Lievitati/ Mozzarella/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto/ Senza categoria

PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE CON FARINA 1 FARCITA CON BUFALA E PROSCIUTTO CRUDO

La pizza ad alta idratazione permette di ottenere un impasto molto molle che in cottura resta alto e soffice, l’ho preparato utilizzando La farina tipo 1 di Molino rosso e devo dire che il risultato è stato sorprendente, penso che continuerò ad utilizzare questo tipo di farina affinchè i miei lievitati siano sempre perfetti.
Per la farcitura ho utilizzato l’eccezionale prosciutto crudo riserva di Marco d’oggiono di cui ho assaggiato ormai molti prodotti e nessuno mi ha ancora delusa. Potete acquistarli anche voi collegandovi direttamente al sito https://www.marcodoggiono.com/

Per condire ho utilizzato l’olio Affiorato di AZ.AGR. SALUZZI, che è il primo olio che viene raccolto durante la spremitura senza essere sottoposto al processo di filtrazione o pressatura.
E’ ricavato seguendo l’antico metodo di affioramento, che consiste nel raccogliere a mano una piccolissima percentuale di olio che si ottiene attraverso il continuo e prolungato rimescolamento della pasta di olive proveniente dalla frangitura. Le goccioline d’olio, si uniscono divenendo sempre più grandi fino ad affiorare alla superficie. Insomma è un olio puro che si consiglia anche per i bambini.

PIZZA AD ALTA IDRATAZIONE CON FARINA 1 – FARCITA CON BUFALA E PROSCIUTTO CRUDO

Ingredienti:
1 kg farina tipo 1 (io Molino Rosso)
750 ml acqua
3 cucchiai d’olio EVO (io Oro della Terra)
25 gr sale
6 gr lievito
700 ml di passata di pomodoro
120 gr di prosciutto crudo (io Marco d’Oggiono)
2 mozzarelle di bufala da 125 gr
Olio EVO qb (io Oro della terra)
L’impasto con 1 kg di farina indicato negli ingredienti serve per 2 teglie di pizza, mentre gli ingredienti indicati per la farcitura sono riferiti ad una sola teglia.
Preparate l’impasto la sera prima, più riposa, meglio è.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, aggiungendo un pizzico di zucchero per attivarlo. Aggiungere anche 3 cucchiai d’olio EVO.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina, aggiungete il sale.
Versate il composto liquido sulle farine e impastate col gancio in planetaria o a mano.
Ungete una terrina e metteteci l’impasto, coprite con pellicola e con uno strofinaccio poi mettete a lievitare lontano da sbalzi termici, io lo metto dentro al forno chiuso.
Mettete la passata di pomodoro in un pentolino con un pochino d’olio EVO e un pizzico di sale e lasciatelo cuocere perché non sappia di crudo, ma senza aggiungere nient’altro. Lasciatelo andare mentre stendete la pizza.
Al momento della preparazione riprendete l’impasto che sarà aumentato di volume, ungete la placca da forno spargendo l’olio con le mani, così le avrete unte per riuscire a prendere l’impasto senza che si appiccichi.
Stendete nella teglia schiacciando con la punta delle dita e lasciando la crosta spessa.
Fate riposare l’impasto per un quarto d’ora o più.
Prendete la passata e versatela sulla pizza.
Infornate a 250 gradi per 8 minuti, intanto tagliate la mozzarella di bufala.
Trascorsi gli 8 minuti tirate la pizza fuori dal forno e procedete con la farcitura: mettete mozzarella sulla pizza e infornate per altri 10 minuti o fino alla croccantezza desiderata.
Questa operazione è necessaria affinché la mozzarella non si asciughi, per questo motivo la cuocio in 2 step.
Sfornate, aggiungete le fette di prosciutto crudo e insaporite con un filo d’olio a crudo.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply