Mozzarella/ Pasta/ Primi piatti

DITALI RIGATI CON PESTO ROSSO LIGURE E MOZZARELLA

Una pasta gustosa, semplice e invitante… pochi ingredienti per un grande risultato!

Come sempre sottolineo che la qualità degli ingredienti rende i piatti speciali!!! Nel mio caso mi sono affidata all’azienda EDIZIONE LIMITATA per la pasta, dovete guardare quante cose interessanti ci sono sul loro sito! Piccoli produttori messi in contatto con il consumatore finale!!! E spediscono in tutta Italia! Voi guardate e poi non esitate ad utilizzare il mio codice Morena10%Sconto! Per avere uno sconto del 10% sul catalogo ➡️ https://www.edizione-limitata.it/

Olio e pesto arrivano dalla Liguria, patria di questo tipo di prodotti e per me è ormai una dipendenza in cucina utilizzare i prodotti del Frantoio Ghiglione buoni da impazzire!!! Se non li avete ancora assaggiati vi siete persi un paradiso di bontà e qualità ➡️ https://www.frantoioghiglione.it/shop/

Ad accompagnare il mio piatto, un vino d’eccellenza, il Tanalupa di Fattoria Sant’Appiano ➡️ Sauvignon bianco,  un vino corposo ma “morbido” di grande equilibrio e ricco di profumi. È fragrante, ha una struttura solida e la giusta gradazione alcolica. Di colore giallo paglierino, il profumo è floreale ma con un calore che ricorda la frutta matura ➡️ https://www.santappiano.it/en/shop/

DITALI RIGATI CON PESTO ROSSO LIGURE E MOZZARELLA

Ingredienti:
500 gr di ditali rigati (io Edizione Limitata)
180 gr di pesto rosso ligure (Frantoio Ghiglione)
Olio EVO qb (Frantoio Ghiglione)
150 gr di Mozzarella

In abbinamento: Vino bianco Sauvignon Tanalupa di Fattoria Sant’Appiano

In una grande padella antiaderente mettete un filo d’olio EVO, scaldate e aggiungete il pesto rosso ligure.

Tagliate a cubetti la mozzarella e mettetela da parte.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua salata e quando sarà pronta buttate la pasta. A fine cottura scolatela e versatela nella padella con il condimento.
Mescolate, aggiungete la mozzarella e mescolate nuovamente.

Aggiungete Parmigiano a vostro piacere e servite.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply