da utilizzare come condimento.
Tagliate l’arrosto a fettine e rimettetelo in pentola, scaldate qualche minuto e servite.

Carne/ Pasta/ Primi piatti/ Salsiccia/ Senza categoria/ Zafferano

PASTA RISOTTATA CON SALSICCIA E ZAFFERANO

L’avete mai fatta la pasta risottata???? È un primo piatto spettacolare, pasta cucinata come se fosse un risotto, quindi cotta nel brodo di carne e saltata in padella. In questo modo la pasta assorbe tutto il sapore e ne deriva un gusto squisito.
Io l’ho preparata con i cavatelli di Oro della Terra, belli corposi e sempre al dente e con salsiccia di maiale.
Per dare ancora più sapore ho aggiunto lo zafferano in pistilli di LA PIEVE, prezioso come l’oro e dal sapore intenso.
Potete acquistare anche voi i prodotti di Oro della Terra qui e lo zafferano La Pieve qui.

PASTA RISOTTATA CON SALSICCIA E ZAFFERANO

Ingredienti :
500 gr di cavatelli (io Oro della Terra)
300 gr di salsiccia
60 stimmi di Zafferano (io La Pieve)
Un bicchiere di vino bianco
Brodo di carne
Olio EVO qb (io Oro della Terra)

Innanzitutto dovete avere a disposizione il brodo di carne. Nel mio caso l’ho preparato con biancostato, cipolla, sedano e carote e sale.
Almeno 4 ore prima dell’utilizzo mettete in infusione gli stimmi di zafferano in una tazzina con 2 dita d’acqua.
Tagliate a pezzetti la salsiccia.
Prendete una grande padella e versateci un filo d’olio EVO. Fate rosolare la salsiccia su tutti lati, poi aggiungete i cavatelli crudi. Versateci sopra un bicchiere di vino bianco e fate saltare.
Aggiungete brodo e ricoprite tutta la pasta.
Si dovrà cucinare la pasta come se fosse un risotto quindi regolate di brodo quandonsi asciuga e continuate fino alla cottura.
Proprio alla fine aggiungete lo zafferano con l’acqua di infusione e mescolate.