Browsing Category

Antipasti

Antipasti/ Carciofi/ Pasqua/ Ricotta/ Senza categoria/ Torte

PASQUALINA CON CARCIOFI

La torta pasqualina è un piatto salato che si prepara nel periodo pasquale. La versione più conosciuta prevede un ripieno di ricotta e spinaci ma noi preferiamo la versione con i carciofi.
Per realizzarla ho utilizzato le farine 00 e 0 acquistabili sul sito di WIKONSUMER negozio collaborativo in cui ogni prodotto viene assaggiato e approvato prima di metterlo in commercio per garantirne sapore e qualità, con attenzione particolare per la provenienza e la composizione.
Prendendo parte al Programma Prime il cliente avrà la possibilità di avere per sei mesi una spesa GRATIS ogni 4 spese effettuate. (Una spesa gratis pari all’importo medio delle quattro spese).
Inoltre, utilizzando il mio codice MORENA10 avrete uno sconto di 10 euro su una spesa minima di 35!!!! Quai regalati, dovete correre a vedere il sito ➡️ https://www.wikonsumer.org/prime
L’olio utilizzato per la cottura dei carciofi è molto importante perché sarà quello che darà sapore alle verdure e al ripieno. Io ho scelto l’olio dei F.lli Loria Monocultivar Pennulara che ricorda le olive colte verdi. All’olfatto sentori di erba appena falciata, leggere sensazioni di carciofo e foglia di olivo. Buona fluidità in bocca, al gusto è equilibrato ai toni dell’amaro e del piccante, stemperati nella lieve dolcezza finale della frutta secca. Questo olio è un presidio SLOWFOOD quindi autoctono, perciò assolutamente garantito nella qualità ➡️ https://www.oliofratelliloria.com/
IL Parmigiano grattugiato utilizzato nella mia ricetta è stagionato 36 mesi, prodotto da Malandrone. Chi sceglie Malandrone, è alla ricerca di un Parmigiano Reggiano di livello superiore, da sapori intensi e persistenti…
Una garanzia in più è data dal fatto che questo formaggio è prodotto in famiglia, dell’allevamento delle mucche alla loro alimentazione, alla vendita finale… senza intermediari… filiera corta per un servizio e una qualità migliori ➡️ https://www.malandrone1477.shop/


PASQUALINA CON CARCIOFI

Ingredienti per l’impasto:
125 gr di farina 00 (io Wikonsumer)
125 gr di farina 0 ( io Wikonsumer)
15 gr di olio EVO (io F.lli Loria)
150 ml d’acqua
5 gr di sale
Per il ripieno:
4 carciofi
6 uova piccole (2 per il ripieno e 4 sode)
300 gr di ricotta
Sale e pepe
Parmigiano grattugiato 36 mesi (io Malandrone)
Uno spicchio d’aglio
Setacciate le farine, aggiungete il sale e mescolate.
Aggiungete al centro l’olio, iniziate a mescolare aggiungendo l’acqua un poco alla volta fino a completo assorbimento.
Lavate e pulite i carciofi, togliete i gambi e le foglie esterne. Tagliateli a pezzi.
In una padella mettete un filo d’olio EVO e lo spicchio d’aglio, cuoceteci i carciofi allungando con un bicchiere d’acqua. Ci vorranno circa 15 minuti per la cottura.
Preparate il ripieno: in una ciotola mettete la ricotta, il sale, il pepe, il parmigiano e 2 uova crude per amalgamare. Mescolate con una forchetta.
Poi aggiungete i carciofi e mescolate ancora.
Dividete la pasta brisè in 2 parti uguali.
Stendetene una e mettetela sul fondo di una tortiera a fondo apribile, rivestita con carta forno.
Versateci dentro il ripieno di ricotta e carciofi, livellate.
Prendete le 4 uova sode e affondatele nel ripieno distribuendole in modo simmetrico.
Stendete anche la seconda parte di pasta brisè e coprite la torta, chiudendo bene i lati verso l’interno, aiutandovi con la lama di un coltello.
Spennellate con del latte e cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.

Antipasti/ Lievitati/ Melanzane/ Pane-Focacce-Pizze/ Senza categoria

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE

Le brioches sono buone anche salate 😉 soprattutto se ci mettiamo dentro una saporita farcitura!
Io ci ho messo la caponata di melanzane di Terra mia Ribera un’azienda familiare che si occupa personalmente della produzione di agrumi ma non solo, anche questa buonissima caponata fa parte dei prodotti che potete trovare nel loro ecommerce e vi assicuro che è davvero buona ➡️ https://arancedisicilia.store/

E il tocco finale è dato dal Pestosino calabrese di GIODÀ che è una salsa piccante che racchiude nei suoi ingredienti i sapori veraci della Calabria. Per gli amanti del piccante trova utilizzo in diversi piatti.

Questo è moltissimi altri prodotti realizzati con passione per la propria terra, potete trovarli nel sito www.giodashop.it che dalla Calabria spedisce in tutta Italia

Per l’impasto ho usato la farina tipo 1 di Molino Rosso che garantisce un risultato molto soffice, è biologica e macinata a pietra. Questa è molte altre tipologie di farine potete trovarle sul loro sito ➡️ https://molinorosso.com/

Il pizzico di miele permette all’impasto di lievitare perfettamente ed io mi sono affidata a Nectaris che con il suo amore per le api e la lotta per la loro sopravvivenza, ci regala un miele unico nel gusto e nella consistenza ➡️ https://www.beenectaris.it/

BRIOCHES SALATE CON CAPONATA E PESTOSINO PICCANTE
Ingredienti:
250 gr di farina tipo 1 o Manitoba ( io Molino Rosso)
130 gr di latte tiepido
3 tuorli d’uovo
50 gr di burro
6 gr di lievito di birra fresco
6 gr di sale
Un cucchiaino di miele Millefiori (io Nectaris)
Per la farcitura:
Caponata di melanzane qb (io Terra mia Ribera)
Pestosino calabrese (io GIODÀ)
Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido, con il miele.
Una volta sciolto, aggiungetelo alla farina setacciata,, nella ciotola della planetaria.
Mescolate con il gancio fino a completa amalgama e poi inserite i tuorli d’uovo uno alla volta, non inserite il secondo finché il primo non sarà assorbito, e così via…
Proseguite per una decina di minuti finché l’impasto sarà incordato e solo allora aggiungete il sale e mescolate sempre con il gancio, poi unite anche il burro ammorbidito e proseguite finché sarà completamente assorbito.
Mettete a lievitare coperto con pellicola e con uno strofinaccio per circa 4 ore.
Poi riprendete l’impasto e stendetelo a rettangolo, calcolando che dovrete dividerlo in 6 pezzi (come da foto). Su ogni pezzo, mettete al centro un cucchiaino di caponata e un goccio di pestosino Calabrese che è un condimento piccante.
Richiudete piegando ogni angolo verso il centro, per formare un quadrato.
Spennellate con un pochino di latte e una volta inumidito l’impasto potrete passare con un dito sulle fessure per chiuderle bene.
Disponete le brioches salate in una teglia ricoperta con carta forno. Se le lasciate lievitare ancora mezz’ora il risultato sarà migliore.
Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 25 minuti.

Antipasti/ Carne/ Senza categoria/ Tartufo

TARTARE DI CARPACCIO CELTICO CON TARTUFO

Oggi non vi lascio una vera e propria ricetta ma più che altro una sorta di tutorial per trasformare un carpaccio in modo più originale anziché assaporarlo a fette…
La materia prima è essenziale per ottenere un piatto saporito e io ho utilizzato il carpaccio celtico di Marco d’Oggiono. Si tratta di un taglio di chianina certificata, un prodotto da veri gourmet.
Il sapore è reso più intrigante dalla concia sapiente e da un sospetto di affumicatura e di erbe di bosco.
Potete acquistarlo qui ➡️ http://www.marcodoggiono.com
La crema al tartufo di Terre Nobili ha reso il piatto più prezioso, donando al palato un tocco di nobiltà grazie all’intenso profumo e sapore. Potete trovare tutta la gamma al tartufo qui ➡️ www.terrenobili.it
L’olio affiorato di Oro della Terra ha condito la mia tartare… nessun olio poteva essere migliore su questa tartare… e lo sapete perché? Perché affiorato vuol dire olio non filtrato e non trattato, estratto a freddo per preservarne le caratteristiche. ➡️ https://www.aziendaagricolasaluzzi.it/


TARTARE DI CARPACCIO CELTICO CON TARTUFO

Ingredienti:
150 gr di carpaccio celtico (io Marco d’Oggiono)
2 cucchiaini di salsa al tartufo nero (io Terre Nobili)
Olio Evo affiorato (io Oro della Terra)
Un coltello molto affilato
Un coppapasta
Tagliate il carpaccio a fette spesse circa mezzo centimetro, formate delle listelle e tagliatele a loro volta a cubetti.


Inserite il tutto in un coppapasta appoggiato in un piatto piano e schiacciate con le mani per compattare il carpaccio.
Togliete il coppapasta e condite con 2 cucchiaini di salsa al tartufo e un filo d’olio Affiorato.
Buon appetito!

Antipasti/ Formaggio/ Funghi/ Mozzarella/ Patate/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Zafferano

TORTINI DI PATATE FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta

Un bel tortino di patate ricco di sapore perché pieno di cose buone.
A cominciare dalla base, le patate dell’azienda agricola Del Fosco che arrivano direttamente da Avezzano, belle sode e gustose, davvero speciali…

Lo zafferano in stimmi dell’azienda agricola La Pieve ha donato colore e sapore ai tortini.

I funghi di Pagnan hanno impreziosito il sottofondo di gusto, creando un piacevole abbinamento con gli altri ingredienti.

TORTINI DI PATATE, FUNGHI E ZAFFERANO con fonduta
Ingredienti:
1 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
15 gr di funghi secchi (io Pagnan)
30 stimmi di zafferano (io LA PIEVE)
Una mozzarella
Formaggio grattugiato
Un uovo
Latte per ammorbidire i funghi.
Sale qb
3 tomini per la fonduta

Per prima cosa mettete in infusione gli stimmi di zafferano in una tazzina con 2 dita d’acqua, almeno 4 ore prima dell’utilizzo.
Mettete i funghi a bagno nel latte.
Poi fate lessare le patate (ci vorranno circa 40 minuti ma dipende molto dalla grandezza).
A fine cottura sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.
Aggiungete lo zafferano e amalgamatelo alle patate.
Tagliate a pezzetti la mozzarella e aggiungetela al composto.
Aggiungete il sale, le uova, il formaggio grattugiato e i funghi e mescolate.
Prendete gli stampini in alluminio per i tortini, imburrateli e metteteci dentro il composto, riempiendo fino all’orlo.
Infornate a 200 gradi per circa 25 minuti.
Prima si servire capovolgete i tortini nel piatto.
Per preparare la fonduta, mettete in un pentolino antiaderente i tomini tagliati a pezzi, fate sciogliere mescolando.
Versate sui tortini e servite.

Antipasti/ Formaggio/ Patate/ Polpette/ Salame/ Secondi piatti

POLPETTE DI PATATE AL FORNO CON TOMA E SALAME

Io sono la classica persona che metterebbe le patate ovunque!!! Le adoro ed è innegabile che stiano bene con tutto!!!
La ricetta di oggi le vede protagoniste, sotto forma di polpette croccanti, cotte al forno, saporite e profumate.
La qualità delle patate influisce moltissimo sul risultato finale, io ho utilizzato le patate biologiche dell’azienda agricola Del Fosco, che nascono ad Avezzano e sono assolutamente diverse da quelle che si trovano nella grande distribuzione: grandi, scure all’esterno e belle gialle all’interno, sode e saporite…. andate anche voi a visitare il loro sito e provate il vero gusto delle patate a km0 ➡️ https://www.agricolabiodelfosco.it/

Nel ripieno ho inserito un formaggio davvero buono, che si è amalgamato perfettamente con le patate, il Toumin dal Mel, un tomino morbido, dal sapore delicato, prodotto dal Caseificio VALVARAITA, che può anche essere assaporato così com’è, abbinato ad una confettura ad esempio. Io vi consiglio di provarlo, collegandovi al sito https://www.caseificiovalvaraita.com/ e approfittando del mio codice MORENA avrete uno sconto del 10% con una spesa di 60 euro 😉

Nel ripieno ho inserito anche il salame Corallina di AssaggiAssisi, un salume tipico, di suino, dal sapore intenso, buonissimo tagliato a fette per un aperitivo, o in un bel panino, ma ha anche dato un tocco di sapore in più alle mie polpette 😉 Lo potete acquistare, insieme a tanti salumi e formaggi inseriti in una graziosa box in legno, collegandovi al sito https://www.assaggiassisi.com/negozio/
E approfittando del mio codice AASCONTO1005 avrete uno sconto di 5 euro 😃

Per il tocco finale ho insaporito con l’olio Rosapepe che per me è stata una magnifica scoperta 😃 un olio campano che nasce a Salerno, dal gusto intenso, perfetto si a crudo che in cottura, con enormi proprietà antiossidanti. Lo trovate su https://www.oliorosapepe.it/

POLPETTE DI PATATE AL FORNO CON SALAME E FORMAGGIO

Ingredienti x circa 12/13 polpette grandi:
1 kg di patate (io Agricola Del Fosco)
150 gr di Toumin dal Mel (tomino morbido) (io Caseificio VALVARAITA)
100gr di salame Corallina (io AssaggiAssisi)
2 uova
30 gr di Parmigiano grattugiato
Sale e pepe qb

Olio Evo (io Rosapepe)
Per impanare:
2 albumi d’uovo
Pane grattugiato qb
Farina qb

Sbucciate e lessate le patate, poi schiacciatele e mettetele in una ciotola.
Aggiungete le uova, il formaggio grattugiato, sale e pepe.
Tagliate a cubetti il formaggio e il salame e aggiungeteli al composto.
Preparate una teglia rivestita con carta forno.
Formate con le mani delle palline di circa 3 centimetri, poi schiacciatele per appiattirle un po, per avere una cottura più uniforme.
Passate ogni polpetta nella farina, poi nell’albume e poi nel pangrattato.
Diponete le polpette sulla carta forno e spennellatele con OLIO EVO.
Cuocete a 200 gradi per 25/30 minuti o fino a doratura.