Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Salame/ Senza categoria

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Una pizza molto saporita e soprattutto buona, un modo originale per usare la famosa soppressata!
Per realizzarla ho utilizzato la farina tipo 2 semintegrale di Antico Mulino Rosso che è una farina biologica derivata dalla macinazione di Grani Antichi.
L’unione, sin dalla semina, di 7 varietà di cui 6 antiche, ha dato vita alla farina Aurora (il cui nome è sinonimo di Origine). Questa farina rappresenta il fiore all’occhiello del progetto del campo sperimentale di Antico Molino Rosso, che da 8 anni, a rotazione, coltiva 8 varietà di cereali antichi ogni anno. Il contributo diversificato dei vari grani racchiude le caratteristiche proprie di ogni varietà, quali forza, gusto e un ottimo apporto proteico ➡️ https://molinorosso.com/shop/

Per il condimento ho scelto la soppressata dolce di APOTHECA SHOP un prodotto calabrese dal profumo intenso e dal sapore speziato che sta benissimo sulla pizza, ma anche su un tagliere mangiata con un bel pezzo di pane. Questo ed altri eccellenti prodotti calabresi potete trovarli nello shop on line ➡️ https://www.aphoteca.info/

L’olio che ho scelto è di Mammamia Italia intenso e persistente, sta bene davvero dappertutto perché riesce ad esaltare il sapore di una pizza ma anche quello di un primo piatto… insomma è davvero buono e potete acquistarlo online ➡️ https://www.mammamiaitalia.com/

Il coltello che vedete in foto, utilizzato per tagliare la mia pizza, è di Kimera Technologies che produce coltelleria e accessori da cucina dal 1883 ➡️ http://www.coltelleriepascotto.com

PIZZA SEMINTEGRALE CON SOPPRESSATA

Ingredienti per una teglia:
500 gr di farina tipo 2 semintegrale (io Molino Rosso)
350 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio EVO (io Mammamia Italia)
4 gr di lievito di birra fresco (un sesto di cubetto)
12 gr di sale fino
Per farcire:
400 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai d’olio EVO
2 mozzarelle
Soppressata dolce qb (io APOTHECA SHOP)

Preparare l’impasto la mattina per usarlo a cena o addirittura la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 2 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mescolate la farina con il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e il sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 240 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella e la soppressata.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella e soppressata sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply