Formaggio/ Primi piatti/ Senza categoria

AGNOLOTTI CACIO E PEPE

La trasformazione a modo mio di un piatto regionale, davvero buono 😋

L’ingrediente alla base di questo piatto sono ovviamente gli agnolotti, quindi devono per forza essere ottimi e nel mio caso lo sono… si tratta della pasta fresca dell’azienda UN SACCO DI PASTA che ne produce di vari formati prestanto la massima attenzione alla qualità, li invia a casa vostra in un grazioso cofanetto e vi aspetta per il successivo acquisto perché sono sicura che se acquisterete una volta, lo farete tante altre volte perché li ho provati e vi assicuro senza esagerare che sono perfetti e buonissimi ➡️ https://unsaccodipasta.it/https://unsaccodipasta.it/

Il caciocavallo utilizzato per creare la crema è di Barone Macrì e devo dire che è un ottimo prodotto, delicato ma allo stesso tempo saporito, della giusta consistenza e perfetto per svariate ricette. Oltre ai formaggi l’azienda produce anche vino e olio nella splendida Calabria ➡️ https://www.baronemacri.it/

AGNOLOTTI CACIO E PEPE

Ingredienti:
500 gr di agnolotti piemontesi (io Un sacco di pasta)
250 gr di caciocavallo (io Barone Macrì)
Pepe nero da macinare qb
Acqua di cottura

Tagliate a cubetti il caciocavallo.
Mettete a bollire acqua salata per cuocere gli agnolotti.
Per fare la crema cacio e pepe dovrete far sciogliere il formaggio a bagno quindi prendete 2 pentolini da mettere uno sopra all’altro. In quello interiore mettete 2 dita d’acqua che farete scaldare sul fuoco, in quella superiore metterete il cacio. Considerate che l’acqua non deve toccare il pentolino superiore.
Per andare sul sicuro sarebbe meglio grattugiare il formaggio anziché lasciarlo a pezzetti, ma questo è a vostra discrezione.
Aggiungete anche un bel po’ di pepe nero macinato e
allungate piano piano con l’acqua di cottura degli agnolotti che nel frattempo avrete messo a cuocere, e mescolate velocemente con una frusta fino a raggiungere la consistenza desiderata.
A fine cottura condite gli agnolotti con la crema ottenuta e buon appetito!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply